mario pierini


Utente dal
9/5/2011


Totale commenti
172

  • E’ tutto pronto per il presepe vivente di Treia

    1 - Gen 5, 2014 - 12:23 Vai al commento »
    Una bella iniziativa. Bravi e grazie a chi ha lavorato.
  • L’associazione “Treia Adesso” organizza un incontro aperto a sostegno di Renzi

    2 - Dic 2, 2013 - 14:32 Vai al commento »
    condivido molto di quanto affermato da sig. Mestica e mi associo al sig. Meo di sollecitare i giovani affichè si interessassero di più alla vita sociale e amministrativa  di Treia. Il futuro è vostro e no dei riciclati che oggi cavalcano il clima di rinnovamento promosso da Renzi a sinistra e dalla Meloni a destra, Per l'opposizione non ci sono scusanti hanno di fatto, con il loro atteggiamento passivo, avallato le scelte scellerate della maggioranza, Io inviterei sopratutto i giovani di richiedere le delibere del consiglio comunale in particolare quelle riferite ai bilanci di previsione  degli ultimi 10 anni dove sinteticamente vengono riportati gli interventi della minoranza. Vedrete l'acqua calda prodotta da questi signori.
  • Spese dei consiglieri regionali
    Sciapichetti pubblica le proprie

    3 - Nov 24, 2013 - 20:56 Vai al commento »
    La posso assicurare sono sempre informato sulla politica/amministrazione regionale e provinciale. Conosco i siti istituzionale della regione.Non intendo entrare in polemica. Le mie osservazioni derivano dal malessere in atto nella nostra gente in particolare tra i giovani ai quali è doveroso rendicontare il lavoro svolto da personaggi pubblici.
    4 - Nov 23, 2013 - 21:08 Vai al commento »
    le spese improprie nella Regione Marche non sono così gravi anche se è chiaro, con quello che percepiscono i consiglieri regionali possono sostenerle a loro spese. E' giusta la denuncia e giusto  che si indaghi. Quello che a me sembra più grave è l'inefficienza amministrativa dei nostri consiglieri. La trasparenza dovrebbe riguardare, altresì l’impegno profuso per i bene dei cittadini ossia le proposte di legge proposte e le varie azioni amministrative volte a far crescere il sistema economico, sociale, culturale della nostra regione. Per quanto riguarda la logistica di convegni in provincia di Macerata ci sono soggetti che utilizzano  risorse personali per la loro organizzazione, tutto ciò senza sbandierarlo ai quattro venti. La trasparenza dovrebbe riguardare altresì gli importi percepiti a fronte dell’impegno profuso. Ossia mettere in rapporto che cosa uno produce a fronte di 10.000 euro netti  mensili percepiti. Quale è stato l’impegno per favorire un pizzico di dignità per i nostri giovani?   Un giovane pluri laureato con master importanti alle spalle  che parla correttamente tre lingue oggi se lavora guadagna € 13/14.000,00 euro annui  quasi quanto un nostro consigliere regionale in un mese.  Sarà ora di cambiare?
  • “C’è la mano di Capponi
    su attracco meccanizzato e fotovoltaico”

    5 - Ott 18, 2013 - 10:36 Vai al commento »
    Le dimissioni del Sindaco di Treia non derivano esclusivamente da questi malesseri ma sono riconducibili ad una inefficace e improvvisata amministrazione dove alcuni esponenti della maggioranza accortesi di ciò e essendo vicini alla elezioni amministrative hanno scelto di sdoganarsi a far rimanere tutta la responsabilità sul sindaco e la restante amministrazione che ugualmente non ha brillato di efficienza, o per dirla tutta non hanno combinato nulla. Alle già nota difficoltà economiche che tutti i sindaci hanno sottolineato e che ripeto sono condivisibili, Treia assomma almeno due grosse scellerate scelte: Villa Spada e l’attracco meccanizzato, due mutui di oltre 2.000.000,00 euro  che hanno di fatto bloccato il bilanci comunali per i prossimi anni. La responsabilità dell’attracco meccanizzato (non siamo contrari per principio ma è il sito e l’opera e il relativo costo che non convince) viene in maniera molto infantile palleggiata tra il sindaco e i  dimissionari, ultimamente leggendo l’artico odierno sulla cronaca locale anche da Capponi. Non voglio difendere Capponi perché è in grado di difendersi da solo; quando era Sindaco in effetti aveva presentato un progetto di larga massima per una sorta di attracco che sfociava sull’arena del gioco a Bracciale ma era inserito in una urbanizzazione più vasta: ripristino dell’arena come era all’origine, parcheggi a valle e se ben ricordo una sorta di costruzione da adibire a centro commerciale: un progetto megagalattico impossibile da realizzare con le risorse comunali tanto che Capponi pensava ad una sorta di finanziamento privato/pubblico. Mentre l’attuale attracco voluto e votato da tutti i componenti dell’amministrazione attuale in particolare del gruppo di maggioranza (invito il sindaco a pubblicare gli atti  di giunta e del consiglio di questa amministrazione e di quella precedente che rappresentano  la verità e che hanno valore anche legale e non le chiacchiere) è stato realizzato senza tener conto di alcuni aspetti che di norma dovrebbero giustificare qualsiasi opera pubblica: l’analisi dei bisogni, dei costi e benefici, degli aspetti socio economici, eccetera, che in parole più povere significa: serve ai cittadini? E’ giusto quel sito? Era più necessario e prioritario individuare zone di parcheggio a servizio della nostra struttura ospedaliera, della zona di Vallesacco a servizio sia della cattedrale che del quartiere ex seminario, della zona quartiere “strade basse” ecc. La realizzazione dell’opera è giustificata altresì da un progetto di rivalutazione e riqualificazione del centro storico? Progetto che ad oggi non esiste proprio, anzi esiste un sempre più accentuato spopolamento e desertificazione. Vorrei ricordare che per la prima volta questa amministrazione ha istituito l’ assessorato per il centro storico. La rata di ammortamento del mutuo e quelle di manutenzione ordinaria e successivamente quelle straordinarie sono sostenibili nel tempo e di questi tempi dal bilancio comunale? Si potevano percorrere altre strade per impianti similari come hanno fatto altri comuni: Sarnano - Recanati – Loreto – Civitanova Alta e altri comuni marchigiani che hanno attinto anche a risorse regionali in quanto gli impianti realizzati in tali comuni sono finalizzati altresì all’accesso al centro storico e all’abbattimento delle barriere architettoniche, intervento quest’ultimo obbligatorio specialmente per la realizzazione di  opere pubbliche. So’ che in precedenza qualche consigliere comunale aveva dimostrato  grosse perplessità a questo progetto di attracco che allora era solo un progetto di massima suggerendo altre soluzioni  che avrebbero  individuato obiettivi volti: alla vivibilità dello stesso centro storico favorendone il ripopolamento; alla riqualificazione dei quartieri evitandone nel tempo lo spopolamenti e successivo degrado; alla rivitalizzazione favorendo anche il piccolo commercio collegando il centro storico con le scuole elementari e i quartieri a valle. Questi interventi oltre a costare tre volte di meno godevano del contributo regionale: è proprio quello che hanno fatto molti altri comuni in precedenza menzionati. Ascoltando molti cittadini onesti e fiduciosi si sente affermare che a detta di qualche amministratore l’opera doveva essere fatta comunque e per forza; che la stessa è stata finanziata da…. ecc ecc. Per favore non mettete in giro queste chiacchiere; siate almeno coerenti e dignitosi nel dire la verità:  l’opera è stata voluta da tutta l’amministrazione comunale maggioranza e minoranza (gli atti amministrativi sono pubblici) la stessa è finanziata,così come scritto sul cartello posto nel cantiere, da un cospicuo  mutuo  acceso con la Banca di Credito Cooperativo di Filottrano supportato da atti amministrativi condivisi da tutti i consiglieri di maggioranza. Il problema Villa Spada - costo sino ad ora sostenuto dai cittadini € 1.200.000,00 (caparra versata ai proprietari del bene) - è che l’opera non sarà mai valorizzata mentre il relativo costo sarebbe troppo alto per il bilancio comunale e i relativi fondi nazionali disponibili sono sempre meno. Se quest’amministrazione e quella precedente sempre presieduta dal Sindaco Santalucia, e da altri assessori e consiglieri in organico alla precedente amministrazione (mi dicono che qualcuno di questi stia scaldando il motore per la prossima tornata elettorale e speriamo che questo non sia vero) avessero rinunciato al diritto di prelazione e lasciata la Villa all’acquirente privato Treia oggi avrebbe avuto  la villa di proprietà privata ma sicuramente sistemata nel suo splendore e forse anche a servizio dei cittadini e dell’economia locale; invece è di proprietà pubblica però devastata e saccheggiata grazie anche all’incuria dell’amministrazione  che aveva l’obbligo  della custodia. Non voglio soffermarmi sul fotovoltaico, né di quello a terra di privati né quello realizzato dal comune al nostro cimitero e attualmente sembra  anche presso la casa di riposo; sul degrado dei verdi pubblici, in particolare quello del centro storico, un fazzoletto di terra dove i bambini giocano tra la terra e il fango; l’assenza delle iniziative culturali e della stagione teatrale ecc.; dell’abbandono della nostra rete stradale; ecc  ecc. Ne abbiamo parlato anche troppo. Altri comuni vicini, oltretutto con lo stesso vecchio problema del bilancio, hanno realizzato opere pubbliche, mantengono i verdi, costruiscono marciapiedi, realizzano rotatorie arredate, allestiscono pensiline per le fermate degli autobus, hanno già l’acqua del Nera, hanno istituito il servizio delle fontanelle dove a fronte di € 0,50 ti danno l’acqua liscia o gassata, hanno servizi igienici pubblici efficienti, hanno mantenuto una rete di negozi nel centro storico collegando lo stesso con un sistema di ascensori con i nuovi quartieri posti più a valle (noi invece il centro storico lo colleghiamo con la campagna). Sono meravigliato nel leggere sulla cronaca locale del grande lavoro svolto dagli amministratori dimissionari: i treiesi non se ne sono accorti!  Forse sarebbe meglio che elencassero i lavori svolti. In merito alla sospensione dell’indennità di carica nell’anno 2010 è stato probabilmente un atto dovuto per un “buco” di bilancio dello stesso anno causato sicuramente dagli stessi amministratori, quindi non dovrebbe essere stata una cosa volontaria tant’è vero che l’anno successivo sino alla data odierna l’indennità di carica è stata sempre percepita.   Speriamo sempre su cittadini, meglio se giovani motivati, per rivedere la nostra Treia nel suo splendore e che ridiano, in particolare, la dignità al nostro comune.
  • Capponi: “Speranza e Patassini, i falchi di Treia”

    6 - Ott 15, 2013 - 21:04 Vai al commento »
    Se questi fatti fossero accaduti qualche amministrazione or sono a Treia le minoranze avrebbe fatto scoppiare “la bomba atomica” . Altri tempi altre amministrazioni altre minoranze forse meno acculturate ma con senso diverso della dignità. La regola dice: “chi tiene il sacco è uguale a chi ruba”,  Colpa della maggioranza con la benedizione della minoranza. Giustissimo: "Treiesi  meditate su quando è accaduto”. 
  • “No a nuove tasse per i cittadini”
    La Giunta comunale si dimezza

    7 - Ott 10, 2013 - 14:17 Vai al commento »
    Ho avuto modo, sin dall'insediamento di questa amministrazione Comunale di Treia, di esprimere attraverso queste pagine le mie perplessità sulla competenza e efficacia di questa amministrazione. Maggioranza e minoranza. Treia con le precedenti amministrazioni è sempre stato uno dei comuni importanti e attivi della provincia di Macerata. Un Comune sempre presente in prima persona sulle varie vicende che nel tempo hanno segnato la vita economica e sociale del nostro territorio: dall'insediamento e crescita delle nostre industrie alla vita culturale alla trasformazione della struttura ospedaliera, al recupero del centro storico, al mantenimento delle attività economiche in esso presenti, al recupero e valorizzazione dell’ambiente e delle nostre tradizione  all’organizzazione a tutto campo della socialità comunale. Tutto distrutto in questi ultimi anni, in particolare di questi ultimi 5. Che l’attuale sindaco non brillasse di protagonismo e efficienza lo sapevano tutti, compresi i dimissionari. Che il fotovoltaico non era solo un business ma un grosso problema ambientale abbiamo scritto e detto in molti. Che Treia è in condizioni disastrate, che i verdi pubblici sono abbandonati: i ragazzi giocano nel piccolo spazio di San Marco in mezzo alla terra e fango. La cultura è ridotta a piccole e insignificanti manifestazioni, spesso più di vetrina che di sostanza. Il centro storico sta scomparendo grazie anche all’inefficienza dell’assessore che ne ha  la competenza. L’attracco meccanizzato è una grandissima opera voluta non si sa da chi e sopratutto non se ne conoscono i benefici sociali ed economici: le chiacchiere del popolo alimentate forse da… dicono che tale disastro sia stato finanziato da diversi benefattori: fotovoltaico, vecchi finanziamenti e da mago merlino. Invece lo stesso è stato finanziato con un mutuo di oltre un milione di euro contratto con la Banca di Credito Cooperativa di Filottrano con atti voluti e approvati da tutti gli attuali amministratori, compresi i dimissionari. E’ un mutuo che peserà sul bilancio pubblico e conseguentemente  su tutti i cittadini treiesi. Un mutuo che sta bloccando il bilancio comunale per i prossimi venti anni, limitando o addirittura cancellando i già scarsi servizi che l’attuale amministrazione comunale è obbligata comunque ad  erogare. Oggi questi amministratori dimissionari si accorgono che in questi quattro anni e mezzo non sono stati capaci di combinare nulla se non disastri; e la colpa guarda caso è solo del Sindaco “dittatore”. Possibile che non esiste più la vergogna e la dignità, sentimenti che hanno da sempre distinto l’ ”uomo” dal “quaquaraquà”. La verità è che questi signori sono anni luce lontano dalla pratica del “fare”, non conoscono i meccanismi amministrativi, non hanno mai ricercato finanziamenti regionali o europei,come altri comuni, anzi ricordo che hanno rinunciato ad un finanziamento a fondo perduto per la sistemazione delle alberature storiche della nostra circonvallazione, unico comune di tutta la regione. Si lamentano che il prossimo bilancio di previsione, attenzione quello   per l’anno 2013 deve prevedere aumenti fiscali per i cittadini: hanno avuto n° 9 mesi per pensare ad un bilancio sostenibile e ricercare risorse per non gravare sulla fiscalità comunale, se non piace il bilancio imposto dal sindaco o dagli uffici perché non lo ridicono loro e obbligando gli altri ad adottarlo? Io ho la risposta ma non la scrivo la lascio immaginare- Che dire, sarebbe stato opportuno che si fossero dimessi subito all’inizio dell’amministrazione. Sicuramente Treia avrebbe risparmiato o investito più proficuamente: € 450.000  di indennità di carica, € 1.200.000,00 dell’attracco meccanizzato, il campetto di San Lorenzo, la caparra di Villa Spada, oggi in condizione pietose, ecc ecc  soprattutto Treia avrebbe riguadagnato la  dignità.   Speriamo che almeno tutti maggioranza e minoranza abbiano il coraggio di non ripresentarsi alla prossima tornata elettorale e che invece speriamo che si presentino soggetti  giovani e non giovani con una forte e radicata  cultura del “fare” capaci di amministrare non solo per l’ indennità di carica ma per ridare vigore e dignità  la nostra amata città di Treia.
  • Costi della politica in Provincia,
    Capponi: “Dimezziamoci le indennità”

