Scuola media non antisismica
“Classi trasferite alle elementari”

POTENZA PICENA - Il sindaco Sergio Paolucci ha inviato una lettera aperta ai genitori degli studenti: "Non abbiamo soldi per l'adeguamento sismico e non possiamo realizzare un nuovo edificio a causa del patto di stabilità". Mercoledì 20 riunione del Consiglio d'Istituto
- caricamento letture
Il sindaco all'uscita della scuola media

Il sindaco all’uscita della scuola media

Nella mattinata di oggi, al termine dell’orario scolastico, il sindaco di Potenza Picena Sergio Paolucci e gli assessori della sua Giunta si sono recati all’esterno della scuola media per consegnare ai genitori degli alunni una lettera, che sarà consegnata anche a domicilio alle famiglie dei ragazzi che frequentano l’istituto. La stessa missiva verrà consegnata anche a domicilio alle famiglie con ragazzi che frequentano il plesso scolastico.

«Si è diffuso negli ultimi giorni allarme e panico tra i genitori circa le condizioni di sicurezza dello stabile che ospita la scuola media di Potenza Picena.
La preoccupazione scaturisce da una indagine tecnica che ha accertato nel 2009 l’insussistenza dei requisiti di antisismicità dell’edificio, circostanza peraltro conosciuta da tutti – risalendo la costruzione del fabbricato agli anni ’60 quando non era vigente alcuna norma antisismica – e comune ad almeno il 70% dei fabbricati esistenti, anche privati, che si trovano nelle stesse condizioni di sicurezza inclusa la stragrande maggioranza degli edifici pubblici e di uso pubblico. All’epoca tutti sono stati informati sull’argomento che è stato più volte dibattuto in Consiglio Comunale.
Si è continuato ad utilizzare il fabbricato, anche in presenza della relazione sopra richiamata, in primo luogo perché non c’è stata alcuna certificazione di inagibilità, né esiste norma di legge che imponga il divieto d’uso di un edificio non antisismico. Inoltre i 40 e più anni trascorsi dalla sua costruzione, durante i quali ci sono stati svariati terremoti, anche recenti e non tutti di modesta entità, hanno dimostrato che l’edificio ha retto senza conseguenze a quegli eventi. In ultimo il Comune non aveva e non ha a disposizione locali alternativi, idonei per sicurezza e funzionalità, dove ospitare la scuola, né ne esistono di proprietà privata. E’ stata infine scartata la soluzione più facile ed immediata a disposizione in quel momento, ovvero lo spostamento delle aule presso la scuola elementare con l’attivazione di un doppio turno scolastico, per il disagio, pesante e prolungato, che avrebbe arrecato a tutte le famiglie.

Sergio Paolucci, sindaco di Potenza Picena

Sergio Paolucci, sindaco di Potenza Picena

Si è valutata quindi la possibilità di eseguire un intervento di miglioramento statico sulle strutture dell’edificio e a questo scopo è stata costituita una commissione di esperti e sono state eseguite ulteriori indagini per accertare più esattamente lo stato dell’edificio e definire la consistenza degli interventi di consolidamento strutturale. E’ risultato che l’eventuale intervento, oltre a non conseguire l’adeguamento sismico, avrebbe richiesto una spesa troppo alta rispetto ai risultati attesi. Si è quindi optato per la realizzazione di un fabbricato in adiacenza a quello dell’attuale scuola elementare e a questo scopo è stato dato incaricato all’Ufficio Tecnico Comunale (UTC) di predisporre il progetto per una nuova costruzione.
Il progetto è stato predisposto nel mese di ottobre 2011 con una previsione di spesa di  6.134.000 euro, cifra assolutamente indisponibile per le casse comunali, peraltro drasticamente ridotte a seguito dell’irrigidimento delle norme sul patto di stabilità. E’ stato a questo punto dato incarico all’UTC di ridimensionare il progetto limitandolo alla sola realizzazione di un primo stralcio per la costruzione delle aule scolastiche ed è stata avviata l’alienazione dell’ex poliambulatorio di Potenza Picena per reperire le necessarie risorse finanziarie. Siamo ancora in attesa che l’UTC predisponga quanto richiesto, mentre la procedura di alienazione del fabbricato è in corso di attuazione. L’argomento della pericolosità della scuola è stato riproposto da un paio di settimane da un gruppo di genitori senza che si siano manifestati segni che giustifichino i toni allarmistici apparsi sulla stampa. L’Amministrazione Comunale ha cercato di rassicurare i genitori illustrando le iniziative intraprese ed assicurando l’interessamento di tutti gli organi istituzionali per garantire la continuità scolastica e la sicurezza di tutti.
Di fronte alle preoccupazioni dei genitori ed alle loro insistenze verso tutte le istituzioni, l’Amministrazione Comunale ribadisce che ha a cuore più di ogni altro la sicurezza degli alunni e non mancherà di adottare tutti i provvedimenti che gli organi tecnici suggeriranno. Fermo restando che si dovrà realizzare un nuovo edificio scolastico, quando le risorse finanziarie e la normativa sul patto di stabilità lo consentiranno, al momento l’unica soluzione praticabile è il trasferimento delle classi scolastiche presso la scuola elementare di Potenza Picena. Il nuovo dirigente dell’UTC sta studiando una soluzione temporanea per recuperare gli spazi ancora disponibili presso la stessa scuola per destinarli ad ospitare la scuola media. Se questa soluzione sarà soddisfacente e sarà accettata da tutti si procederà in tal senso e l’attività della scuola media proseguirà nell’orario mattutino. In caso contrario si dovrà attivare un doppio turno che implicherà inevitabilmente disagi a tutta l’organizzazione scolastica e a tutte le famiglie. Mai come in questo caso la responsabilità, la moderazione ed il pragmatismo sono requisiti indispensabili per assumere decisioni che dovranno essere condivise da tutti. L’Amministrazione Comunale è aperta a ricevere consigli e suggerimenti e continuerà ad agire con responsabilità senza inseguire isterismi, provocazioni e strumentalizzazioni, recependo le indicazioni che gli organi tecnici prospetteranno, ma anche ascoltando la volontà maggioritaria dei genitori e degli incaricati scolastici. Invito tutti i genitori a partecipare alla riunione del Consiglio d’Istituto per discutere insieme dell’argomento mercoledì 20 alle 18.45 nella scuola elementare di Potenza Picena».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X