Maceratese, la carica di mister Bucchi
“Spal, venderemo cara la pelle”

LEGA PRO - Parla il tecnico in vista del big match di sabato alle 15 all'Helvia Recina: "Sono meritatamente primi ma noi siamo in forma". Dubbi sull'utilizzo di Lasicki e Giuffrida. Diretta live su CM
- caricamento letture
Cristian Bucchi, allenatore della Maceratese

Cristian Bucchi, allenatore della Maceratese

di Andrea Busiello

“Contro la Spal venderemo cara la nostra pelle”. L’allenatore della Maceratese Cristian Bucchi non le manda a dire al prossimo avversario e presenta in questo modo il big match di giornata tra la prima e la seconda della classe in programma sabato alle 15 all’Helvia Recina. “Affronteremo una delle squadre più forti del girone insieme a Teramo e Pisa – dice il tecnico romano dei biancorossi – Sono meritatamente in vetta alla classifica perchè in questo inizio di campionato hanno dimostrato di avere le carte in regola per battere tutti. La Maceratese arriva carica e determinata a questa gara: giocheremo davanti al nostro pubblico e siamo in un ottimo momento di forma, sono convinto che faremo bene. Valuteremo fino all’ultimo istante le condizioni di Giuffrida e Lasicki e solo a pochi minuti dall’inizio della gara deciderò chi mandare in campo“.

I tifosi della Maceratese

I tifosi della Maceratese

I biancorossi si schiereranno con il solito 4-4-2 e l’ex tecnico della Torres si appella alla città per questa sfida delicata: “Tutti noi siamo orgogliosi che stiamo entrando dentro il cuore della città – sottolinea Bucchi – Adesso abbiamo bisogno ancora di più del loro calore e mi auguro che contro la Spal ci sia una bellissima cornice di pubblico. Siamo al secondo posto e la nostra tifoseria è stata un’arma in più in questo inizio di campionato“. La Maceratese è a soli tre punti dalla capolista ma il tecnico non si vuole entusiasmare: “Il nostro obiettivo rispetto all’inizio del campionato non è cambiato: dobbiamo pensare esclusivamente a salvarci. Certo, l’inizio di campionato è stato splendido e vogliamo continuare così. L’unico pensiero è quello di ottenere prima possibile la salvezza poi potremo, eventualmente, pensare ad altro”. All’Helvia Recina dovrebbe esserci una bella cornice di pubblico anche se l’osservatorio per le manifestazioni sportive ha vietato la trasferta ai tifosi della Spal e dunque il settore ospiti rimarrà desolatamente vuoto per il big match di giornata. Mister Bucchi davanti al portiere Forte dovrebbe riproporre la cerniera difensiva composta da Imparato, Fissore, Faisca e Karkalis; in mediana spazio a Buonaiuto, Carotti, Foglia e D’Anna; tandem d’attacco composto da Kouko e Fioretti. La Spal è reduce dalla fatica infrasettimanale della Coppa Italia (sfida vinta 2 a 1) contro il Mantova: “Hanno giocato tante seconde linee, non credo che saranno stanchi per sabato” conclude Bucchi. Appuntamento all’Helvia Recina alle 15: da una parte la Maceratese vuole vincere per agganciare la vetta, dall’altra la Spal evitare l’onta della sconfitta per marciare in solitario davanti a tutti. Diretta live su CM a partire dalle 14.45.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X