    8 - Apr 22, 2013 - 19:18 Vai al commento »
    condivido sicuramente  la proposta da estendere anche alla Regione e altri enti locali. Ciò consentirebbe: ·         nell'immediato: un recupero di risorse da destinare ad altre emergenze; ·          nel prossimo futuro:una selezione di amministratori che svolgono attività no per professione ma per passione e servizio.   Vorrei ricordare al Sig. Capponi che nel suo comune Treia  il sindaco e i 6 assessori costano alla comunità circa 120.000,00 euro annui. una riduzione del 50%  potrebbe attivare un mutuo per costruire un’altra opera inutile quale l’attracco meccanizzato.   Una domanda sorge spontanea: la proposta sarebbe la stessa se Lei era ancora presidente della Provincia?
  • Emergenza sanità a Macerata
    Le liste civiche lanciano l’allarme

    9 - Apr 18, 2013 - 19:27 Vai al commento »
    adesso dormiamo tranquilli. La nostra sanità è al sicura ci pensa l'assessore Bianchini
  • Il Pd alla guerra di Renzi

    10 - Apr 16, 2013 - 19:48 Vai al commento »
    Macerata chiude e i problemi sono sempre le poltrone per poi riscaldarle solo. Speriamo che avanzi  nel PD la cultura riformista di Renzi e si allontani quella dei soliti standii  nostalgici  che con il loro comportamento contribuiscono giorno per giorno al declino del nostro paese e dello stesso partito
  • Il ponte di Villa Potenza finisce su Sky
    “E’ l’emblema della crisi della provincia”

    11 - Apr 10, 2013 - 20:57 Vai al commento »
    la legge in merito dice tante altre cose prevede anche l'analisi delle offerte anomale. Ma il concetto non è tanto la procedura di gara ma è l'opportunità l'economicità e i benefici e gli obiettivi anche sociali dell'opera pubblica che dovrebbe essere sempre e comunque  la premessa principale. prima della scelta. Di questi tempi ce ne sono troppe di opere pubbliche inutili  o mal realizzate o addirittura ferme per contenziosi.  Uno dei motivi è la scelta del progettista che spesso si  incarica non per la sua alta professionalità e competenza ma per appartenenza politica.
    12 - Apr 9, 2013 - 14:02 Vai al commento »
    Condivido Bommarito.  Il problema non  è solo l’entità degli stipendi dei dirigenti pubblici ma è la loro competenza e cultura pubblica che è da considerare. Se sono bravi, competenti  e responsabili lo stipendio se lo guadagnano alla grande. Vorrei  ringraziare  “lallo” commento n° 7 L’attracco di Treia il cui progetto nessuno conosce   e che nemmeno gli amministratori comunali lo vuole perché inopportuno dispendioso inservibile fuori tempo.  Bloccherà il bilancio comunale per i prossimi 10 anni, un mutuo di € 1.25.000,00 un appalto con un ribasso del 30% di questi tempi significa solo due cose o i preventivi sono sbagliati o la ditta come per altre opere pubbliche vedi il ponte sul  Potenza non arriverà fino in fondo. Allora chi paga? Perché gli organismi  preposti a far giustizia escono sempre quando i bui sono usciti dalla stalla? Perché nonostante tutto  e di questi tempi dobbiamo tenerci questi approssimati amministratori che hanno fatto dell’inerzia e ignoranza amministrativa un elemento distintivo.  Treia non  se lo merita.
  • Fumata bianca in piazza San Pietro
    Il nuovo Papa è Jorge Mario Bergoglio

    13 - Mar 13, 2013 - 21:20 Vai al commento »
    Sono soddisfatto sarà il Papa della CHIESA VERA un gesuita vicino alla gente e non solo alle autorità viaggiava in autobus, e ama il popolo.
  • Smea-Cosmari, Capponi: “La trattativa non si può condurre in segreto”

    14 - Mar 8, 2013 - 21:02 Vai al commento »
     La SMEA è frutto di quelle amministrazioni maceratesi che non hanno mai sostenuto il Consmari frutto invece di altri comuni lungimiranti che dasempre hanno pensato di gestire in modo corretto il ciclo dei rifiuti. Sarebbe opportuno, per la legge  sulla trasparenza conoscere l'organico dell SMEA ovviamente non ci interessano le maestranze che comunque devoneo essere assorbite  ma i quadri e i loro stipendi. Sento parlare di quattro dirigenti. E' un'impresa pubblica o il solito carrozzone privato che campa con i soldi pubblici. Siccome tutti paghiamo profumatamente i rifiuti  la massima trasparenza sarebbe opportuna, Ancora sentiamo parlare gente che a Macerata  da trenta anni si è alternato maggioranza e minoranza e che in tutte e due i ruoli non ha mai favorito il consmari.
    15 - Mar 7, 2013 - 21:28 Vai al commento »
    Concordo con Capponi, la SMEA  da tempo con l’avvento di nuove organizzazioni amministrative territoriali automaticamente doveva essere sciolta. Il Cosmari non dovrebbe acquisire la SMEA a titolo oneroso- Deve  invece assorbire le maestranze e non obbligatoriamente  i vertici che hanno un  contratto diverso dalle stesse maestranze.  
  • Elettrodotto Fano – Teramo, Capponi:
    “Noi abbiamo bloccato l’iter,
    Pettinari ci copia”

    16 - Mar 3, 2013 - 13:56 Vai al commento »
    complimenti consiglere  che feremo senza di te; cerca di fare la stessa cosa a Treia con la tua  cara amministrazione comunale blocca la mega opera L'ATTRACCO MECCANIZZATO inservibile costosa  che nessuno conosce,  realozzata a servizio di un centro storico volutamente abbandonato da un'amministrazione incompetente e fannullona. A Treia servono altre cose. Speriamo che ci pensino i 2000 grillini treiesi a cacciarvi a calci nel sedere. Noi siamo con loro.
  • Il dopo voto, la Ubaldi: “Casini ci spieghi”
    Irene Manzi dedica la vittoria alla Giunta

    17 - Feb 27, 2013 - 19:37 Vai al commento »
    era un risultato assodato. Il disagio tra i giovani, gli operai, le famiglie il ceto medio ecc ecc non poteva non far vincere il movimento 5 stelle una fiume di cittadini stanchi dei soliti "tromboni" che hanno fatto della politica un mestiere. come poteva pensare L'UDC di aumentare  o contenere i voti se se candida personaggi romani e locali che da oltre trentanni fanno politica e non gratis senza combinare nulla. La lista Monti è stata votata da cittadini comuni più per l'immagine di Monti che per merito di certi personaggi sempre in cerca di incarichi buoni. Come pensava il PD di stravincere con i soliti personaggi nazionali: sicuramente Renzi candidato premier alzava di molto la percentuale dei voti. Oggi leggendo la cronaca locale ho sentito ulteriore fastidio e come me molti altri nel leggere l'arroganza di che deve spacciare (non so a chi) una perdita conclamata  in vittoria. L'unico spacciato era il rinnegato  Berlusconi? L'unico perdente è il popolo italiano e l'immagine della povera nostra Italia e in particolare i giovani che ancora una volta ne escono mortificati. Condivido con Grillo il termine " arrendetevi......."
  • I deputati e i senatori eletti nelle Marche
    Piscitelli (Pdl) fuori per un soffio

    18 - Feb 26, 2013 - 19:34 Vai al commento »
    bisogna prendere atto che il movimento 5 stelle è il primo partito nelle Marche  a Macerata e nei piccoli paesi. Sicuramente sono giovani e cittadini che sono stanchi della solita politica che predica e sventola valori ma con la solita arroganza. In questa tornata elettorale ha sicuramente perso l'Italia che ne esce più povera di prima. La grande lezione da assimilare è che non si può cambiare casacca con tanta leggerezza ne si può prendere la politica come una professione. Oggi con tanti giovani che purtroppo hanno grandissimi  problemi bisogna essere seri coerenti efficaci e sopratutto coerenti. La gente è stanca di certa politica e dei professionisti della politica. l'ottimo successo sei  dei grillini ne è l'esempio. Non ho votato grillo ma ho condiviso il suo " arrendetevi..................."
  • Treia: a scuola contro la droga

    19 - Feb 21, 2013 - 21:21 Vai al commento »
    complimenti è un'iniziativa ottima  grazie
  • E se fosse don Giancarlo
    il prossimo vescovo di Macerata?

    20 - Feb 21, 2013 - 21:35 Vai al commento »
    magari finalmente un vero pastore. Corrego la dicitura di un'immagine non è polenta ma sono i calcioni di Treia quelli serviti al cardinal Ruini e a Don Giancarlo speriamo il nostro futuro vescovo.
  • Scoperti 288 milioni di euro evasi
    Nel mirino sprechi pubblici e sanità

    21 - Feb 19, 2013 - 19:08 Vai al commento »
    un grazie infinito  e buon lavoro alla GdF; occorre incrementare i controllo nelle spese spesso inutili degli enti locali e della P.A. in genere in particolare le spese per le opere pubbliche inutili. Occorre controllare che la P.A. paghi entro i termini previsti alle imprese che hanno eseguito, ovviamente  a regola d'arte, i lavori e la fornitura  di beni e servizi perchè, spesso certi ritardi provocano danni immensi alla imprese. Occorre controllare  le spese spesso eccesive di alcuni amministratori che spesso utlizzano le scarse risorse per iniziative tendenti a"  farsi belli " anzichè portare un beneficio reale alla collettività. Noi cittadini comuni siamo grati alla competenza e al fattivo lavoro di questi servitori dello stato.
  • Schettino testimonial del Conero?
    Spacca: “Marche screditate”

    22 - Feb 18, 2013 - 20:11 Vai al commento »
    potrebbe dargli lavoro l'amico commerciante di Numana altrimenti a Ussita c'è un boscaiolo che cerca uno spacca legna. Alle bellezze di Numana e del Conero non serve certamente Schettino.  L'amico commerciante di numana se esiste si dovrebbe vergognare di ubna simile proposta e di avere per amico un soggetto simile.
  • La campagna elettorale su Facebook

    23 - Feb 21, 2013 - 21:56 Vai al commento »
    come si fa a sputare spudoratamente sul piatto di Berlusconi dove fino  a qualche attimo fa ci si è razzolato. Molti di noi avrebbero votato Monti ma certi comportamenti ci costringono a ripensare. Il trasformismo non aumenta la fiducia verso la  politica. L'arroganza e la supponenza è rimasta quella della cultura Berlusconiana. Ci dispiace per Monti e per altri candidati.
  • Appuntamenti elettorali

    24 - Feb 17, 2013 - 0:07 Vai al commento »
    che fortuna che il PDL treiese è ancora compatto. e che non ha subito nessun danno, anzi molti sono contenti da certe fuoriuscite non ne vedevano l'ora. Non si è capito la storia del biroccio sopratutto chi lo traina giorno dopo giorno: a Treia nessuno e si vede.
  • Maria Paola Merloni: “Monti mi ha dato
    l’entusiasmo di guardare al futuro”

    25 - Feb 15, 2013 - 21:36 Vai al commento »
    che Monti habbia dato dignità all'Italia è indubbio. E' anche vero però che la dignità all'Italia Berlusconi ha sostanzialmente contribuito a toglierla con tutte le donnine   e gli indagati e dalle nostre parti anche indignitosi e incompetenti AMMINISTRATORI LOCALI ........ manovrati da ....... e tanto  amici.  Però caro .... tu  del berlusconismo ne eri parte integrante e sostanziale. Riguardo aI successi locali mi pare che il tanto criticato   governatore Spacca sia parte attiva  unitamente al governo Monti. Berlusconi è quello di ieri e quello di oggi- Spacca è quello di ieri e quello di aggi idem per Pettinari. Forse quello  che è cambiato ........... E' la corenza che da credibilità. Noi comunque rispettiamo il  tardivo ravvedimento
  • Il profondo legame
    di Ratzinger con la nostra terra

    26 - Feb 12, 2013 - 8:01 Vai al commento »
    Anche  le reti televisive ne anno parlato di questi forti legami con la nostra terra. Bruno Vespa  stentava ha riconoscere quei prelati  vicino all’ abate Branchesi poi gli hanno detto che uno è il cardinale  Joseph  Ratzger  e l’altro Don Guido un modesto parroco di Chiesanuova di Treia. Il  Papa compie un gesto storico umile e onesto  e generoso e subito i vengono elencate le conoscenze importanti di Branchesi. Il povero Don Guido nella foto è solo un accessorio.  stiamo esagerando?????
  • La rassegna “Le onde del dialetto” si congeda con un tutto esaurito

    27 - Feb 7, 2013 - 21:23 Vai al commento »
    Treia ha sempre rispettato le medie nazionali, in questo caso la fuoriuscita di cervelli. La compagnia Valenti treiese doc   diventa protagonista in altri comuni del maceratese. Treia non si può permettere una piccola stagione teatrale altri comuni più piccoli come fanno? Probabilmente sono più fortunati del nostro assessore a trovare le giuste risorse. O forse sono meno parassiti? Ma………. ai posteri l’ardua sentenza. Comunque un grande ringraziamento alla compagnia Valenti una grande compagnia che porta un nome altrettanto importante per Treia il nome di un galantuomo che con la sua semplicità  impegno amministrativo e sociale ha dato dignità Treia. cosa che oggi  non esiste più.
  • Chiude anche il Bar Pierino
    in un centro storico da rivedere

    28 - Feb 5, 2013 - 22:07 Vai al commento »
    Pierino da treiese riapri a Treia tra poco il nostro centro storico  già chiuso da tempo sarà dotato di un costoso e oramai inutile attracco meccanizzato opera faraonica di una amministrazione inutile e incompetente. Caro Pierino sei stato un  mito  hai rappresentao l'efficienza la cordialità e la simpatia.
  • La “Scelta Civica” di Capponi,
    Andrenacci e Valentina Vezzali:
    “Monti propone soluzioni concrete”

    29 - Feb 3, 2013 - 18:50 Vai al commento »
    io ho gioito quando Berlusconi si è dimesso da Presidente lasciando subentrare il tecnico MONTI  un uomo che da sempre ha spirato fiducia. Una cultura completamente diversa da quella che il berlusconismo ha insegnato e profuso in questi ultimi 20 anni e che in tanti hanno creduto e sostenuto sino al 31/12 2012. vedi soppressione della nostra provincia. Di società civile ne può parlare la Vezzali o Oreficini, non certo gli altri che vengono da altre esperienze politiche e  di conseguenza  amministrative   Non bisogna scambiare i VALORI con l'opportunità sono due cose diverse. Berlusconi era così alle origini ed è così oggi. Se uno si accorge che certi valori non coincidono con i propri di norma lascia il gruppo. Solo la chirurgia estetica possa ricostruire la verginità ma è sempre una cosa rimediata.  
  • Pdl tra fuoriusciti, rientrati e paracadutati
    “Via gli inaffidabili, ci siamo ripuliti”

    30 - Feb 2, 2013 - 19:40 Vai al commento »
    una volta in politica veramente contavano i valori: quelli del popolo veramente di destra quelli della vera sinistra e il centro con la balena bianca. I valori politici erano considerati prima delle poltrone. Oggi i valori tanto decantati da alcuni candidati che con molta disinvoltra sono transitati o come dice anche l'articolo sono fuoriusciti da culture polotiche diverse sopratututto nei valori. La domanda è se certi incarichi fossere poco remunerativi questi soggetti salterini si sarebbero impegnati così tanto rischiando anche di lasciarci la faccia? Come fa Monti a caricarsi in lista personaggi che hanno fatto il giro del modo, ovviamente politico? Come si fa a condividere e difendere per tanti anni il belusconismo e oggi in pchissimo tempo abbracciare  i principi sicuramente più casti del prof Monti? La risposta ce la da la fisica: è questione di spazio. I valori  veri compresi quelli cristiani son oltra cosa. La insegna il mondo del vero volontariato che lavora gratis per il bene comune.
  • Donna Assunta maledice Corvatta

