Scontro aperto nel Pd per la fidejussione
chiesta dalla Maceratese

Scintille tra Narciso Ricotta e Alferio Canesin sulla garanzia che il Comune deve mettere per un mutuo da 69mila euro annui destinato al campo di Collevario. Infuriato Francesco Launo, direttore amministrativo della società biancorossa: "Quando le ditte falliranno in attesa di essere pagate le manderemo a chiedere soldi ai consiglieri contrari"
- caricamento letture
Narciso-Ricotta

Narciso Ricotta

 

di Alessandra Pierini

Non è il bilancio a creare tensioni in Commissione Bilancio come ci si aspettava ma la fidejussione richiesta dalla S.S. Maceratese a garanzia del mutuo richiesto e concesso dalla Banca della Provincia di Macerata per l’esecuzione dei lavori di posa in opera del terreno di gioco in sintetico e di realizzazione dell’impianto di illuminazione nell’impianto di Collevario.
La questione presentata in Commissione dall’assessore Alferio Canesin ha trovato la contrarietà dei compagni di partito e in particolare del capogruppo Narciso Ricotta che ha chiesto di rinviare  la discussione della delibera.
«A settembre scorso – ha spiegato l’assessore Canesin – la S.S. Maceratese ha chiesto un mutuo al credito sportivo per la realizzazione dell’impianto di Collevario. A causa del commissariamento dell’ente, la risposta positiva alla concessione del finanziamento è arrivata solo in questi giorni. Nel frattempo la S.S. Maceratese aveva chiesto un mutuo alla Banca della Provincia di Macerata che ha dato immediatamente una risposta positiva. La banca richiede però la fidejussione firmata dal Comune». In passato il consiglio comunale ha approvato anche il versamento di 69.000 euro per 20 anni alla stessa società per l’affidamento della gestione in concessione. La proposta    contenuta nella delibera però non è stata bene accolta dai componenti del Pd. «Non ne ho ancora parlato con il gruppo – ha precisato Ricotta – vedremo gli atti e poi decideremo».Dura la replica di Alferio Canesin: «La Maceratese deve pagare con urgenza 800.000 euro alle ditte che hanno già completato i lavori, non possiamo bloccare la fidejussione».La

alferio_canesin

L'Assessore Alferio Canesin

Commissione ha comunque rinviato la discussione della delibera ma la decisione ha creato non poca confusione nei corridoi. Il direttore amministrativo della S.S. Maceratese  Francesco Launo, nei corridoi, ha tuonato: «Quando le ditte falliranno perchè non le abbiamo pagate li manderemo a chiedere ai consiglieri contrari». Vari i tentativi di conciliazione e contrattazione in attesa dell’inizio della seduta di Consiglio Comunale. Quando il presidente del Consiglio Romano Mari ha annunciato il rinvio della discussione finchè Alessandro Savi (Idv) ha chiesto, con la forte opposizione della minoranza, di rinviare sì il punto all’ordine del giorno ma a domani. La proposta è stata accolta con 12 voti positivi di Pd, Idv e Gabriella Ciarlantini dei Verdi. Ha espresso con compattezza la sua contrarietà l’opposizione (12 contrari). Si sono astenuti Michele Lattanzi e Stefano Blanchi dei Comunisti Italiani, Luciano Borgiani della Federazione della Sinistra e lo stesso Mari.
Per domani si preannuncia l’ennesima battaglia.

Francesco-Launo

Francesco Launo, direttore amministrativo della Maceratese

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X