Matelica ai piedi di Cognigni
“La rovesciata? Un gol così è da sogno”

SERIE D - L'attaccante biancorosso ha realizzato la prima rete stagionale contro la Maceratese
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Luca Cognigni

Luca Cognigni

di Sara Santacchi

Il primo gol in campionato è di quelli che raramente si vedono in serie D. Una rovesciata da manuale, a tre minuti dalla fine che ristabilisce il pareggio con la Maceratese. L’attaccante Luca Cognigni non poteva proprio chiedere di più “E’ stata un’emozione grandissima. Ci ho provato ed è andata bene. Era da tempo che cercavo il primo gol e riuscire a farlo così è un po’ un sogno”. Un gol tanto importante per lui quanto per la squadra, dal momento che ha permesso di riagguantare un pareggio che fino a cinque minuti prima era insperato. Non è tutto. Sul finale è stata di Cognigni anche la palla gol del sorpasso matelicese “sarebbe stato anche chiedere troppo – ammette l’attaccante – Riuscirci, probabilmente, diciamo che sarebbe stato proprio il massimo, ma ho calciato di prima e la palla è uscita di poco. Se avessi temporeggiato un attimo forse ce l’avrei fatta, ma non intendo sicuramente lamentarmi. Il pareggio penso sia il risultato giusto per i valori messi in campo”. Una partita nella quale si è visto un grande carattese da parte di un Matelica che, sotto per due volte, è riuscito a rimontare la Maceratese a nove minuti dalla fine. “Una bella reazione. L’atteggiamento direi che è stato fondamentale per riuscire in questa impresa – spiega l’attaccante biancorosso – Non era facile riacciuffare il pareggio con una Maceratese che dispone di uomini molto validi e avanti di due reti. Per questo gran pare del merito e i complimenti vanno anche a Daniele Api, prima, e Scotini e Jachetta che sono entrati dalla panchina e hanno cambiato il volto alla partita”. Dunque, un punto importante non tanto ai fini della classifica, quanto per il morale in vista della trasferta al Del Conero “Senza dubbio il risultato ci da morale e ci da maggiore fiducia proiettandoci alla partita con l’Ancona con maggiore serenità. Si tratterà di una partita difficile. L’Ancona è la squadra da battere e noi ci andremo per giocarcela consapevoli che non abbiamo nulla da perdere”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X