    31 - Gen 27, 2013 - 19:47 Vai al commento »
    non ho mai condiviso le iedee della destra estremista ne quelle che si rifanno al fascismo appartengo all'area di centro sinistra. Comunque non condivido l'aver tolto via Almirante. Forse la Sig.ra Assunta non si sarà rivolta in maniera gentile ma anche il gesto di quel assessore fotografato con il cartello della via mentre lo riponeva in un sacco non è un gesto civile. non condividiamo nessuno la cultura del fascismo., ma almeno ricordiamo l'uomo di destra quale politico coerente e onesto a differenza d di molti politici attuali che di questi valori non sanno nemmeno dove abitano.  .
  • Il maresciallo Fortuna ricevuto in Provincia

    32 - Gen 26, 2013 - 18:37 Vai al commento »
    è giusto corretto e opportuno che un'amministrazione locale saluti un maresciallo dell'arma comandante di stazione in questo caso di Treia. Complimenti Presidente Pettinari Tanti auguri  al Maresciallo Fortuna e buon lavoro al nuovo comandante Rapari
  • Berlusconi esclude i marchigiani
    Ceroni: “Lascio la politica”

    33 - Gen 21, 2013 - 14:26 Vai al commento »
    È doveroso premettere che in democrazia  ogni individuo è libero nelle sue scelte è  la coerenza dei propri operati semmai oggetto di critica. Per  cui si dovrebbe dedurre che la scelta è libera ma le giustificazioni rispetto alla coerenza no. I problemi di democrazia dentro il PDL oggi Forza Italia ieri è sempre lo stesso  la legge “porcello” esiste oggi ma c’era anche ieri, le primarie non mi risultano mai utilizzate dentro il PDL: Mi pare anche che nelle ultime elezioni politiche del 2007 i candidati locali correvano per il PDL ma l’’eletto è stato  un catapultato da Roma La Malfa. Questo però non ha costituito irritazione per i berlusconiani doc di Macerata la lista elettorale per la provincia si targava  “ BERLUSCCONI PER CAPPONI” . La lega anche ieri era antieuropeista e da sempre è stata alleata a tutti i livelli anche a Macerata con il PDL. Berlusconi  e il Berlusconismo ci pare sempre lo stesso anzi oggi è forse migliore, forse quello che è cambiato è “l’opportunità” di una collocazione migliore come purtroppo è accaduto qualche anno fa con la caduta della prima repubblica e, in quel  momento F,I, era un buon trampolino di lancio per  l’occupazione di poltrone. La filosofia popolare sembra essere sempre attuale: “quando muore il cane i primi che scappano   sono le pulci”. Peccato che il cane non sembra morto anzi……… Comunque noi siamo  per la democrazia e il ravvedimento.
  • Donna Assunta bloccata dal maltempo
    Salta l’atteso appuntamento a Civitanova

    34 - Gen 18, 2013 - 20:38 Vai al commento »
     non ho una cultura di destra anzi ma sicuramente  certi gesti sono ridicoli come anche certe affermazioni fatte di personaggi che della politica redditizia ne ha fatto un professione. Almirante con tutti i suoi difetti ideologici è stato comunque un uomo onesto cosa che non si può dire oggi ai nostri politicanti che con  il loro scarso senso del dovere , di onestà  e incompetenza offendono i bravi e onesti cittadini
  • Buttiglione capolista Udc nelle Marche
    Ancora polemiche nel Pd e nell’Idv

    35 - Gen 14, 2013 - 21:28 Vai al commento »
    che delusione, che fantasia. che penseranno i nostri giovani elettori che si accostano per la prima volta al voto. E'  il nuovo che avanza. Qui ci sono soggetti che hanno svolto mandati importanti nella 1° 2° repubblica e si accingono alla 3°. Non vi sembra che sia il caso di........ Che disagio sicuramente aumenterà il partito degli astenuti e dei refrattari alla politca.
  • Politiche: divorzi e seconde nozze
    Franco e Tonino di nuovo insieme

    36 - Gen 13, 2013 - 19:20 Vai al commento »
    è difficile pensare che l'attuale classe politica anche locale rispetto ai problemi non semplici della nostra Italia pensi sempre ad occupare poltrone pregiate. Una cosa che questa seconda repubblica ha confermato e accentuato  è il fare politica per mestiere. E' una professione anzi sicuramente è quella che senza tanto sudore rende di più. E' in onore a questa professione che non valgono più le idee, lo spirito di servizio ecc ecc. Si passa da un partito all'altro così come cambiarsi un calzino.Speriamo che gli elettori, in particolare i giovani tengano conto che siamo stanchi di mangiare sempre la stessa minestra riscaldata. Speriamo che TONINO non ci inviti a votare per FRANCO e quest'ultimo ci  motivi bene le ragioni per votare per MARIO anziché il nostro tanto amato SILVIO 
  • La chiesa di San Filippo è una perla
    Peccato per quella lapide…

    37 - Dic 28, 2012 - 12:43 Vai al commento »
    bellissimo restauro bravo Arch. Bonifazi per la tua cultura e passione per i nostri bistrattati beni culturali. S ben ricordo la " superbia" è un peccato capitale, l' ignoranza un difetto: forse è meglio essere ignoranti.  
  • Riapre la Chiesa di San Filippo
    Monsignor Claudio Giuliodori
    nella lapide commemorativa

    38 - Dic 22, 2012 - 19:59 Vai al commento »
    è una bellissima struttura e dalle immagini da l'impressione di un buon restauro. speriamo di innagurare anche San Filippo di Treia altrettanto restaurata e bellissima ma sempre chiusa,  
  • Dentro o fuori dal Pdl?
    Nasce il gruppo 12.0

    39 - Dic 16, 2012 - 20:25 Vai al commento »
    Due sono i sentimenti che suscita l’articolo uno contrapposto all’altro. quando nel lontano 1994 è esordito il nostro Silvio  tutti noi eravamo convinti che un imprenditore del suo rango poteva sicuramente salvare l’Italia da una politica democristiana oramai obsoleta. Alcuni democristiani però si sono accorti quasi da subito che non era  tutto oro quello che luccicava; molti valori  fondanti  della grande balena bianca non emergevano in questa nuova formazione politica; il berlusconismo imperava anche nella nostra sonnolente provincia. I nostri piccoli politici addirittura scimmiottavano il buon Silvio in diversi comportamenti e  stili: l’apparire, il promettere, il bello lo scenografico e la pseudo  efficienza: uno scoppiacchiare uno stile di  vita non consono alle nostre educazioni e origini. Il berlusconismo che in questi anni ha contribuito ad impoverire la nostra società sia nell’economia che nei valori fondamentali della vita che da sempre sono parte integrante delle nostre comunità. Uno stile di vita che ha tolto la speranza ai nostri giovani perché ha insegnato che la carriera a tutti li livelli si faceva con il bello con la disponibilità a servire il potere  in tutti i sensi e non per  meritocrazia. Oggi questi che sin dall’inizio hanno seguito il pifferaio magico scoprono che questo non ha mai suonato il piffero ma un’altri strumenti. Non  diamo ulteriormente  spazio ai giovani perché noi siamo i detentori delle competenze. Ricicliamoci nel nuovo……. Ritornando ai sentimenti: cristiano: lo insegna il vangelo il figlio prodigo. l’altro è laico: lo suggerisce diversi proverbi tra cui “ quando muore il cane i primi che lo abbandonano sono le pulci” Noi rispettiamo il ravvedimento.
  • La Giunta di Treia perde i pezzi
    Si dimette Giovanni Soldini

    40 - Ago 1, 2012 - 15:52 Vai al commento »
    Leggendo il giornale oggi ho appreso con estrema meraviglia le dimissione dell’assessore  Soldini dalla giunta comunale di Treia. Sono molti anni che si sente parlare dei malumori di Soldini sono molti anni che voleva dimettersi ( mi risulta anche nella precedente amministrazione dove era vice sindaco  di Santalucia). Secondo me il gesto di Soldini e il manifesto  di un gruppo di amministratori della maggioranza doveva essere  effettuato tre mesi dopo l’avvio  di questa amministrazione. D’altronde tutti erano a conoscenza dell’immobilismo del sindaco anche nel primo mandato fuguriamoci in questo  secondo e per legge ultimo mandato. Da queste pagine di C.M ho sempre espresso la mia opinione su questa amministrazione    ovviamente senza  giudicare la sfera personale  dei singoli soggetti ma quella riferita all’attività di amministratore. I funzionari del comune di Treia  mi risulta che sono stati sempre troppo rispettosi  nei confronti degli attuali amministratori assecondadoli troppo spesso anche in scelte  non sempre in linea con la buona amministrazione. Le responsabilità  dei funzionari e non il comandare derivano dalla attuale normativa che scinde  chiaramente l’operato politico da quello burocratico. Se poi qualche funzionario  si è sostituito all’amministratore è perché quest’ultimo era assente in tutti i sensi. Queste manovre estive vanno interpretate quali manovre pre elettorali. Ogni uno vuole salvare il proprio sedere attribuendo la colpa di tutto al povero sindaco mentre per tutto questo tempo e in particolare per gli amministratori già componenti della precedente amministrazione sono stati per lungo tempo complici e attori di questa inerzia  amministrativa oggi  tanto decantata. Soldini e Pettinari responsabili massimi dell’UDC locale e regionale per coerenza  dovrebbero ritirare il gruppo consiliare UDC  favorendo la caduta dell’amministrazione. Arriverà il  VERO COMMISSARIO e le cose si risolveranno  ugualmente come già successo in Provincia di Macerata. Un’osservazione: la minoranza come al solito vivacchia  sembra che viva in un’altra amministrazione. E’ regolarmente assente tradendo sia le buone  tradizioni  amministrative del popolo della  sinistra che il dovere dell’opposizione di essere attenta, agguerrita, capace  e competente. L’augurio è che questa amministrazione, come affermato dal sig, meo,  cada subito che i tanti giovani treiesi si facciano avanti togliendo spazi a chi fa politica da sempre e solo per professione. Treia e i Treiesi si meritano di più.
  • Impianti fotovoltaici: controlli
    per il rispetto delle autorizzazioni

    41 - Lug 3, 2012 - 14:46 Vai al commento »
    meglio tardi che mai Treia ospiterà  nel prossimo evento organizzato a Treia da Symbola della Lega Ambiente in qulla occasione prenterà i tanti impianti di fotovoltaico a Treia autorizzzati anche dalla provincia oltre al degrado del centro storico dei verdi pubblici dell'unico supermercato del centro storico chiuso ( solo a Treia negli altri comuni proprio non esiste) dell'albergo comunale che apre solo per il seminario Symbola diversamente non sapremo come ospitare i partecipanti. Saremo lieti di intervenire se lo consentiranno al seminario di  Symbola  per illustrare ai vari partecipanti i sistemi brevettati dalla nostra amministrazione  comunale volti ad umiliare e distruggere  anni di storia, di dignità e di onore della città di Treia.
  • “Mettersi in gioco: questa è la (Di)sfida”

    42 - Lug 6, 2012 - 10:37 Vai al commento »
    Non mi pare che si possa parlare di stalking nei suoi confronti anzi leggendo bene gli articoli sotto sotto c’è un certo apprezzamento nei suo confronti quello che invece da sempre è stato sottolineato è l’incapacità amministrativa  di risolvere i tanti problemi locali: quelli grandi sono legati all’economia del  momento ma quelli del quotidiano se permette no. Sono sicuro che anche lei conoscendo il suo  dinamismo e la sua passione per l’amministrazione pubblica condivide appieno queste critiche che sono da sempre frutto  delle società altamente democratiche. Nessuno vuole attaccare la persona ma semmai i comportamenti nell’amministrare la cosa pubblica . La sfera personale non è stata mai sfiorata nei suoi scritti invece ha parlato di sfigato ,di falliti ecc . Anche io ho apprezzato i suoi successi amministrativi e sofferto per altre situazioni. Sarei felice di averLa di nuovo quale sindaco. Quello che non capisco questa Sua difesa ad oltranza dell’inefficienza amministrativa che oggi vive la nostra città. Un personaggio della Sua esperienza politica non dovrebbe preoccuparsi di qualche critica peraltro giusta, no dovrebbe sentirsi offeso ne stalkizzato  semmai spronato perché dietro tanta indifferenza forse c’è ancora qualcuno che tiene alla propria città senza nessuna aspirazione di ricoprire in futuro incarichi politici/amministrativi. I gatti e le volpi  sono altrove forse anche tra  quelli che oggi le sembra che le stiano vicino ma la  vedono come un soggetto ingombrante e non come una probabile risorsa per la nostra città. Cordialmente
    43 - Lug 4, 2012 - 14:33 Vai al commento »
      Non capisco le offese  del dott. Capponi un linguaggio certamente non adatto ad un ex consigliere regionale ex presidente provinciale  ecc . ecc. nessuno ha offeso nessuno, imbecille e mafioso non è uguale ad incompetente e improduttivo parlando ovviamente da punto di vista della gestione amministrativa di un comune.   I commenti hanno evidenziato i ringraziamenti  ai tanti che lavorano  nell’ombra e senza interessi personali  ne di vetrina elettorale. Le critiche rispondono a fatti che sono alla luce  del sole.    Essere un giovane sfigato oggi purtroppo è di moda grazie anche alla classe politica attuale ai vari livelli che ci ha rilegato a questa condizione.   Oggi a treia essere consigliere comunale sfigato è altresì cosa normale dato che le scelte le fanno sempre gli altri anche se  non eletti . Per quanto attiene alla parola mantenuto penso che lo siamo un po’ tutti.   Secondo me dovrebbe  rispondere se condivide che a Treia il Centro storico lo fanno morire, che l’unico supermercato ha chiuso, che facciamo l’inutile attracco meccanizzato  , che l’albergo è perennemente chiuso , che siamo pieni di fotovoltaico , che i verdi pubblici sono nel degrado.  E che la somma che  la collettività treiese spende per i propri amministratori è sproporzionata rispetto al fare .   Io giovane laureato, sfigato , mantenuto e non consigliere comunale non so quando sarò in grado di guadagnare i 1000 euro al  mese che qualche amministratore locale oggi percepisce per fare …..  
    44 - Lug 3, 2012 - 11:26 Vai al commento »
    alcune riflessioni Il nostro sindaco e Capponi potevano essere due bravi imbianchini in quanto sanno dipingere bene anche la mortificazione di una città Per quanto riguarda le manifestazioni estive mi fanno venire in mente la famosa frase di Ricucci: “fanno i f…… con il c… degli altri” Si perché la festa della LUBE è della Lube a cui tutti i Treiesi ringraziano con affetto anche per il nobile gesto di devolvere le somme raccolte ai terremotati dell’Emilia. Treia Accademy è un marchio privato che è nato quale produzione da - probabilmente e giustamente - rivendere sul mercato. Symbola è un evento dove l’organizzazione è della Legambiente a dove Treia presenterà il degrado e l’abbandono del centro storico, dei verdi pubblici, la rovina dei piccioni e soprattutto la chicca: i nostri pannelli fotovoltaici. Ricordo che Treia ha il primato del comune con più impianti a terra di fotovoltaico mentre la LUBE che molto intelligentemente ha realizzato su tutta la sua superfice coperta il fotovoltaico deve buttare con grossi costi l’energia prodotta. La chicca però è la disfida, una volta manifestazione a valenza regionale, oggi ridotta ad una piccola festa di paese degradata rispetto alle altre manifestazioni organizzate di recente da altri comuni limitrofi più piccoli. Comunque il cento storico si presenterà ai vari turisti o agli avventori con l’unico supermercato chiuso, con il plauso e benestare di questa attiva e sensibile amministrazione comunale compresa la minoranza che è assente rispetto agli altri problemi locali. La chiusura di questo importante servizio pubblico danneggerà il piccolo commercio che vivacchia, la popolazione anziana e più debole e l’utenza dell’ospedale che non riuscirà più nemmeno a comperare un panino. L’attracco meccanizzato è per la nostra amministrazione il toccasana che risolverà tutti i problemi del centro storico. E’ vero il suo costo di € 1.200.000,00 bloccherà le già scarse risorse comunali e non permetterà più fare altri investimenti nemmeno le manutenzioni ordinarie attualmente inesistenti. L’albergo comunale nato con i sacrifici dei cittadini tutti per rilanciare anche la vita del centro storico è perennemente chiuso; non esiste nemmeno nella mente dei nostri amministratori il suo esatto e normale utilizzo. Sarà momentaneamente riaperto in maniera estemporanea e anti economica. A pensare che solo in questa amministrazione esiste l’assessore con delega al centro storico. Sig sindaco e sindaco ombra non vi pare che questo articolo attualmente non sia proprio appropriato, non vi pare che Treia spende per il sindaco e assessori circa 120.000,00 euro all’anno per fare che cosa? A me risulta che le pensioni oggi le paga L’INPS. La grossa chicca sarà quando finalmente vi deciderete ad andarvene.
  • Il giorno di Zaytsev e della solidarietà
    Dalla Lube un aiuto da 150 mila euro
    alle zone colpite dal sisma

    45 - Giu 2, 2012 - 19:24 Vai al commento »
    un contributo per un'opera sociale o per aiutare un piccolo imprenditore a ripartire dopo la catastrofe del terremoto è la più grande festa che la nostra Lube organizza per il 2° scudetto. Un bel gesto,
  • Operazione “Easy Warranty”:
    falso broker scoperto dalla Finanza

    46 - Mag 23, 2012 - 19:45 Vai al commento »
    due domande vengono spontnee; usufruiva di quakche entrata di amministratori locali  incauti? I funzionari interessati controllavano la validità della fidejussione? o se ne accorgevano solo quanso doveve essere riscossa? Siamo comunque d'accordo sulle  pubblicazione delle generalità. Grazie alla guardia di finanza che insieme alle altre forze di polizia rappresentano la parte buona della nostra povera italia 
  • Treia diventa “Comune amico del turismo itinerante”

    47 - Mag 22, 2012 - 13:01 Vai al commento »
    se ben ricordo ma ero piccolo già in passato Treia ospitava il turismo itinerante organizzando anche delle aree attrezzate. Queste manifestazioni sono sempre ben gradite, Grazie in particolare al consigliere  delegato Mozzoni l'unico che muove qualche cosa in questa amministrazione inerte. Peccato che gli altri non producono nulla e godono dell'indennità di carica Mozzoni non ha indennità di carica anzi  sono sicuro che in queste attività ci rimette di tasca sua. Grazie Andrea. Speriamo che nell'imminente reimpasto di giunta il sindaco ne tenga conto.  Qusta è l'ennesima conferma che bisogna dare spazio ai giovani e no ai soliti tromboni datati che da anni non producono nulla se no qualche danno.
  • La Provincia mette un freno
    al fotovoltaico selvaggio

    48 - Mag 11, 2012 - 12:40 Vai al commento »
      Dott. Capponi in questa Italia le colpe sono sempre degli altri le poche cose fatte bene invece di chi se le appropria, Comunque  nessuno  insinua nulla e tantomeno in modo meschino.    Nessuno ha affermato l’incapacità dei tecnici della provincia che io personalmente  nemmeno conosco.   Io mi sono attenuto ai fatti. Treia è senza dubbio il primo comune della provincia di macerata con maggior superficie agricola investita in fotovoltaico   gli investimenti sono stati fatti quando Lei era presidente della Provincia   nonché supervisore, come risulta tutt’ora dell’amministrazione comunale di Treia.   Anche Lei ha realizzato un discreto impianto a S. Maria In Piana in un bellissimo versante.    Non mi pare che Treia nel proprio piano regolatore abbia previsto integrazioni o suggerimenti par la realizzazione del fotovoltaico sui nuovi capannoni. Né tantomeno si è prodigata a divulgare la cultura di tale installazione.    L’amministrazione attuale ha realizzato il fotovoltaico sul tetto della nuova ala del cimitero aggiungendo una bruttura su un’altra bruttura; mente sembrava più logico realizzare l’impianto sul tetto delle scuole del capoluogo  e di passo Treia e su altri edifici pubblici non a valenza storica ,  approfittando di migliorare, altresì la struttura del tetto dal punto di vista del risparmio energetico ottenendo contemporaneamente altri vantaggi ( la spesa dell’energia elettrica per i cimitero è poca cosa ed è ripagata dalle rispettive tariffe. I tetti delle scuole hanno una superficie del tetto  nettamente superiore e il costo elevato dell’energia elettrica è a totale carico del comune).   Altri comuni della provincia ne hanno realizzati pochissimi. Questi sono fatti no meschine insinuazioni.   cordialmente  
    49 - Mag 10, 2012 - 10:12 Vai al commento »
      E’ proprio vero chiudiamo la stalla quando i buoi sono usciti. Treia con le ultime amministrazioni ha conquistato l’ultimo posto tra i comuni provinciali per inerzia. Incapacità e inefficienza.   Oggi alla luce dei dati presentati dalla provincia è il primo comune  per investimento su fotovoltaico a terra. Complimenti.   Questo succede quando si mescolano interessi di pochi  la furbizia di qualche piccolo politico e l’incapacità di chi deve gestire il proprio territorio.   Anziché favorire il fotovoltaico sui capannoni industriali sui tetti degli edifici pubblici di non interesse storico/paesaggistico è stato rovinato, come meglio descritto da chi mi ha preceduto, il nostro territorio/ paesaggio  agricolo. Giuda vendette nostro signore per pochi denari.   Le aziende locali  che hanno saggiamente sostituito i tetti dei capannoni con moderni sistemi che prevedono anche il fotovoltaico sono costrette a disperdere l’energia prodotta nell’aria anche con grosse spese.   I proprietari dei fondi  affittati pensando di avere un ricavo immediato; lasceranno, invece, agli eredi il debito per lo smantellamento di questi impiantì che fra ventenni saranno obsoleti e sicuramente superati dalla nuova tecnologia.   Il comune di Treia con i  quattro soldi incassati ha depolverizzato alcune strade (per qualcuno nemmeno quelle giuste) strade che fra due anni torneranno con le stesse ataviche e perenni buche.   I tanto desiderati campetti sportivi per i giovani non si faranno mai. Ricordo che l’unico realizzato si trova  a San Lorenzo di Treia scarsamente utilizzato.   Domani a Treia transiterà il giro d’Italia  una scelta casuale non provocata dall’amministrazione che forse è stata l’ultima a saperlo ne tantomeno da qualche piccolo politico che vuol far credere  chi sa cosa;  è stata invece una scelta dell’organizzazione nazionale: ebbene Treia come accoglie questo evento con la chiusura maldestra delle eterne buche presenti  sulle strade comunali.   La LUBE Volley è campione d’Italia: l’ Amministrazione treiese ha festeggiato con quattro bandiere: non meritavano i nostri  campioni un manifesto di ringraziamento? Spesa massima € 100,00   Io invito i cittadini a partecipare ai nostri consigli comunali per farli rendere conto dell’incultura amministrativa che regna sia nella maggioranza che nella minoranza. Speriamo che le prossime amministrative i tanto decantati giovani diventino protagonisti a caccino a pedate coloro che ancora pensano di essere i padroni della trebbia  
  • Tutto esaurito per la “Magnalonga” di Treia

    50 - Mag 14, 2012 - 14:02 Vai al commento »
      x Tempesta Perfetta Grazie per l'invito in questo momento sono impegnato nello studio però un penzierino dopo ce lo farò. Io candiderei Fratini che è molto preparato. Il resto è roba sbiadita. Sono informato perchè mi interesso dei problemi locali a differenza dei nostri solerti amministratori comunali   
    51 - Mag 3, 2012 - 14:06 Vai al commento »
    una bella manifestaione riservata ai giovani e alla famigliole mi associo ai ringraiamenti e elogi del buon Fratini. Bravi gli organizatori la Pro Loco i tanti volontari  e in particolar modo ad Andrea Mozzoni che veramente si è dato fare per questa manifestaione con un piccolo sostegno dell'amministraione comunale che come al solito trova sempre il solito, e lo dico con affetto " lardello "chi gli fa fare buona figura. Bravo Andrea Per il resto condivido il buon Fratini. ottimo sarebbe che nel prossimo consiglio comunale si verificasse il tanto desiderato colpo di scena per il bene e  la salveza della nostra città. Portroppo però anche la minoranza condivide le scelte della maggioranza e parte della maggioranza resiste anche se non contano e producono niente. Di questi tempi, purtroppo, anche l'indennità di carica determina  le dubbie scelte .      
  • “Lube, sei il nostro orgoglio
    sportivo e imprenditoriale”

    52 - Apr 27, 2012 - 14:20 Vai al commento »
     x Cetto la Qualunque per noi Simona è bella così è così che gli vogliamo bene. Per Pettinari è stato  un atto dovuto e giusto. Come è giusto che Treia tramite l'amministrazione faccia festa alla LUBE. Grazie sindaco per la grande festa che organizzerai. La Lube però va stimata e ringraziata per quello che è:una grande azienda al servizio dell'economia locale  e non per quello che potrà servire a qualche piccolo  politico.   Il grazie sopratutto alla LUBE lo esprimono tutti i giorni i cittadini treiesi e non anche quando non vince lo scudetto.,     
  • GRAZIE LUBE
    Macerata sul tetto d’Italia

    53 - Apr 23, 2012 - 21:41 Vai al commento »
    Egregio  Dott Capponi  le chiedo scusa se sono stato frainteso ma non era mia intenzione  criticare la sua persona ne tantomeno il suo operato; nel mio intervento Io ho voluto dare il giusto risalto all’azienda LUBE in tutti i suoi aspetti   economici, umani e sportivi. La mia osservazione riguardo ai politici  locali in generale e quindi anche al suo passato di amministratore  ai massimi livelli voleva  sottolineare la necessità di  organizzarsi per avere una struttura provinciale dignitosa   sia per  le attività della LUBE volley che per la  stessa provincia di Macerata. Il  mio intervento è stato dettato da un momento di entusiasmo nel vedere un simbolo di  Treia, in questo caso la LUBE  alla ribalta nazionale contrapposta alle  tante mortificazioni dell’attuale amministrazione comunale.  Un intervento estremamente disinteressato e senza voler suscitare polemica  voluto solo come moltissimi  comuni cittadini  quale sincero ringraziamento ad una  grande azienda da sempre radicata nei cuori dei veri cittadini  Treiesi. La LUBE non ha sicuramente bisogno della sua propaganda ne tantomeno  della mia. E’ la storia  i fatti e soprattutto il mercato che fanno della LUBE’ una azienda solida   moderna e affermata  dove le maestranze e i treiesi  sono legati oltre che da una profonda  stima  da un disinteressato affetto anche quando non vince lo scudetto. Ripeto non è questo il momento della polemica. Godiamoci questa gradita soddisfazione.
    54 - Apr 23, 2012 - 14:21 Vai al commento »
      La LUBE Volley   soprattutto la LUBE  è di Treia  un’azienda  a valenza internazionale. E’ il volano economico della provincia di Macerata  E’ un’azienda  che consegue tutti i giorni e da anni lo scudetto nazionale. Sa navigare contro corrente; è un’azienda che si interessa anche dei problemi delle  proprie maestranze. E’ l’unico punto di forza che riporta Treia  e i treiesi agli antichi orgogli, spesso calpestati  e avviliti dalle nostre istituzioni.  Grazie LUBE che ci conforti con i tuoi successi sportivi ma soprattutto economici   Macerata intesa come l’insieme degli Enti locali ha costruito in passato  il CEMACO una fabbrica di debito ancora in funzione che pesa  economicamente sui bilanci comunali dei nostri comuni compresa Treia. Possibile che non siamo capaci di costruire un palazzetto  dignitoso non solo per la LUBE Volley ma per la dignità dello stesso territorio provinciale.   I nostri politici parlano oggi sull’onda dell’emozione ma hanno ricoperto incarichi  tali che gli  permettevano almeno di riunire tutti gli attori, pubblici e privati  per verificare  la possibilità di realizzo di una struttura dignitosa a valenza provinciale.   Bando alle polemiche godiamoci questo meritato successo che ha elevato la nostra provincia agli onori nazionali  grazie LUBE.  
  • “Dialettiamoci” fa il tris

    55 - Apr 17, 2012 - 20:38 Vai al commento »
    bellissima  iniziativa grazie all'organizzazione che sembra essere anche   treiese. Domanda la sede non poteva essere il teatro di Treia? Risposta no a Treia queste cose non interessano; non rappresentano un alto valore culturale. Noi anche se non ci conosce nessuno, anche se non produciamo nulla siamo comunque più bravi Grazie ragazzi vi seguiremo a Caldarola in quel bellissimo teatro.   
  • A Treia la Magnalonga della Lilt

    56 - Apr 12, 2012 - 14:48 Vai al commento »
    quando si organizza una manifestazione per scopi altamente sociali come quelli rappresentati dalla LILT è sempre da sostenere e ringraziare. Ringrazio il sig Fratini per la sua puntualità e sopratutto per la sua delicatezza e obiettività di esporre i numerosi problemi locali che come al solito condivido in tutto. In questo filone che tocca problemi sociali mi sento ancora una volta di rimproverare la nostra amministrazione che purtroppo arriva sempre ultima; è di poco fa la notizia di un progetto ad alto valore sociale promosso dal comune di Macerata e Pollenza riferito ad una sorta di assistenza domiciliare per gli anziani e le fasce più deboli, OTTIMA INIZIATIVA. Treia purtroppo è l'eterna assente: vorrei ricordare il progetto promosso dalla Fondazione CARIMA cofinanziato dalla Provincia di Macerata e dalla Regione Marche per la realizzazione di una casa protetta nel territorio maceratese; i comuni erano invitati a promuovere la loro candidatura. Treia poteva candidarsi mettendo a disposizione Villa Spada, Non hanno nemmeno pensato di fare domanda .Villa Spada è in rovina in tutti i sensi; non esiste un progetto di recupero nemmeno sulla carta. A Treia Villa Spada è costata DUEMILIRDI E MEZO di vecchie lire. Però questa amministrazione, che attualmente è in stato di stallo e che non è capace nemmeno di fare un piccolo reipasto portando in amministrazione competenze assodate, costruisce la solita cattedrale nel deserto L'ATTRACCO MECCANIZZATO a servizio di un centro storico, comunque sempre valorizato dalla altre amministrazioni, che la loro inerzia hanno trasformato in un centro fantasma declassando altresì la città di TREIA
  • Il Tar dà ragione al Cosmari
    Bocciati i ricorsi di Macerata e Pollenza
    Carancini: “Appello al Consiglio di Stato”

    57 - Apr 9, 2012 - 19:55 Vai al commento »
    @andrea   Il sistema della termo valorizzazione è un sistema diffuso nei paesi civili; la puzza non deriva dal camino ma è il trattamento della stanza umida ( normale fermentazione) certo è fastidiosa ma bisognerebbe prendersela con quei politici che spacciandosi per esperti hanno pensato al recupero della sostanza organica che in teoria è un'ottima cosa ma in pratica si gestisce male. Bisogna gestire il problema con competenza e scientificità e non con la mala politica o con la solita vecchia ideologia politica. Mi dispiace per i disagi che subiscono i  residenti vicino all'impianto  ma se il comune di Pollenza pensava che l’impianto era  pericoloso perché ha permesso la realizzazione di quelle lottizzazioni?
    58 - Apr 8, 2012 - 16:25 Vai al commento »
    la classe politica attuale è veramente incolta. ancora problemi con il con.smaa.ri sarebbe opportuno invece ringraziare i precursori di tale impianto che 40 anni fa hanno individuato un sistema ottimale di smaltimento dei rifiuti dove il recupero dell'energia eletrica e di calore sonodue emegenze estremamente attuali unitamente alla plasiche la carta e i metalli, meno è ilrecupero della sostanza organica che produce effetti colaterali qulqi le puzze. Il sistema che i paesi ciìvili adottano è la termo valorizzazione dei rifiuti, Macreta e Pollenza ancora insistono dopo 40 anni ad ostacolare i consorzio peraltro obbligatorio.Per Pollena il consmari è stato sempre un impianto pericoloso addirittura da abbattere però, attorno a tale impianto sono sorte numerose lottizzazioni. Il cosmari è un sistema moderno di smaltimento dei rifiuti anzichè combartelo sarebbe opportuno sfruttare le sue poetnzialità. Le cattive ideologia hanno senmpre poratato disgrazie ai cittadini,
  • Medei: “Niente trasparenza
    nel Comune di Treia”

    59 - Apr 5, 2012 - 19:10 Vai al commento »
    certo Medei la trasparenza non è di casa a Treia; certo che il comune si dovrebbe dotare dell'ALBO DELLE ASSOCIAZIONI  e sopratutto pretendere da queste i bilaci preventivi e consuntivi con la relazione finale solo così dovrebbe elargire contributi sia economici e che come prestazioni di servizio. Allora Sig. Medei quale consigliere di minoranza dovresti non limitarti a scrivere un articolo ma dovresti assumere  comportamenti volti a far risolvere il problema magari segnalando tale irregolarità anche  alle autorità competenti.  Segalando altresì sprechi di denaro con la realizzazione dell'attracco meccanizzato. Comunque la minorana accede  a tutte le delibere     Studiatele e fate voi quello che la maggioranza non fa: ossia cominicate alla cittadinanza tutto quello che non funziona o funiona male e credimi di cose ce ne  sono tante
  • Ponte di Villa Potenza
    Risolto il contratto con la Pema

    60 - Apr 2, 2012 - 19:27 Vai al commento »
    come al solito questo è il risultato delle mega opere che spesso sono carissime producono contenziosi e rimangono bloccate con i soliti danni per gli utenti. Quel ponte convoglia la viabilità in un altro imbuto,Se non era previsto un adeguamento alla viabilità verso la regina a che serve il ponte bastava creare più una viabilità più semplice e economica dove richiedeva probabilmente qualche esproprio in più ma opere sicuramente realizzate .Purtroppo noi maceratesi non possediamo un grande cultura per la viabilità. Però siamo bravi a fare vetrina. Ha fatto male il presidente Pettinari a non comunicare le cause del fermo. La trasparenza è un obbligo per la Pubblica Amministrazione.
  • 500mila euro per il Castello di Pitino

    61 - Mar 31, 2012 - 13:08 Vai al commento »
    sig.Meo il sindaco non è di Treia ma di san Severino. A Treia non sono nemmeno capaci di fare il reimpasto di giunta figuraimoci di trovare i soldi per il castello di Pitino Speriamo sempre in n miracolo. Caro Ca...ni.. abbandonali e schirati con noi che desideriamo spedirli a casa compresa sempre la minoranza      
  • Pettinari: “No al fotovoltaico selvaggio e valorizzazione Abbazia San Claudio”

    62 - Mar 19, 2012 - 20:19 Vai al commento »
    solo per Treia non si è ragionato così. Treia è solo serbatoio di voti
  • La Giunta di Treia ha le ore contate?
    Intanto salta “Il Treiese dell’anno”

    63 - Mar 19, 2012 - 11:45 Vai al commento »
      Il giornalista Verdenelli  con molta professionalità  ha reso  visibile un storia non sempre così bella come sembra.   Sarebbe lunghissimo tracciare, tentando di essere obiettivi , una storia di quasi trent’ anni a partire dall’amministrazione Valenti, il sindaco per eccellenza di Treia.   Valenti possedeva le doti che oggi la nostra Italia, quasi rovinata, pretende dai futuri politici/amministratori: l’amore per il proprio paese, la semplicità, l’onestà, i non interessi  personali e degli amici, l’intelligenza, la modestia,  il sapere e il saper fare  elevando a suo successore un giovanissimo e intraprendente amministratore, Franco Capponi,  che allora come per questa futura carriera non era considerato altro che” un soggetto da tenere sotto controllo” dagli attuali amici e sostenitori.   Ma Valenti è una storia di altri tempi dove la dignità, la modestia e il bene del proprio paese erano un valore.   La storia nuova è invece che Capponi nei suoi  10 anni da sindaco è stato, nel complesso,  un buon amministratore ( meglio nei primi 5) con un difetto o forse un’ astuzia: ha elevato al rango di amministratori gente non sempre all’altezza,  gente che  in passato lo voleva annientare  a causa del suo fare, difatti appena cessato il mandato  di sindaco e con la prima amministrazione Santalucia  sono stati i primi a dare addosso  a  Capponi, consigliere Regionale . Poi la stessa amministrazione Santalucia, che da subito non ha brillato per efficacia ed efficienza, ha dovuto ricontattare Capponi quale consigliere ombra.   Anche il guardarsi in cagnesco tra Pettinari e Capponi durante le elezioni provinciali del 2009 è stato segnato da baci e abbracci. Poi la storia oggi la sapete: Capponi si era dimesso da un posto privilegiato di consigliere regionale per fare il presidente della provincia e nel giro di un anno si è trovato con le mani piene di mosche. Anche qui la riconoscenza non si è fatta avanti.   Nel frattempo Treia è stata amministrata dall’attuale compagine voluta certamente da Capponi.  Un centro destra alla “volemoce  bene” che ha brillato per estrema  inefficienza e che ha tirato avanti come tanti matrimoni nati male. Oggi che non sono riusciti a combinare nulla, l’unica cosa prodotta è  una Treia declassata,  un centro storico abbandonato  e la costruzione di un’opera inutile così come concepita che costerà ai tutti i cittadini lacrime e sangue: L’ATTRACCO MECCANIZZATO.   Santalucia sbaglia a lasciare ora, doveva lasciare subito anche perché era perfettamente a conoscenza dei personaggi che imbarcava.   Comunque Treia, di questa inefficienza, ne ha subito un danno. Se fosse stata un’azienda sicuramente qualcuno avrebbe richiesto i danni.   Ma riguardo alla “riconoscenza”, l’entrata in campo a livello locale di Capponi, non solo adesso quale assessore ma sicuramente  anche come futuro sindaco, ha generato sempre in quei soggetti prima nemici, poi amici, un antico astio  in quanto l’ingresso di Capponi rompe le uova nel paniere di coloro che aspiravano alla carica di sindaco.   E allora mugugnano; “Ma questo non può andare a lavorare? E’possibile che deve comunque comandare  su qualche cosa? Che figura ci fa,  dopo incarichi importanti, a ridursi a fare il sindaco treiese?”   Però contestualmente pensano “non è il caso che glie lo dico, speriamo che lasci un posto anche per me.”   La presenza di Capponi per i cittadini di Treia è come quella del Messia per gli Ebrei: lo vedono come il salvatore.   Certo, dopo questo castigo sicuramente lo è. Speriamo che questa volta si porti dietro dei giovani con tanto di attributi  non solo quelli  impegnati politicamente, ma anche quei giovani seri che nella vita hanno già prodotto qualcosa. Anche a Treia ce ne sono tanti.       Illustre giornalista, della pro loco non vorrei parlare sarei troppo cattivo comunque  rappresenta esattamente Treia allo stato attuale.  L’unica cosa che ho apprezzato   è stata quella di aver cancellato il treiese dell’anno. Il pianto del bilancio in rosso è sempre la scusa di coloro che non sanno lavorare: con i soldi tutti sono quasi bravi  e è quando non ci sono che si vedono le capacità dell’uomo.   Il pianto dei soldi è stato anche il motto di questa amministrazione.   L’unico  rammarico è che i giovani di questa amministrazione non sono stati opportunamente valorizzati  
  • Lube, questo non è sport

    64 - Mar 12, 2012 - 20:32 Vai al commento »
    solidarietà a CM e al giornalista. Ad una grande società come la Lube  diciamo sempre grazie, Per quello che guadagnano potrebbero anche sopportare qualche critica spesso giusta. Se non sono contenti possono sempre lavorare nel piano di carico della lube  
  • Congresso provinciale del Pdl
    Lattanzi si impone al fotofinish

    65 - Mar 5, 2012 - 14:13 Vai al commento »
       E’ difficile inculcare la politica del ricambio generazionale. Per i partiti della prima repubblica ci sono voluti  40/50 anni e il loro disfacimento per il PDL appena 20 anni.  è così che finiscono i partiti che non accettano il ricambio generazionale. Questo congresso ha volto ancora una volta dimostrare che conta più la gestione del potere che gli interessi veri di un partito.   Speriamo che le giovani generazioni votino non per partito preso o per sola ideologia che oggi non c’è più ma per gli uomini che si interessano  veramente della vita pubblica  senza interessi di diverse confraternite.   Sono state premiate le diverse sconfitte elettorali.  
  • Pdl, Francesco Massi presenta il Congresso
    Via alla sfida Acquaroli-Lattanzi

    66 - Mar 4, 2012 - 12:48 Vai al commento »
    e' la solita minestra riscaldata ci sono personaggi che vanno in giro da oltre trenta anni combiando diverse bandiere. Votate Acquaroli almeno è il futuro e non ancora un tronbone sfiatato
  • Residenza per gli anziani, c’è l’accordo
    Intesa storica tra pubblico e privato

    67 - Mar 4, 2012 - 19:29 Vai al commento »
    La fondazione è un eccellente volano per il sociale la cultura e per le vari associazini provinciali Grazie. L'iniziativa della Residnza protetta riveste un alto valore sociale. Non so quante amministrazioni pubbliche hanno avanzato la candidature per averla sul proprio territorio. Treia NO ne sono sicuro. Peccato Treia poteva candidarsi offrendo  " Villa Spada"che invece è sempre più in rovina grazie alla solerzia del sindaco che ne è il custode.
  • Via Garibaldi nel mirino dei vandali
    Incendiata una vespa

    68 - Mar 2, 2012 - 12:46 Vai al commento »
    purtroppo questo succede quando le amministrazioni abbandonano i centri storici, cioè il cuore di una città ricca di storia e di onore come sono i nostri centri. Amministratori incompetenti che non hanno rispetto del passato e della dignità di una città. La polizia locale è più attenta alle sanzioni amministrative ( fanno comunque cassa) che al controllo del territorio. Le altre forze di polizia vivono sempre  sotto organico e con scarsi mezzi. Noi genitori permettiamo che i nostri figli rientrino a casa, dopo una notte brava, al mattino ne verifichiamo le loro condizioni. E' ora che ogn'uno  si assuma le proprie responsabilità contribuendo a garantire la legalità e la sicurezza urbana in passato fiori all'occhiello del nostra territorio
  • Fli accusa: “Tessere truccate nel Pdl”
    Lattanzi smentisce: “Solo falsità”

    69 - Mar 1, 2012 - 14:49 Vai al commento »
    anche i vecchi partiti della 1° repubblica dicevano così come afferma marcucci. Ma la regola è sempre la stessa. Largo alle giovani generazioni. Va bene Acquaroli.
    70 - Mar 1, 2012 - 8:08 Vai al commento »
    A maggior ragione bisogna far spazio alle giovani genarazioni, in questo caso al giovane Acquaroli
  • A Macerata i “Paperoni” sono nel Pd
    Tutti i redditi di Giunta e Consiglio

    71 - Mar 1, 2012 - 8:05 Vai al commento »
    è opportuno affiancare al reddito il lavoro svolto. Sono i redditi bassi che preoccupano di più.
  • Centrale Turbogas: i sindaci ribadiscono il no all’impianto

    72 - Mar 1, 2012 - 8:12 Vai al commento »
    e se non fosse così pericolosa come dicono? e se invece portasse lavoro e un beneficio agli opifici locali? E' stato più pericoloso il CE.MA.CO e lo è tutt'ora con i debiti accumulati e le quote di ammortamento che i comuni ancora pagano.
  • Coordinatore provinciale Pdl:
    candidati Lattanzi e Acquaroli

    73 - Feb 27, 2012 - 15:29 Vai al commento »
    io non ho mai votato PDL per una serie di motivi  tra i la perseveranza di certi personaggi  nella pura ricerca del potere per il  potere . Mi sembra opportuno oggi più che mai che le varie componenti sostengano Acquaroli un giovane serio e preparato che rappresenta il nuovo e non la roba da sempre rimescolata e oramai fuori mercato.
  • Jazz classico-latino e canti dell’Argentina risuonano a Treia

    74 - Feb 26, 2012 - 16:42 Vai al commento »
    purtroppo i treisi non sapevano nulla Gli artisti sono stati accolti in un'atmsfera quasi spettrale con loggiati oscurati e neve ancora in piazza. Grazie a questa amministrazione  attenta.
  • Matrimonio in maschera
    al Comune di Macerata

    75 - Feb 19, 2012 - 10:27 Vai al commento »
    L'idea può sembrare spiritosa o originale. Ma il matrimonio è comunque una cosa seria. L'ufficiale di governo che celebra con la fascia tricolore risulta inopportuno. Forse voleva rappresentare quest'Italia o il momento attuale del  comune di Macerata. Comunque auguri agli sposi
  • Santalucia: “No alle sterili polemiche
    A Treia l’impegno di tutti verso la normalità”

    76 - Feb 13, 2012 - 12:19 Vai al commento »
    io non ho votato per la maggiranza ho votato per la minoranza della maggioranza ero sicuro in partenza che sarebeb stata un'amministrazione incompetente e non produttiva pensavo invece che la minoranza considerato che è un gruppo numeroso lavorasse di più. Dovrebbe essere la minoranza a convogere i cittadini su argomenti importanti invece si è notato che in consiglio comunale, a parte qualche intervento leggero in tutti i sensi, la minoranza è un accessorio della maggioranza. Se l'Amministrazione non è trasperente nei confronti dei cittadini sul loro operato di norma è la minoramza che informa la cittadinanza con gli strumenti normali della comunicazione. Per l'attracco meccanizzato la magistrura competente potrebbe essere la Corte dei conti o come succede per altre cattedrali nel deserto utilizzare "Striscia la notizia". Io penso che la critica del Sig. Fratini sia altamente positiva; è sempre costruttiva a a spesso anche obiettiva dettata sopratutto da chi si interessa e ama il proprio paese e che sopratutto lavora per il proprio paese probabilmente anche gratis a differenza di qualche notabile treise che pensa che chi critica siano soggetti improduttivi. Questi notabili si sono impegnati solo quando eletti e dietro il corrispettivo dell' indennità di carica. Io ho visto mai questi soggetti impegnarsi in associazione o comitati dove a fronte di un lavoro no si percepisce nessun compenso.
    77 - Feb 11, 2012 - 15:02 Vai al commento »
    E' proprio vero che la minoranza è inadeguata amministrativamente parlando a fare opposizione, anzi da come scrive il sig,Alex consigliere di minoranza lo dimostra. Per lui l'attracco sarebbe utlle se si prevedessero anche la sistemazione dei parcheggi ma non si è accorto che il centro storico è morto e non esiste un programma ne della maggioranza ne tantomeno della minoraza per un eventuale rilancio. Non si è accorto che quel mutuo per un'opera inservibile  nelle condizioni che oggi vive il nostro centro storico no si è accorto che è un tumore per il bilancio comunale specialmente per i tempi che le amministrazioni locali andranno in contro. Una minoranza seria si sarebbe rivolta alla magistrura competente e avrebbe avvertito la cittadinanza con riunioni assemble ecc questo è il compito della minoranza, anche perchè una monoranza dovrebbe aspirare ad essere maggioranza. I lavoro fato dai viglili e la pazienza portata con i cittadini rientra tra i compiti professionali comunque noi li ringraziamo,
    78 - Feb 10, 2012 - 19:45 Vai al commento »
    Sindaco se ti giustifichi sembra che gli altri potrebbero avere ragione. Treia ha fatto quello che hanno fatto le altre amministrazioni con tutti i pregi e difetti. La macchina amministrativa ha collaborato anzi diciamo che ha messo tutto l'impegno possibile. Ripeto questa minoranza dovrebbe interessarsi di problemi più grossi di altro ordine ma la loro non conoscenza amministrativa li rendono ciechi e sordomuti,allora si attaccano alle piccole cose ho ad eventuali interferenze che di norma si verificano quando si lavora. Ringraziamo di nuovo lai dipendenti che ancora,purtroppo, dovranno lavorare. Il consiglio sull'utilizzo dei lavoratori in mobilità non è da buttare . In giro si è visto solo il sindaco gli altri amministratoro probabilmente erano bloccati dalla neve.  è stato meglio sasrebbero stati di intralcio alla macchina operativa.   Un consiglio alla minoranza: il rumore fatelo in consiglio cumunale con interventi significativi non al bar, Nel frattempo ho letto Capponi: le stesso cose valgono per la provincia non si può affermare Treia si provincia no . Si mette sullo stesso piano della minoranza di Treia.
  • Cimitero chiuso a Treia
    Salma attende per giorni la tumulazione

