Gli scoppia un petardo in mano
Un ferito grave durante il derby

MACERATA - E' un tifoso della Maceratese, 31 anni, Daniele Elia, gestore della pizzeria Zerolievito, in viale Don Bosco. Qualcuno gli avrebbe passato in mano il candelotto che lui ha scambiato per un fumogeno. «Potevano dirmelo», avrebbe detto il giovane ai primi soccorritori
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
elia.-4-650x453

Daniele Elia in barella prima di essere caricato a bordo dell’eliambulanza

Un tifoso della Maceratese è rimasto ferito alla mano in maniera seria dopo lo scoppio di un petardo. L’episodio, stando ai primi accertamenti, è successo in curva, allo stadio Helvia Recina, quando era appena iniziato il derby con la Civitanovese. Il tifoso, 31 anni, Daniele Elia, di Macerata, gestore della pizzeria Zerolievito in viale Don Bosco (aperta da alcuni anni), in zona stazione, era con gli amici quando qualcuno gli avrebbe passato quello che credeva un fumogeno ma che poi si è rivelato un petardo. «Potevano dirmelo – avrebbe detto il tifoso, uscendo dal settore con la mano ferita – che non era un fumogeno». Appena il 31enne ha preso il candelotto in mano questo è scoppiato ferendolo gravemente alle dita. Dalle prime notizie sembrerebbe che il 31enne rischia di perdere dalle tre alle quattro dita della mano destra. Uscito dalla curva ha chiesto aiuto ai carabinieri che si trovavano sul posto per il servizio d’ordine. E’ stato chiamato il 118 e la Croce Verde. In attesa dell’ambulanza, i primi soccorsi venivano prestati da una poliziotta in servizio nel settore. Un’agente volontaria della Croce Rossa di Macerata, preparata a trattare casi urgenti. La poliziotta si è prodigata per arrestare l’emorragia in atto. Vista la gravità del caso è stata fatta arrivare l’eliambulanza che è atterrata prima delle 15 nel parcheggio dello stadio. Il ferito è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette per sottoporlo ad un delicato intervento nel reparto specializzato di Chirurgia della Mano. L’intervento è iniziato subito dopo il suo arrivo. L’episodio è ora al vaglio di polizia e carabinieri presenti in gran numero oggi per il derby. La partita non è stata interrotta.

Sono in corso accertamenti da parte della Questura volti ad individuare la natura e la provenienza del petardo, introdotto all’interno della curva nonostante ciò sia vietato dalla normativa di contrasto alla violenza negli stadi e benché sia stato posto in essere dalle forze di polizia un accurato filtraggio in tutti i settori. Stando alla Questura il tifoso avrebbe raccolto il petardo da terra.

 

(fotoservizio Guido Picchio, vietata la riproduzione)

(Servizio aggiornato alle 19,20)

elia.-5-650x483

 

elia2-650x565

 

 

elia

 

petardo eliambulanza stadio Helvia Recina Macerata

 

L'eliambulanza atterrata nel parcheggio dello stadio per il ferito

L’eliambulanza atterrata nel parcheggio dello stadio per il ferito

 

petardo, ferito Helvia Recina

 

derby Maceratese Civitanova

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X