Occupazione, sanità, infrastrutture
Il Pd alla (ri)conquista del territorio

L’impegno e le priorità del Pd Marche e dei suoi eletti per la provincia di Macerata presentate dal segretario regionale Ucchielli assieme a Giannini, Comi, Sciapichetti, Broccolo, Manzi e Morgoni
- caricamento letture

pd (3)di Gabriele Censi

“Il Partito Democratico è in buona salute, giusto qualche acciacco”. Un sorridente Palmiro Ucchielli guida la delegazione composta da parlamentari, consiglieri regionali e segretario provinciale, che incontra i giornalisti questa mattina. Il tema è:  “Occupazione, sanità, sistema infrastrutturale. L’impegno e le priorità del Pd Marche e dei suoi eletti per la provincia di Macerata”.

“Lavoro e occupazione sono le nostre priorità – dice il segretario regionale – sia a livello nazionale sia a livello regionale”. Ucchielli non parla di un Pd sconfitto, rivendica i successi elencando le poltrone: “Abbiamo le più alte cariche dello Stato, governiamo i Comuni , le Province e la Regione. I ballottaggi ci daranno la conferma, i Cinquestelle dimezzano i voti, perde la Lega, il Pdl…”.

Insomma non si è aperta precisamente con un’autocritica questa conferenza stampa. “Ci prepariamo per le prossime scadenza elettorali, europee ed amministrative 2014 e regionali 2015, con fiducia. Entro l’anno si svolgeranno i congressi, questa volta i circoli territoriali non avranno mozioni nazionali da discutere ma si occuperanno delle tematiche locali”. Ucchielli poi andando sul concreto annuncia le iniziative in cantiere per la rinnovata Giunta regionale e parla di reddito di cittadinanza, riduzione del peso fiscale e infrastrutture finalizzate al lavoro e all’occupazione. “Abbiamo l’onere e l’onore di governare e dare delle risposte difficili in un momento difficile – esordisce Roberto Broccolo -, questo perché siamo l’unico partito strutturato”. Il segretario provinciale  poi pone l’accento sulla urgenza di allentare il patto di stabilità.

Sara Giannini, Palmiro Ucchielli, Roberto Broccolo e Francesco Comi

Sara Giannini, Palmiro Ucchielli, Roberto Broccolo e Francesco Comi

Il tema economico è affrontato dall’assessore regionale Sara Giannini: “In questa provincia c’è una concentrazione forte di manifatturiero che dobbiamo sostenere, siamo impegnati per finanziare il 100% Made in Italy”, . Continua ad essere centrale l’impegno per le infrastrutture, porto, aeroporto e la Quadrilatero. Giannini cita anche la Fabriano -Matelica che attraversa un  territorio   in questi giorni al centro dell’attenzione. “Siamo preoccupati per la vicenda Indesit che ha ricadute molto ampie. Avremo un incontro con il ministro Zanonato il 14 giugno”. L’assessore parla anche di asset strategici, manifatturiero avanzato e sostenibilità ambientale. Nessun accenno alla vicenda biogas.

Tocca a Francesco Comi il delicato tema della sanità: “E’ il settore che occupa la gran parte delle nostre risorse, abbiano grandi difficoltà perchè dobbiamo agire su due leve per mantenere il servizio, quella finanziaria con tagli drastici (562 milioni per le Marche)  e quella normativa con le tante prescrizioni (posti letto, dimensioni, frammentazione ospedaliera, rete clinica). Il nostro obiettivo è mantenere il servizio nel sistema pubblico e la qualità”. Comi cita  la razionalizzazione della spesa  e la semplificazione organizzativa come strumenti efficaci per l’obiettivo dell’ospedale diffuso. “Una sfida più ardua a Macerata dove la rete è fitta e articolata con tre ospedali per acuti (Macerata, Civitanova e Camerino) e cinque Case della salute (Recanati, Tolentino, Cingoli, Matelica e Treia). Il presidente della Commissione sanità smentisce la sperequazione territoriale nei posto letto per abitante, ponendo Macerata sopra la media regionale e dietro solo ad Ancona che “però mette nel conto anche Torrette e Irca che sono esterne all’Asur”.

pd (2)“Bisogna resistere ai tentativi di smantellare il servizio pubblico, questo è il tema del futuro” conclude Comi lasciando intendere ci sia un governo nazionale che come i precedenti di Berlusconi e Monti voglia andare in questa direzione. E dimenticandosi che nell’elenco dei posti elencati da Ucchielli c’era anche il premier Letta.

Tocca al consigliere Angelo Sciapichetti rimettere tutto sul binario giusto:Siamo impegnati in modo unitario sul territorio per rispondere al grido di allarme che arriva da sindacati e imprenditori, infrastrutture e cultura sono le due direttrici, la superstrada 77 procede in anticipo con i tempi e dal 2015 con questa opera ciclopica cambierà il tessuto economico e produttivo della provincia”. Un altro tema affrontato dal consigliere è la necessità di uniformare le due realtà universitarie presenti: “Un processo avviato e che deve continuare, non si possono avere due facoltà di giurisprudenza che si contendono pochi iscritti”. Sulla sanità Sciapichetti, confermando con orgoglio il ruolo centrale dell’ospedale di Macerata, evidenzia le criticità nel Pronto soccorso sia nel capoluogo sia a Civitanova e per l’emodinamica presente per soli 3 giorni a settimana: “Il potenziamento del Pronto Soccorso di Macerata è l’emergenza assoluta, nei prossimi mesi lavoreremo su questo. L’emodinamica a Macerata dovrà essere il punto di riferimento del Sud delle Marche”. 

Presente  solo per un saluto la deputata Irene Manzi mentre arriva a chiudere il senatore Mario Morgoni che, non avendo ascoltato il segretario Ucchielli, esordisce così: “Abbiamo tanti problemi, difficoltà e contraddizioni… ma sul territorio ci sono energie e risorse per fronteggiarli. Nonostante gli errori siamo l’alternativa all’improvvisazione di Grillo”. Due strade da percorrere per il senatore maceratese: lavoro e riforme. “Queste ultime non sono un tema formale ma sono legate al rilancio di uno Stato meno costoso e più capace di relazionarsi con i cittadini.  Sul lavoro con risorse scarse servono misure incisive, cito l’estensione della mobilità per le piccole aziende che sono l’ossatura del nostro territorio” . E visto che arriva l’estate chiude promettendo attenzione per i bagnini  (la questione delle concessioni e la direttiva Bolkestein).

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X