    79 - Feb 10, 2012 - 14:50 Vai al commento »
    Ho trovato questo commento sul sottostante sito di un sig. di Treia elvio ciccardini  che condivido in parte; dicono che dovrebbe essere il  figlio di Ciccardini consigliere comunale di minoranza. Forse non sa che alcune colpe di certa inefficienza fa carico anche al genitore che insieme agli altri consiglieri di minoranza  non assolvono al  meglio al loro compito http://rititolando.wordpress.com/2012/02/09/emergenza-neve-a-treia-e-urbino-diversamente-abili-municipalita/ Emergenza neve a Treia e Urbino: diversamente “abili” Municipalità E’ nevicato, almeno la prima mandata. La seconda scenderà nella giornata di domani e di domenica. Almeno così dicono. Il sottoscritto ha vissuto l’evento in due Comuni: Urbino, per lavoro, e Treia, per disgrazia residenziale. Indubbiamente, un cittadino, che paga le tasse, fino a prova contraria è nel momento del bisogno, cioè dell’emergenza, che chiede, o si aspetterebbe, l’aiuto delle istituzioni…. In effetti, nel Comune di Urbino, con 2,5 metri di neve, il Comune si è allertato con mezzi spargisale, con spazzaneve, con “gruppi di uomini” dotati di pale. Sono stati coordinati, inoltre, sia i volontari sia i giovani. Un servizio di informazione per la segnalazione delle emergenze ha bussato di porta in porta nel centro storico. Gli anziani sono stati assistiti. Questo lo ho potuto constatare personalmente. La città si è mossa e l’amministrazione comunale l’ha coordinata. Poi è venuto l’esercito, assieme alla Protezione civile. La città era presidiata, tutti fornivano indicazioni e informazioni. Per cui si sapeva quale strada era praticabile, quale non lo era, quali farmacie erano aperte e quali no. Era una situazione di emergenza, sicuramente ci sono stati disagi, ma alla fine se la sono cavata tutti, amministrazione e cittadini, egregiamente. Arriviamo nella provincia di Macerata… e che l’attivismo delle istituzioni non fosse lo stesso, lo si poteva notare slittando sulla strada Regina. Non ho incontrato, nella giornata di Lunedì, nessun mezzo spargisale. Infatti ci si poteva pattinare da Porto Recanati fino fino a Macerata. Proprio sotto Macerata, con la neve spazzata dal vento, la strada si stringeva ad una carreggiata. Nessuna segnalazione… solo grandi slittamenti di macchine per evitare tamponamenti. Arrivato a Treia, la neve non superava i 50 cm, ma l’unico servizio realmente visibile era quello dei Vigili urbani che suonavano ai campanelli per avvisare i cittadini di togliere sporgenze di neve dai tetti e ghiaccioli. Se fossero caduti, la colpa sarebbe stata dei cittadini. Indubbiamente, l’approccio dell’amministrazione è diverso. Poi mi imbatto nell’ordinanza del Sindaco Santalucia, la n.7 del 7/2/2012. Ne leggo la prima parte e posso anche condividerla. Ma al punto due sbotto a ridere. Così recita: 2. I proprietari, conduttori, amministratori di edifici a qualunque uso destinati (civili abitazioni, negozi, esercizi commerciali, stabilimenti, magazzini, ecc.) prospicienti aree soggette a pubblico passaggio nonché tutti i concessionari di aree pubbliche hanno l’obbligo, al fine di tutelare la incolumità delle persone, di sgomberare dalla neve, rompere o rimuovere il ghiaccio e coprire con sale, segatura o altro materiale idoneo marciapiedi e portici fronteggianti le rispettive proprietà o dai quali si accede alle stesse o le aree concesse, eliminando anche gli eventuali accumuli di neve davanti ai propri accessi o edifici provocati dal passaggio dei mezzi spartineve sulla strada pubblica. Non so quanti di voi conoscano la struttura del centro storico di Treia. Sgomberare da neve e gelo i marciapiedi non esiste, perchè nel centro storico non ci sono. Laddove esistono, significa ripulire sostanzialmente la strada. Mentre, nel centro storico, con vie di larghezza inferiore ai 5 metri, tra dirimpettai, ci si metterebbe a spalare l’uno contro l’altro. La cosa strana è che si dice espressamente che si dovrebbe spalare anche quella neve accumulata dai mezzi chiamati dal Comune  per rimuoverla! La domanda è una: il freddo ha congelato i neuroni del Sindaco? Da quando un cittadino dovrebbe provvedere a rimediare all’operato di un “soggetto” che già ha pagato, poichè fornitore del suo Comune? Tanto varrebbe arrangiarsi da soli che, in sintesi, è il vero contenuto di questa ordinanza. Ma non finisce qua, c’è anche il punto 3… 3. I proprietari, conduttori, amministratori di edifici a qualunque uso destinati (civili abitazioni, negozi, esercizi commerciali, stabilimenti, magazzini, ecc.) devono provvedere a che siano tempestivamente rimossi i ghiaccioli formatisi sulle gronde, balconi, terrazzi, pensiline o su altre sporgenze, nonchè tutti i blocchi di neve o di ghiaccio aggettanti, per scivolamento oltre il filo delle gronde o da balconi, terrazzi od altre sporgenze, su marciapiedi ed aree di pubblico passaggio, onde evitare pregiudizi alla incolumità delle persone e danni alle cose ed adottando durante tali operazioni le opportune cautele. Nelle more della rimozione dovranno provvedere a delimitarne le zone di caduta, osservando le disposizioni eventualmente impartite dall’autorità comunale a garanzia della circolazione. Se si formano cumuli di neve o ghiaccioli sulle grondaie, bisognerebbe rimuoverli. Questa volta sono d’accordo. Il problema è come? Una vecchietta con le preghiere… e magari un giovane con un pò d’ingegno! 4. Quando si renda necessario procedere alla rimozione della neve da tetti, terrazze, balconi o in genere da qualunque posto elevato, la stessa deve essere effettuata senza interessare il suolo pubblico. Qualora ciò non sia obiettivamente possibile, le operazioni di sgombero devono essere eseguite delimitando preliminarmente ed in modo efficace l’area interessata ed adottando ogni possibile cautela, non esclusa la presenza al suolo di persone addette alla vigilanza. Salvo il caso di assoluta urgenza, le operazioni di rimozione dovranno essere eseguite delimitando il luogo e dandone preventiva comunicazione al locale Comando di Polizia Municipale. Il punto quattro sembra ragionevole. In realtà potrebbe non esserlo. Già i cittadini si trovano a dover spalare la neve davanti alle proprie abitazioni senza invadere il suolo pubblico. Impresa non semplice. Poi dovrebbero delimitare le aree per tutelare i propri concittadini durante le rimozioni della neve dai tetti. Come se non bastasse il “fai da te”, si dovrebbe anche informare il Comando di Polizia Municipale. Per quale motivo? Se l’amministrazione pretende che i cittadini si arrangino da soli, perchè mai dovrebbero informare il Comando di Polizia Municipale del loro operato? Per sentirsi dire bravi? Mi sembra assurdo. Considerando che, in caso di impossibilità personale a procedere, si è detto di rivolgersi all’Ufficio Tecnico per avere il nome di ditte (o ditta) da poter contattare. Che “fornitore” fortunato! In un periodo di picco di lavoro ha come “agente commerciale” addirittura l’Ufficio tecnico di un Comune! Sorvoliamo sui punti 5 e 6. Passiamo al sette… 7. I canali di gronda ed i tubi di discesa delle acque meteoriche debbono essere sempre mantenuti in perfetto stato di efficienza. Come? Soffiandoci dentro? Oppure salendo sul tetto innevato per verificare che non siano ostruiti? Ma il meglio arriva al punto 8… 8. I privati che provvedono ad operazioni di sgombero della neve dal suolo pubblico non devono in alcun modo ostacolare la circolazione pedonale e veicolare, ed il movimento dei mezzi destinati alla raccolta dei rifiuti. La neve rimossa deve essere ordinatamente ammassata in modo da non creare ostacoli o limitazioni alla circolazione veicolare e pedonale. Non solo il cittadino treiese deve sgomberare neve dal suolo pubblico ma, nel farlo, non deve nemmeno ostacolare la circolazione. A questo punto ritengo possa essere utile che la cittadinanza raccolga la neve, la carichi in auto, si rechi in Comune e… Dopo questo elenco, che continua ancora per qualche punto di “doveri” del cittadino, si arriva alla menzione delle punizioni, con tanto di riferimento al codice penale e sanzioni varie. Alcune considerazioni: 1) E’ evidente che l’amministrazione comunale di Treia non sa, o fa finta di non sapere, cosa ancor peggiore, di essere stata eletta per servire i cittadini e non per essere lei servita da questi ultimi. 2) E’ evidente che tale ordinanza non tiene in considerazione che gli anziani, che vivono soli, e nel Comune sono parecchi, non possono adempiere a nessuno dei “doveri” che il Comune vorrebbe “imporgli”. Dimostrando così scarso spirito di solidarietà, poca coscienza etica e scarsa morale. 3) E’ evidente che, oltre agli anziani, anche i proprietari disabili non potrebbero, se non pagando privati, provvedere autonomamente. Ma per questo c’è l’ufficio tecnico del Comune che sa indicare a chi rivolgersi! 4) E’ anche evidente che, in un periodo di crisi economica, dire ai cittadini di arrangiarsi e poi consigliargli di rivolgersi a privati a pagamento è “privo di ogni principio etico”. Chi ha i soldi avrà il tetto pulito pagando, chi non li ha si troverà a rischiare le sanzioni previste dall’ordinanza comunale. Quale principio di solidarietà può giustificare tutto questo? 5) E’ evidente che nessun monitoraggio delle situazioni di emergenza e di difficoltà è stato previsto e realizzato. 6) E’ evidente che il Comune non abbia voluto appellarsi alla solidarietà e al volontariato. Nessun volontario, infatti, è stato coordinato. Così come non c’era nessun presidio della Polizia Municipale nei centri nevralgici di viabilità stradale. 7) E’ evidente che i residenti che si trovano, per un qualsiasi motivo, fuori Treia, non possono adempiere al compitino del Comune. Pertanto, nessuno provvederà a mettere in sicurezza i loro tetti, a staccare i loro ghiaccioli e a spazzare lo spazio antistante le loro abitazioni. In quei punti, tutti i cittadini rischiano di non essere al sicuro. 8) E’ evidente che i non residenti, ma con abitazioni di proprietà in Treia, si troveranno nella stessa situazione dei residenti del punto 7. Una piccola nota. La Giunta Regionale delle Marche ha stanziato 1 milione di euro per integrare l’indennità di Cig o mobilità per i lavoratori che si presenteranno ai comuni per collaborare con i lavori di rimozione di ghiaccio e neve. Si trattava di 50 euro lorde al giorno per il lavoratore che aderisce all’appello. Si tratta di un’ottima misura di sostegno sociale, seppur legata ad un’evenienza eccezionale. La domanda è: un cassaintegrato treiese che avrebbe voluto guadagnare onestamente 50 euro lorde al giorno, se si fosse recato in Comune, cosa avrebbe ottenuto? Verosimilmente gli sarebbe stato intimato di andare a spalare la neve davanti alla propria abitazione e di far cadere quella del tetto, senza sporcare il suolo pubblico, ovviamente gratuitamente, altrimenti avrebbe rischiato di incappare nelle sanzioni dell’ordinanza del sindaco Santalucia! Una regione: le Marche. Due Municipalità diversamente “abili”: Urbino città ideale, Treia non è tale. Ai cittadini l’ardua sentenza!   Note: la prima foto è di una fermata dell’autobus di Urbino, la seconda è stata scattata lungo la strada Regina, la terza è di una via principale di Treia.
    80 - Feb 9, 2012 - 21:23 Vai al commento »
    ho preso visione dell'ordinaza " sgombero neve" mi sebra che ci siano delle imprecisioni/incogruenze cumunque sembra fatta proprio per il comune di Treia e per le gronde e canali dei propri edifici. Complimenti al redattore
    81 - Feb 9, 2012 - 19:53 Vai al commento »
    come sempre condivido il sig, Fratini; questa volta mi tocca spezzare una lancia all'organizzazione comunale che ha cercato di gestire al meglio l'emergenza neve. Certo si poteva far meglio però questa volta qualche cosa ha funzionato. E' proprio vero Fratini l'opposizione a Treia vede solo dalla punta del naso;piccole problematiche populiste il grosso è troppo difficile. Purtroppo questa opposizione  fa paura per la loro preparazione amministrativa. Il cimitero poteva sicuramente restare aperto dato che è stato liberato il piazzale antistante il santuario del SS Crocefisso. Un critica però la debbo fare: la zona ospedale poteva essere tratta meglio specialmente l'accesso di porta Palestro e l'uscita di porta Roma L'ospedale ha una dimensione provinciale e scuramente ha precedenza su tutto. Ignoranti siamo anche noi cittadini che parcheggiamo in quella zona spesso in modo tale da restringere la carreggiata creando spesso difficoltà alle ambulanze in transito. Un ringraziamento comunque va al personale dell'ufficio tecnico e ai nostri vigili. Caro Fratini per l’ attracco meccanizzato(l'opposizione probabilmente è d'accordo o non ha capito nulla) speriamo che intervenga la Magistratura competente. Per la trasparenza amministrativa Treia non brilla certo per efficienza penso anche che non ci sia nemmeno il rispetto della normativa 
  • Allerta meteo: 20cm di neve sulla costa,
    50cm all’interno

    82 - Gen 31, 2012 - 11:23 Vai al commento »
    "sotto la neve il pane" così recitava un antico proverbio. Certo sentire certe affermazioni di allerta neve in un momento di estrema siccità fa pensare quando veramente nevicava. L'allerta ci sarà se non nevica. Di norma per le nostre risorse idriche il punto di massima magra è il mese di novembre. L'inverno con la sua neve e gelo rimpinguava le stesso sorgenti e durante l'estate si utilizzava tranquillamente l'acqua. Forse l'allerta per  la Protezione Civile è rivolta agli enti locali che spesso sono impreparti a gestire l'evento
  • Parcheggi a Treia
    La protesta di un cittadino

    83 - Gen 21, 2012 - 21:40 Vai al commento »
    argomento molto interessante io scrivo domani- Sig. Parenti lei non sa che prossimamente  a Treia ci sarà il famoso attrcco meccanizzato che ovviamente risolverà tutti i problemi....... forse ... o no bo
  • Gli Oxxxa scatenano i treiesi
    TreiAcademy premia i suoi talenti

