Canesin gela la Maceratese
“Non ci sono soldi per gli spogliatoi”

STADIO - L'assessore allo sport esclude nuovi interventi all'impianto e risponde alla società: "Abbiamo già speso 800 mila euro. Non possiamo pensare solo all'Helvia Recina". Sull'utilizzo del campo: "Alla società avevamo chiesto di evitare di allenarsi lì"
- caricamento letture
Alferio Canesin allo stadio Helvia Recina

Alferio Canesin allo stadio Helvia Recina

di Sara Santacchi

“Non abbiamo più soldi da poter spendere sull’Helvia Recina, quindi è escluso che prima del prossimo anno possiamo intervenire sugli spogliatoi”. Chiarisce subito la situazione l’assessore allo sport del comune di Macerata Alferio Canesin, dopo la giornata di ieri in cui la Maceratese è tornata in campo per il recupero col Savona, sotto una pioggia incessante (leggi l’articolo). Il maltempo non ha risparmiato nessuno e, nonostante il rinnovato impianto, si sono ripresentati i vecchi problemi: le infiltrazioni negli spogliatoi. “Mi spiace per la situazione che si è creata e proprio quando giocava la Maceratese, ma abbiamo impermeabilizzato una parte della gradinata, quella corrispondente ai vecchi spogliatoi locali, dove ora c’è l’infermeria spendendo 75mila euro. Non riusciremo entro l’anno a sistemare il resto perchè non ci sono le risorse. Per impermeabilizzare entrambi gli spogliatoi ci vorranno almeno altri 200mila euro e cercheremo l’anno prossimo di trovare un modo nel nuovo bilancio per un ulteriore investimento e questo la Maceratese lo sapeva. Non c’è solo l’Helvia Recina e abbiamo già speso 800mila euro”. Dunque niente spogliatoi nuovi nello stadio. “Va detto che ieri ci sono stati delle condizioni atmosferiche particolari e davvero difficili che hanno creato disagi, e ben più gravi in tutta Italia – continua Canesin – quindi non possiamo creare un allarme ogni volta che ci sarà una partita. Ci vuole più collaborazione e meno polemica perchè solo così potremo lavorare al meglio e far funzionare, pian piano lo stadio in maniera ottimale”.

maceratese savona 1

Il campo dell’Helvia Recina prima della gara della Maceratese contro il Savona

Una collaborazione che l’assessore allo sport chiede anche per il terreno di gioco: “Riguardo alle condizioni del manto – spiega – abbiamo provveduto questa mattina ad andare subito allo stadio per rollarlo e sistemare le buche. Questa mattina ho anche comunicato alla Maceratese che non potrà usare l’Helvia nella maniera più assoluta fino a domenica. Ieri hanno giocato ai limiti della praticabilità e bisogna dare un po’ di respiro a quel terreno di gioco”. Proprio la presidente della Maceratese, Maria Francesca Tardella, dopo la partita col Savona in sala stampa si è augurata di trovare un campo migliore, nella gara domenicale contro il Teramo e che l’amministrazione prenda dei provvedimenti in questo senso (leggi l’articolo) dopo l’incontro avuto in settimana: “All’appuntamento di lunedì avuto con Marco Nacciarriti, l’amministratore delegato della Maceratese, non abbiamo parlato di provvedimenti da parte nostra – spiega Canesin – ma deciso gli orari definitivi dell’uso dell’Helvia Recina da parte della Maceratese e si è parlato di una maggiore collaborazione. Ecco penso che l’atteggiamento giusto sia questo da tenere, senza cadere in polemiche. Alla Maceratese abbiamo chiesto di non usare il campo, vista l’abbondanza di pioggia, invece martedì la squadra si è allenata al campo. Anche questo non aiuta. Non mi venissero a dire che lo scorso anno le condizioni erano migliori, di fronte a tutta la pioggia caduta in questi giorni che, onestamente, l’autunno scorso non ricordo. Sono casi eccezionali, ma l’Helvia Recina non può essere il problema di Macerata. Ci vuole più buon senso”. Intanto il Comune stipulerà un accordo con una società esterna per la gestione del campo sportivo e la manutenzione dell’impianto così da poterlo gestire nel modo migliore.

Il Sindaco Romano Carancini negli spogliatoi dell'Helvia Recina

Il Sindaco Romano Carancini negli spogliatoi dell’Helvia Recina



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =