Manzi: “L’istruzione riparte”

Il saluto per il nuovo anno scolastico dell'onorevole del Pd. Gli auguri dei sindaci Carancini di Macerata e Paolucci di Potenza Picena. Finte lavagne nelle scuole superiori ricordano i diritti degli studenti
- caricamento letture
scuola_web_9_settembre

Scuola via Panfilo

 

Con l’apertura delle scuole continuano ad arrivare agli studenti messaggi di auguri e incoraggiamento per il nuovo anno. Dopo gli interventi del presidente della Regione Spacca (leggi l’articolo), e del presidente della provincia Pettinari (leggi l’articolo) oggi giunge il saluto del sindaco di Macerata Romano Carancini:  “In occasione dell’inizio della scuola, voglio augurare a tutti i protagonisti di questa nuova avventura un viaggio che auspico sia in grado di arricchire il talento di ciascuno di noi. Il mio saluto, anche a nome dell’Amministrazione si estende agli studenti, alle loro famiglie, al corpo docente e non docente e ai dirigenti scolastici, tutti impegnati in ugual modo, ognuno nel proprio ruolo e nella propria funzione, nel percorso didattico e formativo del nuovo anno scolastico. Buon lavoro agli insegnanti chiamati ad impegnarsi sempre di più, in un momento di forte crisi come quello attuale contraddistinto da tagli e ridimensionamenti, a fornire gli strumenti necessari per dare concreta possibilità di sviluppo alle potenzialità degli studenti concorrendo alla loro formazione intellettuale ma anche etica e civile.
Il saluto lo rivolgo anche ai genitori che vivono nel corso dell’anno scolastico una fase piena di sacrifici e trepidazioni nella convinzione che il naturale rapporto con i propri figli li aiuterà nel gravoso compito che li aspetta .
Buon lavoro al personale non docente, insostituibile componente nel compito di affiancamento agli insegnanti nella formazione dei giovani. Sono loro, molto spesso nel silenzio, a divenire, nel quotidiano, fattore di sintesi, di vicinanza agli studenti.
E proprio a questi ultimi dico: care ragazze e cari ragazzi, impegnatevi nel percorso che avete davanti partecipando attivamente alla vostra vita scolastica, fonte inesauribile di conoscenza, con passione e dedizione.
Infine voglio ribadire, come ho già avuto modo di dire nei giorni scorsi in occasione del termine dei lavori di consolidamento della scuola via Panfilo, l’impegno dell’Amministrazione comunale a favore di una scuola vicina alle famiglie, in ogni senso, esortando i vari attori del mondo scolastico a lavorare in sinergia per il bene comune e per assicurare a tutti il diritto allo studio.
A nome dell’amministrazione comunale, formulo a docenti, genitori, personale tecnico ed amministrativo e a quanti collaborano con diverse responsabilità, i migliori auguri per un proficuo lavoro”.

mensa_scolastica-MACERATA. Tutti i numeri dei servizi comunali.  Sono 29 in totale le strutture scolastiche del Comune di Macerata che hanno accolto oggi, primo giorno di scuola, i circa 3.800 piccoli alunni delle scuole dell’infanzia e delle primarie di primo e secondo grado. Pronti anche i servizi scolastici offerti dal Comune, ad iniziare dalle mense che servono in tavola prodotti di qualità, biologici e provenienti dalla filiera corta. La qualità delle mense è infatti uno dei punti cardine sui quali si è incentrata l’azione dell’Amministrazione comunale che, in 11 scuole, svolge una gestione diretta del servizio servendosi da fornitori selezionati in base al possesso di requisiti di qualità. Le restanti 2 mense sono invece gestite dai Comitati dei genitori che agiscono comunque in stretta sintonia con il Comune soprattutto per quanto riguarda la qualità del cibo preparato. Ventotto sono i cuochi e 18 gli aiuto-cuoco in servizio, tutti dipendenti del Comune, che servono una media giornaliera di 1.550 pasti ai 1.915 utenti somministrando anche 77 pasti differenziati per motivi religiosi (41) o per intolleranze alimentari e allergie (36). Per sostenere le famiglie l’Amministrazione non ha aumentato le tariffe che oggi risultano tra le più basse della regione, esonera dal pagamento le famiglie con fasce di reddito basse e offre tariffe agevolate a quelle numerose. Un servizio molto importante che si riconferma è la mensa per i bambini del modulo, che possono fermarsi fino alle 14: è un servizio di grande utilità per conciliare i tempi della vita e i tempi del lavoro. Il servizio delle mense è già in funzione ma saranno i dirigenti scolastici a dare indicazioni alle famiglie per l’utilizzo. Subito in partenza anche i 7 pulmini, tutti nuovi, del trasporto scolastico che collegano i plessi delle scuole primarie con le abitazioni di 203 alunni. In servizio sin da subito i 67 assistenti scolastici comunali che si prendono invece cura di 107 alunni con disabilità, assicurando un totale di 940 ore di assistenza mensile. Continua il servizio comunale con il personale della scuola per l’anticipazione dell’orario di ingresso dei bambini favorendo i tempi del lavoro. Così come si conferma il servizio comunale dei vigilantes davanti alle scuole per una maggiore sicurezza dei bambini.