    84 - Gen 8, 2012 - 12:36 Vai al commento »
    certo se la manifestazione è stata condivisa da un quasi settantenne e non da i giovani amministratori è una cosa grave significa che quei giovani amministratorori sono già vecchi,,,,,,, e si vede. Comunque il merito di tutto è dovuto a empatia e alla tenacia del funzionario comunale addetto il sindaco ha prima subito dopo gioito. Meglio tardi che mai Per gli altri giovani quasi amministratorini bisogna che non seguano idoli sbagliati
    85 - Gen 7, 2012 - 21:35 Vai al commento »
    che questa bellissima e giovanissima manifestazione sia stata pensata dall'amministrazione treise non ne sono convinto. Grazie Empatia grazie a quanti hanno creduto ai giovani. Sono sucuramente rumorosi ma ravvivano Treia
  • Parentopoli: Costamagna gioca la …“lettera” nella manica

    86 - Gen 7, 2012 - 17:34 Vai al commento »
    per essere una pensione è pure troppo
    87 - Gen 4, 2012 - 15:35 Vai al commento »
    sbaglio o costamagna è un dei tanti consulenti della regione marche?
  • Grande successo per la prima serata di TreiAcademy

    88 - Gen 3, 2012 - 19:50 Vai al commento »
    successo della serata bravi e competenti gli organizzatori fa sempre piacere vedere delle manifestazione in favore dei giovani forse il teatro non è il luogo più adatto. L'rganizzazione penso che sia del Comune, Una semplce riflessione: perche l'Ente disfida e non la consulta giovanile, sarebbe stata più appropriata. Comunque sia sono soldi spesi bene.
  • Il Chiesanuova chiede al Comune di Treia
    una soluzione per il campo sportivo

    89 - Gen 1, 2012 - 21:15 Vai al commento »
    Gli impianti sportivi comunali obiettivamente sono troppi e malandati e sopratutto inadeguati ai tempi. Questa amministrazione non sarà mai in grado di realizzare nulla di nuovo sarà grasso che cola se sono in grado di garantire le piccole manutenzioni ordinarie L'unico campetto di calcetto decente è stato realizzato a San Lorenzo: NON SERVE A NESSUNO con la realizzazione dell'attracco meccanizzato, (la spesa la detta il sig.Meo) nemmeno la prossima amministrazione non potrà fare nulla in quanto si troverà con un grossa stretta finanziaria e un bilancio comunale volto solo al pagamento del mutuo dell'attracco e delle quote di manutenzione ordinaria . Come si suol dire "una cattedrale nel deserto" visto che non hanno fatto altro che impoverire tutto il territorio di Treia , in particolare, il suo centro storico. Tirate le orecchie al vostro assessore e al consigliere delegato allo sport che hanno solo svolto il ruolo di piccoli scudieri di un'amministrazione inefficiente
  • Conto alla rovescia per TreiaAcademy:
    oltre 50 gli iscritti al concorso

    90 - Gen 1, 2012 - 20:47 Vai al commento »
    E queste sarebbero le malelingue? A me pare una critica giusta e condivisibile. Caro Fratini l'attracco meccanizzato serve: serve a far sbattere il muso all'amministrazione, serve ai cittadini che vedranno ingessato il bilancio comunale per i prossimi 10 anni Speriamo che il nuovo anno non ci porti solo la grossa stretta fiscale ma a livello locale ci porti almeno la buona novella: la caduta dell'ignoranza; ovviamente amministrativa. Comunque grazie agli organizzatori di " TreiaAcademy" e buon anno a tutti anche a quelli che non condividono la giusta critica.
  • “Il Lume di Treia” precisa:
    “Da noi è tutto in regola”

    91 - Gen 5, 2012 - 9:55 Vai al commento »
    L'albo comunale delle associazioni lo prevede la legge: pertanto è un obbligo Il comune, per legge, prima di elargire compensi o prestazioni di servizio a qualsiasi titolo alle associazioni presenti sul territorio comunale ovviamente di volontariato e senza scopo di lucro, deve istituire l'albo delle associazioni e acquisire lo statuto l'atto costitutivo e annualmente i bilanci preventivi e consuntivi, e verificarne la veridicità. La trasparenza nella gestione delle ONLUS è fattore fondamentale lo prevede il codice civile come prevede la gratuità degli incarichi da parte degli amministratori. in quanto sono associazioni senza scopo di lucro che dovrebbero produrre regolari bilanci e renderli pubblici. l'eventuale personale utilizzato per vari lavori deve comunque rispettare le vigenti leggi anche se si lavora per carità cristiana.
  • “Affrontare la crisi con determinazione”
    L’omelia natalizia del Vescovo Giuliodori

    92 - Dic 26, 2011 - 18:33 Vai al commento »
    E' l'autorità che parla non il pastore d'anime. Mons. Menichelli gira in panda vecchia e senza autista. Carboni e Tonini giravano le parrocchie da soli celebravano direttamente tutte le cresime.Sono stati veramente pastori d'anime, sopratutto pastori di anime giovani. E' così che noi le ricordiamo
  • Il mistero dei reperti di Treia
    verrà svelato dall’ingegneria nucleare

    93 - Dic 19, 2011 - 20:45 Vai al commento »
    complimenti alla città di Treia e alla sua Accademia. questo è quello che vogliamo: che Treia sia importante come è stata importante in passato. Complimenti di nuovo Sindaco ottima iniziativa.
  • Dopo oltre un secolo
    le suore di clausura
    costrette a lasciare Treia

    94 - Dic 16, 2011 - 10:41 Vai al commento »
    Penso che la polemica sia frutto di un malessere e soprattutto di un dispiacere che le nostre care suore dopo tanta storia partono da Treia . Penso anche che il Vescovo non centri nulla con il loro trasferimento ma che la disposizione di venga dalla casa madre. Condivido però la critica sul nostro vescovo di sentirsi autorità e non un pastore d'anime. Sig. Bosoni Tonini e Carboni son purtroppo acqua passata vivono solo nei ricordi di coloro che hanno avuto l'onore di averli conosciuti e apprezzati. Speriamo che le sorelle anziane siano ospitate in strutture idonee alla loro assistenza.
    95 - Dic 15, 2011 - 9:11 Vai al commento »
    E' un pezzo di si storia di Treia che se ne va. Non solo di storia ma per la nostra comunità è un pezzo di cuore che parte. Tutti i treiesi erano e sono attaccati a quel monastero e alla comunità religiosa. Come non ricordare l'ultima superiora Suor Rita e le altre consorelle. Come può Treia fare a meno della linda e stupenda chiesa di Santa Chiara che anche ai meno credenti inculcava un senso di tranquillità e voglia di pregare implorando la Madonna di Loreto la cui immagine prestigiosa domina l'altar maggiore. Quel monastero insieme ad altre comunità religiose presenti a Treia sino agli anni sessanta hanno contribuito a dare lustro alla nostra città. Grazie
  • Taglio dei treni nel Maceratese
    Cavallaro interroga il ministro Passera

    96 - Dic 12, 2011 - 20:53 Vai al commento »
    Giusta l'interrogazione di Cavallaro; sarebbe opportuno che interrogasse anche il CONTRAM o la provincia sul collegamento nei giorni festivi Macerata Ancona, Si potrebbero istituire due collegamenti al mattino e alla sera. Non è possibile che un capoluogo di provincia non sia collegato con il capoluogo di regione, ci sono molti studenti universitari e altri maceratesi che la domenica sera necessitano raggiungere Ancona per fermarsi li o per raggiungere altre località tramite la ferrovia.
  • Giornate delle Marche per gli alunni del Paladini di Treia

    97 - Dic 12, 2011 - 9:52 Vai al commento »
    Caro Fratini condivido tutto la giornate delle Marche celebrata a Treia non è stata importante come quella ufficiale di Recanati ma sicuramente più economica e soprattutto più efficace perché ha coinvolto la scuola e direttamente quindi un buon grado educativo/ didattico. Tra le tue osservazione ti sei dimenticato della nostra compatrona” la Madonna di Loreto “ ti perdoniamo perché è successo anche all’ Amministrazione comunale. Anch'io ho notato che qualche sospetto amministratorino che non accetta la critica , oltretutto educata, si diverte ad utilizzare il rosso. Non importa , i più condividono specialmente i giovani e non solo ........ Comunque noi scriviamo . Rinnovo i ringraziamenti a tutti coloro che si sono impegnati ad organizzare l’evento.
    98 - Dic 11, 2011 - 10:26 Vai al commento »
    Non c'ero però ho saputo che è stato un bel evento grazie alla Scuola sopratutto al Prof Teloni. Un grandissimo GRAZIE ai ragazi che hanno animato la serata e la piazza.
  • Udc in affanno
    Saltano i congressi a Macerata, Civitanova e Camerino

    99 - Dic 7, 2011 - 11:00 Vai al commento »
    E' normale di questi tempi che la gente non sia più interessata ai piccoli e poveri giochi della politica in uso oggi. Anche a livello maceratese questo modo di concepire la politica è in forte declino. La causa principale è la caduta di valori e di ideali. Oggi la politica si pratica i solo per occupare cariche amministrative retribuite, per prestigio personale e non più per servizio. La regola è: OCCUPANDO POSTI NEL PARTITO POI SI OCCUPANO I POSTI NEGLI INCARICHI PUBBLICI RETRIBUITI. L'UDC provinciale è formato dalle solite facce che da anni condizionano anche la vita amministrativa locale senza peraltro produrre nulla. Vorrei parlare del congresso di Treia : eletto un segretario giovane subito è stata affiancato dal segretario uscente Soldini con un incarico di presidente. Incarico mai esistito nel partito, oltretutto Soldini era, a suo dire stanco di quell’incarico, come è stanco di svolgere l’incarico di assessore in questa e in quella precedente amministrazione treiese. Giusto merito di uno che ha non ha mai riunito il partito locale che non si è mai impegnato di favorire l'ingresso di giovani che ha interessato il partito solo nelle varie campagne elettorali. Un partito cresce quando la gente pensa e sopratutto si impegna con il proprio lavoro e intelligenza. L’UDC in provincia e in regione è apparentata con il PD e altre forze di sinistra secondo me a giusta ragione Ucchielli Pettinari Spacca sono i sostenitori del modello marchigiano condiviso anche da Casini. A TREIA INVECE L'UDC PER PICCOLO POTERE SORREGGE ED È PARTE INTEGRANTE DI UN'AMMINISTRAZIONE NULLA. Però a tutti i costi bisogna star li se non altro per l'Indennità di carica. Ci auguriamo che qualcuno pensi ad azzerare nei comuni piccoli l'indennità di carica allora forse certi incarichi sarebbero ricoperti da gente motivata . D’ altronde in passato l'incaico di sindaco e assessore erano non retribuiti e le cose andavano meglio.
  • David Buschittari nuovo segretario dell’Udc di Treia

    100 - Dic 4, 2011 - 10:43 Vai al commento »
    Sig. Fortunati il conto, euro in più euro in meno, te lo faccio io Importi netti mensili Sindaco € 2.500,00 Segretario comunale € 5.000,00 N° 3 assessori liberi professionisti …. € 3.000,00 N° 3 assessori dipendenti € 1.200,00 Totale netto € 11.700,00 € 11.700,00 x 12 = € 140.400,00 netti + Oneri previdenziali ecc 34% € 188.136,00 QUESTA MACCHINA IMPRODUTTIVA PER TREIA COSTA ALL’ANNO € 188.136,00 Se si pensasse di togliere il segretario che oggi dopo la riforme Bassanini nei comuni come Treia non serve più e se a Treia ci fosse solo un sindaco manager oppure se i nostri amministratori attuali rinunciassero all’indennità di carica (dato che non producono quello che costano ) la somma di € 188.000,00 trasformata in rata annua per un mutuo decennale produrrebbe un somma di € 1. 888.000,00 che sommata a quella che vogliono buttar via per l’attracco meccanizzato pari a € 1.000.000,00 Treia oggi avrebbe una somma disponibile di € 2.888.000,00 che ipoteticamente destinata al rilancio della città e del suo centro storico TREIA SAREBBE LA MONTECARLO DELLA PROVINCIA DI MACERATA . Pensate un po’ Il mercato immobiliare andrebbe alle stelle i cittadini vedrebbero triplicato il valore del loro patrimonio il comune riscuoterebbe L’ICI più alta i commercianti con i loro maggiori incassi costruirebbero non l’attracco ma gli attracchi per il centro storico. E’ una tesi forse irrealistica? In un certo senso no. Invece Treia ha scelto di investire sul sociale: ossia mantenere questa amministrazione che per riconoscenza la impoverisce giorno dopo giorno Dimenticavo gli interessi dei mutui potrebbero essere coperti sia dai gettoni di presenza dei consiglieri di minoranza che non servono proprio a nulla . Oggi però è Domenica andiamo a messa con la speranza che il buon Dio o quacuno della Terra treise ci pensi e ci liberi.
    101 - Dic 2, 2011 - 9:33 Vai al commento »
    Come si fa a non apprezzare il buon senso di Emiliano Fratini e la sua appropriata critica che, come sempre condivido pienamente. L’UDC in provincia e in regione è apparentata con il PD e altre forze di sinistra secondo me a giusta ragione Occhielli Pettinari Spacca sono i sostenitori del modello marchigiano condiviso anche da Casini. A Treia no. Siamo diversi L’UDC treiese vuole essere la continuità della vecchia DC La vecchia DC però metteva in campo il meglio dei propri iscritti L’UDC non mi pare. Mi dispiace dirlo ma il gruppo UDC del nostro consiglio comunale fa proprio acqua: non basta essere giovani o portatori di voti per assolvere incarichi amministrativi serve anche la preparazione amministrativa la conoscenza dei problemi locali e soprattutto il saper risolverli. Non è dignitoso essere servili o peggio dare l’impressione di essere attaccati all’indennità di carica che a Treia non è poca cosa ( qualche assessore per non far nulla incassa mensilmente 1.000 euro al mese che con gli oneri previdenziale e altri ammennicoli costano ai treiesi oltre 1.600 euro mensili e per far che cosa? L’attracco meccanizzato? Questa è la sola battaglia di questa amministrazione. Mi sono informato, e qualche cittadino vicino all’amministrazione afferma che per fare questa opera avete abbandonato possibili altre soluzioni: • l’ascensore dal gioco del bracciale collega Piazza • L’ascensore della porta delle scalette collega via XX settembre, via Ospedale vecchio con uscita nel negozietto di proprietà comunale oggi adibito ad altre cose (mi sembra utilizzato da una associazione di cacciatori?) • accesso meccanizzato e parcheggi a servizio della zona ospedale • accesso meccanizzato per servire la zona Cattedrale porta san Martino che oltretutto è vergognosamente piena di auto che impediscono anche l’accesso dei mezzi di soccorso I soldi dell’attracco meccanizzato sarebbero realmente e più opportunamente utilizzati e veramente al servizio del centro storico e dei cittadini, soprattutto di quelle fasce deboli che necessitano più di tutto dell’abbattimento delle barriere architettoniche. Mi meraviglio del vicesindaco Soldini che dice di essere sensibile ai problemi sociali: predica bene ma razzola male. Mi Meraviglio dell’assessore al commercio Speranza che non si accorge che gli esercizi commerciali in particolare del centro storico chiudono per non riaprire più Mi meraviglio di altri egli amministratori treiesi di maggioranza e minoranza che non hanno ancora capito questi problemi pur abitandoci. Non le pare sindaco che un investimento di tale portata non può soddisfare solo il capriccio di uno o due assessori da sempre inconcludenti e impreparati. Non le pare che qualche cittadino si possa svegliare e rivolgere ai mezzi di stampa nazionali che continuamente vanno a caccia di cattedrali nel deserto o addirittura alla procura della repubblica perché è reato spendere male il denaro pubblico. In questi anni non avete prodotto nulla ne opere pubbliche ne idee che tra l’altro non costano nulla; Treia è mortificata e in recessione rispetto ad altri comuni più piccoli che tra l’altro non hanno incassato grosse somme dal fotovoltaico e hanno fatto ugualmente la manutenzione ordinaria delle strade e del patrimonio comunale vedi Pollenza, Appignano, Loro Piceno, Urbisaglia, Penna san Giovanni per non parlare di Montelupone e altri comuni più piccoli. Voi invece ci volete regalare un inservibile attracco meccanizzato tra l’altro realizzabile a metà con una spesa che, come sottolineato da altri in precedenti interventi ,ingesserà per i prossimi 10/15 anni il bilancio comunale. Non siamo contrari a prescindere all’attracco meccanizzato ma questo che voi avete concepito dovrebbe essere realizzato quando IL CENTRO STORICO SARÀ OGGETTO DI UN FATTIBILE E ADEGUATO PIANO O PROGETTO DI RIVITALIZZAZIONE. Che caro sindaco non si realizza ponendo a bilancio per tale scopo € 5.000,00.( ho visto il bilancio per il 2011) UTILIZZIAMO IL 1.000.000,00 DI EURO PER FARE UN PIANO DI RILANCIO DEL CENTRO STORICO vedrà che l’attracco lo costruiranno i nuovi commercianti e i residenti perché vedranno rivalutato sensibilmente il loro patrimonio privato. Ma questo è un concetto economico che non capireste. FATE ALMENO UNA COSA BUONA PER TREIA DIMETTETEVI Comunque un augurio ai giovani UDC di Treia e che queste cattive esperienze possano essere investite per un futura preparazione migliore.
    102 - Dic 1, 2011 - 17:45 Vai al commento »
    Chi Comanda? adesso vediamo se questo nuovo direttivo sarà in grado di staccare la spina all'amministrazione comunale.. oppure la voglia di piccolo potere e l'indennità di carica manterrà questa inerzia amministrativa.
  • Inaugurato il nuovo Cser di Treia:
    un centro che è sinonimo di vita

