Via Garibaldi nel mirino dei vandali
Incendiata una vespa

MACERATA - Mario De Luca denuncia l'accaduto e chiede l'intervento dell'Amministrazione: “Servono le telecamere, in questa zona ormai regna il degrado”
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

vespa-bruciata3-1024x680

vespa-bruciata

 

di Matteo Zallocco

Ancora un raid vandalico nella zona di via Garibaldi. La notte scorsa è stata bruciata una vespa in piazza Annessione. A denunciare l’accaduto a CM è il proprietario del mezzo, Mario De Luca.
“Alle 4.30 – racconta – suona al citofono la polizia, scendo per le scale attraverso una nebbia di fumo e trovo la mia vespa bruciata. Mi chiedo cosa sarebbe successo se la vespa fosse esplosa, di sicuro non è stata una bella esperienza respirare questo fumo tossico”.

de-luca-mario

Mario De Luca

Mario De Luca si appella al Comune: “E’ questa la tutela che viene offerta in un punto di Macerata che risulta essere molto focoso? L’Amministrazione comunale deve fare qualcosa, non mi ricordo un degrado così evidente come in questi ultimi anni a Macerata.  Sono tornato in questa città nel 2007, ho vissuto quattro anni a Milano e non mi era mai successo niente. Qui invece non è certo la prima volta che assisto ad atti vandalici”.
E ricorda: “In passato mi avevano rubato gli specchietti, la batteria e i tappetini. Due mesi fa la Questura ha preso un ragazzo che urinava sul tettino della mia auto. Episodi ormai all’ordine del giorno in questa zona”.
De Luca chiede l’utilizzo delle telecamere: “Una città seria è una città munita di telecamere, finora ne hanno messa una nel nostro palazzo che guarda dall’altro lato, mentre la nostra parte non è vigilata”.
Poi indica le foto e aggiunge: “Guardi come sono ridotti i muri, totalmente imbrattati.  La scorsa estate un gruppo di turisti tedeschi guardando questi muri ha commentato ‘come fa una città così piccola ad essere così mal tenuta’? L’amministrazione si muova, almeno per non affossare il turismo”.
Un’altra considerazione: “E’ normale che una persona vada in giro con la benzina? Perché per incendiare una vespa ci vuole della benzina. La civiltà dove è finita?”.
Oltre il danno, la beffa: “Dovrò anche pagare per rimuovere il veicolo”, conclude amareggiato Mario De Luca.

***

Via Garibaldi, l’intervento dell’avvocato Bommarito (leggi l’articolo)

vespa-bruciata4-300x199vespa-bruciata5-300x199



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X