L’assessore Stefania Monteverde

L’assessore Stefania Monteverde

“Il clima di collaborazione con i dirigenti scolastici degli istituti comprensivi, che abbiamo avuto modo di incontrare in questi giorni – interviene l’assessore alle Politiche scolastiche, Stefania Monteverde – permette di dare alle famiglie un’offerta formativa di qualità, supportata dai servizi comunali che aiutano la scuola pubblica a garantire il diritto allo studio. Insieme a Luciano Pantanetti, assessore all’Edilizia scolastica, e a Federica Curzi, assessore alle Politiche giovanili, abbiamo dato tutta la nostra disponibilità per investire sempre di più e affrontare le criticità che la crisi delle risorse pubbliche può acuire”. “Un saluto particolarmente sentito al personale della scuola – prosegue l’assessore Monteverde – ai ragazzi e alle ragazze e alle loro famiglie per questo inizio d’anno scolastico. Ricordo con loro il grande privilegio di cui godiamo, quello di rinnovare ogni anno il diritto alla scuola: è un bene pubblico che dobbiamo onorare e difendere perché una buona scuola garantisce a tutti il nostro futuro. E aggiungo il saluto dell’Amministrazione per tutti i lavoratori precari della scuola e per i giovani laureati che hanno investito per poter lavorare nella scuola: l’augurio che il diritto al lavoro possa dare un futuro al desiderio di mettere la propria professionalità al servizio della formazione delle nuove generazioni”.

Irene Manzi

Irene Manzi

Un augurio giunge anche dalla deputata maceratese del Partito Democratico Irene Manzi: “L’istruzione riparte”. Questo il significativo titolo del decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri, interamente dedicato alla scuola, che mira a garantire un miglior avvio del prossimo anno scolastico ed accademico, restituendo finalmente al settore risorse e centralità.Dopo anni di continui e penalizzanti tagli   finalmente un provvedimento che, come già avvenuto con il recente decreto “Valore Cultura” – in fase di conversione- assegna risorse al settore e, soprattutto, adotta una prospettiva programmatica di ampio respiro”.
Il provvedimento contiene interventi in materia di welfare studentesco ( borse per trasporti e mense, wireless nelle scuole), di personale scolastico, di libri di testo ( nell’ottica di maggiore risparmio e innovazione), di lotta alla dispersione scolastica, di formazione dei docenti,di potenziamento dell’offerta formativa e di rilancio dell’ Alta formazione artistica, musicale e coreutica.
“L’approvazione del decreto scuola è la dimostrazione concreta che la scuola rappresenta uno dei punti centrali dell’azione dell’esecutivo guidato da Enrico Letta nella convinzione che la società della conoscenza e dell’integrazione si costruisce sui banchi di scuola e nelle università “.

rete studenti medi macerata 1Come avevano annunciato ieri (leggi l’articolo)  la Rete degli studenti medi oggi ha messo in atto la prima iniziativa si sensibilizzazione  nella aule:

“Stamattina abbiamo consegnato agli studenti delle scuole superiori della provincia di Macerata lo Statuto degli studenti e delle studentesse, che sancisce i diritti studenteschi fondamentali. Abbiamo affisso nei corridoi delle scuole delle ‘finte lavagne’ che recitano alcuni dei diritti dello statuto che spesso vengono violati e i relativi riferimenti normativi. Lo scopo di questo gesto è quello di fornire agli studenti le ‘armi di difesa’ dei propri diritti; l’informazione, infatti, come del resto l’istruzione, è la base per costruire una coscienza critica che è indispensabile per diventare dei cittadini liberi.”

 

rete studenti medi macerata 2

***

Il sindaco Sergio Paolucci

Il sindaco Sergio Paolucci

Ancora in aumento la popolazione scolastica a Potenza Picena. Nel primo giorno di scuola per i 1563 studenti del territorio comunale, il Sindaco Sergio Paolucci e l’Assessore Giancarla Benedetti hanno fatto il consueto giro in tutte le sedi dei due Istituti Comprensivi del territorio per incontrare i giovani, gli insegnanti e i dirigenti scolastici e augurare a tutti loro buon lavoro. La popolazione scolastica potentina è equamente suddivisa tra i due Istituti Comprensivi, il “Raffaello Sanzio” di Porto Potenza e il “Giacomo Leopardi” di Potenza Picena, con 735 studenti iscritti al “Giacomo Leopardi” e 828 studenti per il “Raffaello Sanzio”, per i tre ordini scolastici, infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Rispetto allo scorso anno, la popolazione scolastica fa registrare un aumentodi 15 unità, visto che per l’anno scolastico 2012-2013 gli studenti iscritti erano 1548.

scuola potenza picena (2)Nell’articolato giro sindaco e assessore hanno incontrato anche  i due dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi, il prof. Enrico Lamanna per le scuole portopotentine e il nuovo Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “Giacomo Leopardi” Mirella Silvestri, che sostituisce il preside dello scorso anno Angela Navazio. Al nuovo dirigente scolastico gli auguri per l’incarico, con l’auspicio di sindaco e assessore per una proficua collaborazione, mentre il dirigente dello scorso anno è stata ringraziata dagli amministratori per l’attività svolta .Il sindaco ha invitato i giovani all’educazione e rivolto alla platea degli studenti l’auspicio affinché siano “rispettosi dell’ambiente scolastico, dei vostri compagni e delle vostre insegnanti”. “Frequentare bene la scuola – ha detto l’assessore Benedetti – vi aiuterà a diventare bravi adulti e cittadini”.  Al termine degli incontri, tutti in classe per iniziare con le giuste motivazioni il nuovo anno scolastico.

scuola potenza picena (1)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X