    103 - Nov 30, 2011 - 8:18 Vai al commento »
    Quel centro per Treia e per la provincia di Macerata è sicuramente un fiore all’occhiello. Tutto quello che serve per i più sfortunati è importante. Rientra nella nostra cultura cristiana legata in particolar modo alla solidarietà. Certo Bosoni in questi casi la passerella delle autorità vere e di quelle che si credono tali è inevitabile fa parte del protocollo. Il problema è che dopo le inaugurazioni non li vedi più. Sig. Bosoni il problema di Treia è anche l’ospedale il nuovo piano sanitario lancia cattivi segnali per queste strutture minori però questa amministrazione, che sicuramente non conosce il nuovo piano, è tranquilla anche nelle piccole cose che rivestono solo un interesse logistico e non strategico ad esempio chi non si é accorto che il breve tratto che conduce al’ obitorio è estremamente buio. Il terrazzo dei nuovi garage privati costruiti nel vecchio orto dell’ospedale ha una valenza pubblica ma l’utilizza un solo privato, questa superficie potrebbe essere destinata a parcheggi dei dipendenti dell’ospedale liberando così parcheggi per l’utenza Tutta Treia è in recessione i segnali sono tanti dal centro storico alle frazioni, dalle strade comunali ai verdi pubblici dai gabinetti che versano in condizioni assolutamente non igieniche alla scuole, dalla carenza di certi servizi al disinteresse delle cose e problematiche più semplici che non richiedono grossi investimenti solo un po’ di attenzione . Però tutti questi problemi saranno risolti con la costruzione del famoso attracco meccanizzato un’opera inservibile se non collegata ad un programma di sviluppo del centro storico il cui importo , oltretutto,ingesserà il bilancio comunale per i prossimi 10/15 anni. Mi associo all’appello di Bosoni Pettinari e anche Capponi staccate la spina a quest’amministrazione ( maggioranza e minoranza) che non rappresenta la nostra città e i nostri cittadini che al contrario sono dinamici e creativi . L’esempio sono i molti volontari che a qualsiasi titolo operano fattivamente nelle diverse associazioni a titolo gratuito mentre i nostri solerti assessori percepiscono indennità che in qualche caso arrivano a 1.000,00 euro mensili senza produrre nulla.( vorrei ricordare che la legge sulla trasparenza prevede anche la pubblicazione delle indennità degli amministratori) Ritornando al nostro fiore all’occhiello che rappresenta al meglio Treia non si può che esprimere un grazie a quanti operano per i bene degli altri.
  • Sanità: riunito in Provincia
    il tavolo istituzionale

    104 - Nov 25, 2011 - 20:52 Vai al commento »
    e nell'ambito delle singole provincie? e Treia? considerato che all'attuale amministrazione non interessa l'argomdento. Ma l'assessore alla sanità di Treia è di Treia? o gravita su Macerata
  • Isidori, che “figurino” in tv!
    Le Iene lo colgono impreparato

    105 - Nov 24, 2011 - 15:42 Vai al commento »
    A parte il soggetto Isidori che come uomo onesto e lavoratore è da rispettare ma si spera che l'onorevole sia un'altra cosa. Mi da fastidio che gente come Tacconi da N anni in politica ancora giustifica l'ignoranza amministrativa. Rappresenta proprio quella cultura che non ha mai permesso di far crescere Macerata. Purtroppo è una cultura in questo momento prevalente.
  • Museo o discarica:
    il piacere di discuterne

    106 - Nov 22, 2011 - 7:32 Vai al commento »
    I maceratesi non si accontantano mai. Qull'esposizione almeno è arte varia o caotica esposizione di cose vecchie varie. All'ingresso di Treia, invece lungo le scarpate o "greppi" anche in prorietà di terzi esiste una serie di ammassi di vecchie macchine e attrezzature agricole. Vicinissimo alla scuole elementari allevamenti allo stato brado di animali domestici di grossa taglia e anche esotici. Secondo la norma se gli allevamenti sono nelle zone agricole sono attività agricole nelle zone urbanizzate sona altra cosa. Così il ferro vecchio è considerato rifiuto speciale, Chi deve provvedere? L'amministrazione è contenta perchè potrebbe essere una futura peculiarità di Treia "Gambettola insegna" Sarebbe opportono sentire la Polizia Provinciale e la competente ASUR che dice. Il sindaco non è anche autorità sanitaria? o solo autorità? Poi qualcuno "decisore dell'amministrazione" si riempie ancora la bocca sulla "salvagurdia dell'ambiente. e del territorio".
  • Un governo tecnico per Macerata

    107 - Nov 24, 2011 - 7:39 Vai al commento »
    si pensava di mandarvi l'amministrazione di Treia compresa la minoranza a costo zero.
  • In mountain bike tra i colli
    per la “Cicloscavalcata” treiese

    108 - Nov 21, 2011 - 17:18 Vai al commento »
    come si dice a Treia parole sante. la buona prassi impone che prima si compra il cavalllo e poi la frusta, per la nostra attenta amministrazione prima la frusta poi il cavallo. Prima si rivaluta il centro storico, lo si rende vivo poi siccome servono i parcheggi si dota il centro di attracco meccanizzato. Con i tempi che corrono è possibile che le cattedrali nel deserto le possano pagare chi le ha costruite. Basta che qualsiasi cittadino produca opportuna segnalazione dello spreco di denaro pubblico all'autorità competenti..
  • “Nostalgia Gaucha” a Treia

    109 - Nov 14, 2011 - 13:11 Vai al commento »
    Ho avuto modo di visiare la mostra e devo dire che è ben allestita. Grazie Alla regione Marche che si è ricordata di Treia Peccato che l'innagurazione della mostra sia stata fatta in maniera "carbonara" luci spente lungo le scale e sopratutto quella catasta di sedie nere all'ingresso che oscuravano e addirittura possono compromettre l'integrità dei quelle meravigliose opere che costituiscono la pinacoteca comunale. Certo non ci facciamo belle figura. che avrà detto il sindaco di Cingoli? I nostri attenti amministratori però non se ne sono accorti. Fortuna che la mostra è poco visitata.
  • Passo di Treia: la Provincia completa lavori nuove rotatorie

    110 - Nov 13, 2011 - 12:38 Vai al commento »
    caro Fratini, ben tornato; se le cose stanno così anch'io comincio a tifare per il sindaco di Treia nel senso che speriamo che dia un grosso colpo di reni, scrollandosi di dosso molti incompetenti amministratorini che oltre a darsi le arie non sanno fare nulla. Caro sindaco spesso ti ho criticato ora però mi sento di farti un appello: sei a fine carriera dai un colpo di coda e fai le scelte veramente utili al tuo paese che è in continua agonia. Sentiti anche con la popolazione soprattutto con personaggi che veramente hanno a cuore le sorti del territorio Treiese e non piccoli interessi di parte o addirittura personali. A Treia ci sono personaggi che da anni lavarono senza interessi in diversi settori quella è la linfa che dovrebbe essere recuperato e non altri che invece ne hanno mai lavorato per il proprio paese se non per piccoli interessi personali : di vetrina e di recupero voti Per quanto riguarda il fotovoltaico ci sarebbe da scrivere un libro ci limitiamo solo a dire che Treia è satura ; giustamente come lamenta qualche imprenditore locale prima dovevano essere favoriti gli impianti a tetto magari in sostituzione dell'amianto poi i grossi impianti a terra ma invece qualcuno per interessi non sempre pubblici ha voluto favorire i grossi impianti a terra. Per Treia l’ ENEL non riesce ad assorbire la produzione locale tanto è vero che grossi impianti a tetto devono smaltire i 50% di energia prodotta oltretutto con grosso spreco di denaro. Sindaco pensaci prendi veramente il comando e tacita il resto comprese le sirene che ti consigliano. Meglio che sbagli da solo
    111 - Nov 12, 2011 - 19:52 Vai al commento »
    la sistemazione delle strade è rappresenta un alto valore di civiltà a prescindere da chi le ha realizzate. Speriamo che anche le rotatorie treisi siano mantenute e addobbate come quelle degli altri comuni limitrofi. Siamo convinti che anche le strade comunali di Treia, simili al tipico formaggio con tanti buchi, possano usufruire una manutenzione direi ordinaria ache se lo stato in cui sono si dovrebbe parlare di straordinaria. Per capire la propretà delle strade treiesi con quelle degli altri comuni confinati basta vedere il loro stato: quelle di Treia sono piene di buche le altre son in ordine. Speriamo che le somme incassate dal fotovoltaico siano destinate anche alla viabilità non ad opere, che per quello che si sente dire, inutili che si realizzano tanto per iniziare una eventuale campagna voti. La preseenza costante del "tutore" dell'amministrazione treiese sarà sicuramente una garanzia del buon uso di queste nuove e consistenti entrate.
  • Cosmari: l’Assemblea dei sindaci dà l’ok
    per l’acquisizione della Smea

    112 - Nov 8, 2011 - 7:24 Vai al commento »
    chi controlla e sancisce la leglità dell'operazione solo il collegio sindacale o altri organismi? Come al solito è prevalsa l'incapacità di tanti e la furberia dei pochi. solo le maestranze dovevano esere assorbite dal Consmari il resto......Ci sembra che con le disposizioni vigenti la SMEA doveva essere chusa da tempo. Ora è finità la tranquillità amministrativa e come al solito le tariffe non diminuiranno i tanti cittadini pagano e pochi incassano
  • La mappa del digitale terrestre
    Nel Maceratese si parte il 5 dicembre

    113 - Nov 7, 2011 - 8:27 Vai al commento »
    mi sembra una buona iniziativa quella della provincia di utilizzare gli studenti dell'ultimo anno dell'IPSIA io direi anche altri giovani disoccupati competenti; questi giovani potrebbero essere reclutati dai servizi sociali dei comuni e resi dipsonibili alle persone anziane sopratutto sole e ai soggetti deboli per sintonizzare i nuovi canali e insegnare il nuovo funzianamento. del digitale. I costi ovviamente sarebebro a carico del pubblico utilizzando quale copertura contributiva e INAL i buoni INPS. Questa iniziativa potrebbe essere utilizata anche per gli altri cittadini che si trovassero in difficoltà con questa nuova tecologia magari dietro contributo. Una specie di assistenza simile a qella utilizzata con il censimento ISTAT.
  • Treia rende omaggio
    a suor Rita Maria Madeo

    114 - Ott 29, 2011 - 19:16 Vai al commento »
    Suor Rita Treia la conosceva per nome il suo cognome a tutti era ignoto , I Treiesi la conoscevano non solo per le sue grandi virtù di religiosa ma per la sua grande intelligenza e determinazione. Io sono stato fortunato ad averla conosciuta. Con lei è partito un pezzo di storia treiese
  • Provincia: il centrodestra attacca la Giunta
    “Gli assessori sono lenti e costano troppo”

    115 - Ott 28, 2011 - 12:48 Vai al commento »
    Capponi come sempre sei molto preparato molte cose sono condivise.Sul patto di stabilità però spiegalo bene all'amministrazione treiese che non ci pare brilli di efficienza mi pare che anche Treia disponga di n° 6 assessori di cui uno esterno più tre consiglieri con delega. Dovrebbero fare le scintille; invece ........... Per cui incomincia a sistemare la tua città.
  • Sferisterio: cosa sta succedendo?

    116 - Ott 26, 2011 - 7:37 Vai al commento »
    mi sembra inopportuno che in un momento difficile che la nostra Europa e conseguentemente l'Italia si possa ancora pensare a cose oggi impossibile finanziare. Gli Enti locali non riescono più a garantire i servizi Istituzionali. Le strade da sempre elementi di progresso fanno pena così la segnaletica stradale che dovrebbe contribuire alla sicurezza. Ci sono problemi nel garantire i trasporti scolastici, le mense e non parliamo delle strutture scolastiche che spesso non rispondono alle normative sulla sicurezza . Non facciamo al meglio la raccolta differenziata ne abbiamo strutture sportive di base idonee per i nostri giovani e pensiamo ancora che lo Sferisterio possa portare economia e grandezza per Macerata e provincia. Nei momenti di vacche grasse tutti siamo felici di avere anche questo, però non mi sembra il momento, Come nelle normali famigli prima si pensa all'indispensabile poi se ci sono le risorse anche all'altro. Macerata ha sempre considerato lo sferisterio come un struttura prettamente comunale e non provinciale o addirittura regionale però le risorse le ha sempre pretese anche dalla provincia che invece dovrebbe provvedere solo agli interventi istituzionali anche negli altri comuni. Non entro nel merito della gestione che mi pare improntata più alla cura di facciata i che alla programmazione delle risorse ; tanto le sicure perdite sono ripagate da enti pubblici ( comune e provincia), Vi siete domandati perché lo Sferisterio non ha uno sponsor privato che sostenga in primis la stagione ? Giusta la visita degli ispettori ministeriali.
  • Scoperta piantagione di marjiuana
    Arrestato quarantenne pregiudicato

    117 - Ott 25, 2011 - 7:15 Vai al commento »
    penso che bisognerebbe ringraziare l'arma locale per l'ottima operazione. Occorre non solo sradicare le piante ma anche le varie organizzazioni che minacciano giorno per giorno i nostri giovani. Grazie di nuovo ai nostri carabinieri.
  • La Polizia scende in piazza
    e fa la colletta per la benzina

    118 - Ott 18, 2011 - 21:18 Vai al commento »
    una volta da ragazzini quando si vedeva un'auto delle forze dell'ordine di norma un'alfa ti sentivi sicuro e orgoglioso ammiravi anzi invidiavi quei signori in divisa che potevano godere di quelle potenti vetture. I ragazzi addirittura pensavano che quelle auto erano oltretutto truccate perché dovevano essere più veloci delle altre. Oggi sono senza benzina, vecchie di tanti anni, sempre rotte, basta frequentare alcune officine della zona insomma le forze dell'ordine hanno auto che oggi i ragazzini non invidiano e che non li fanno sognare anzi, Questo vale anche per le altre attrezzature anche tecnologiche. Bisogna ridare soddisfazione e dignità alle forze dell'ordine che oltretutto rappresentano in ogni angolo della nostra Italia lo STATO. