Imu, esposto contro Corvatta
Il sindaco: “Parlerò alla fine dell’iter”

CIVITANOVA - Il centrodestra, come annunciato nei giorni scorsi, ha interessato Guardia di Finanza, procura, prefettura e Agenzia delle Entrate della situazione relativa all'ambulatorio usato dal primo cittadino, che si dice "assolutamente tranquillo"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il sindaco Corvatta mostra la mail di risposta della Civita.S in merito all'Imu

Il sindaco Corvatta mostra la mail di risposta della Civita.S in merito all’Imu

di Laura Boccanera

E’ indirizzato alla Guardia di Finanza, alla Procura della Repubblica, al Prefetto e all’Agenzia delle entrate l’esposto sottoscritto dai consiglieri comunali di centrodestra che intendono far luce sulla conformità urbanistica dell’immobile del sindaco usato anche come ambulatorio. E la questione si è riscaldata in questi giorni, quando la troupe Rai ha girato in città un servizio sulla congruità degli accatastamenti del patrimonio edilizio cittadino (leggi l’articolo). Il sindaco si era espresso in merito tempo fa quando la questione era emersa dopo l’arrivo di una lettera anonima (leggi l’articolo) pervenuta ai capigruppo durante un consiglio comunale nella quale si ipotizzava che quello stabile, accatastato come civile abitazione venisse in realtà utilizzato come studio medico. Corvatta smentì (leggi l’articolo) e avviò una serie di richieste al suo commercialista e alla Civita.s (la società che si occupa di riscossione dei tributi) per verificare la regolarità della sua posizione. Dagli accertamenti il sindaco disse che era emerso che in realtà rispetto al suo patrimonio immobiliare risultava a credito e che quindi avrebbe versato più del dovuto. Ma il centrodestra ha ritenuto la spiegazione insufficiente e chiese al primo cittadino di mostrare atti e documenti. Nel luglio scorso, la federazione richiede la documentazione agli uffici, ma ad oggi ancora non è pervenuto nulla, da qui l’esposto. Per ora il sindaco non commenta: «parlerò dopo la conclusione dell’iter, quando i vigili urbani faranno l’accertamento della mia residenza, sono assolutamente tranquillo».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X