MC è nel Cuore si scaglia contro il Pdl:
“La Commissione d’indagine e’ l’ennesimo bluff”

SCONTRO NEL CENTRODESTRA - La lista civica accusa Pistarelli e i suoi di attuare una politica trasversale con il Pd in alcune situazioni legate all'urbanistica: "Con questi partiti non vogliamo avere più nulla a che fare"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Nascimbeni-Pistarelli

Fabrizio Nascimbeni (Macerata è nel Cuore) e Fabio Pistarelli (Pdl)

 

“I consiglieri Fabrizio Nascimbeni e Francesca D’Alessandro (Macerata è nel Cuore) prendono una dura posizione contro il Pd e soprattutto contro gli ex alleati del Pdl in vista delle sedute del Consiglio comunale di domani e martedì tra i cui punti in discussione c’è anche la proposta dei pidiellini di costituire una Commissione d’indagine sull’urbanistica (leggi l’articolo):

“Macerata è nel cuore non voterà la mozione del Pdl sulla richiesta della Commissione d’indagine sull’urbanistica degli ultimi 9 anni. Sia ben chiaro, abbiamo condannato e continueremo a farlo con forza la scellerata politica urbanistica portata avanti dalle amministrazioni di centrosinistra. Lo abbiamo fatto con i fatti: da una netta ed immediata presa di posizione contro il Suap Giorgini, al voto contrario (unici in tutto il Consiglio) sulla Minitematica. Il centrosinistra in questi dieci anni è stato sostenuto anche dal Pdl che ha avallato diverse scelte senza mai ribellarsi. Noi di certo non assumiamo posizioni fondamentaliste nei riguardi dell’ambiente, strumenti come il Piano Casa potevano far crescere tutta la città, ma sono state sbagliate le operazioni (la svendita delle proprietà dell’Ircr è un caso emblematico) e anche l’attuazione (basti vedere come sono stati realizzati alcuni quartieri, ad esempio quello delle Vergini dove le strade non sono state neanche pensate).

Una commissione formata da tecnici esterni al Consiglio comunale poteva essere utile e credibile, se invece gli attori restano sempre gli stessi cambierà ben poco. Secondo noi questa mozione viene presentata con il chiaro scopo di farla respingere continuando a sorvolare sulle singole situazioni. Una di queste è il caso Ircr, con cui si è permesso di razziare beni destinati alle fasce più deboli quali sono i nostri anziani. La vicenda è stata ben documentata dall’avvocato Bommarito attraverso un’inchiesta dettagliata (leggi). Perchè il Pdl non ha messo il Pd davanti a questi fatti? Perchè non si accettano opinioni e consigli provenienti anche da fuori dall’aula o dalle sedi dei partiti?

DAlessandro-Francesca

Francesca D'Alessandro, capogruppo di Macerata è nel Cuore

Dal nostro punto di vista alcuni consiglieri del Pdl sono fortemente legati ad alcuni consiglieri del Pd ed è questa la causa di una politica troppo spesso trasversale. Noi siamo in Consiglio comunale solamente da due anni e quasi sempre ci sembra di assistere a delle rappresentazioni teatrali: alcune persone sono capaci di dirti una cosa per poi dichiarare esattamente l’opposto in Consiglio o in alcune conferenze stampa. Il Pd riesce a negare l’evidenza trattando i cittadini come un qualcosa di sua proprietà, utilizzando metodologie che poco curano l’interesse pubblico. Facciamo fatica a rivolgere la parola ad alcuni componenti del Pd e del Pdl che sembrano prenderci in giro sistematicamente. Noi siamo pochi e da soli non potremmo riuscire a cambiare questo modo di fare, per questo ci appelliamo ad altre forze civiche ma anche a consiglieri comunali dei partiti che vogliono veramente il bene di questa città. E siccome sappiamo che diversi di loro la pensano come noi, perchè non staccarsi dal Pd o dal Pdl e cercare di iniziare a lavorare insieme per riprogettare Macerata? Evidentemente ci sono delle situazioni che ci sfuggono e allo stesso tempo sono di difficile comprensione le situazioni che portano al continuo braccio di ferro tra l’amministrazione comunale e la sua maggioranza che sta immobilizzando Macerata. Una serie di personalismi che stanno facendo del male alla città e che noi non accettiamo. La politica dei partiti è finita, noi ci siamo pentiti di aver sostenuto la candidatura di Fabio Pistarelli a sindaco due anni fa. Con il Pdl e tantomeno con il Pd non vogliamo avere nulla a che fare. Abbiamo capito che loro ci hanno rubato ricchezza, prospettive e sogni”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X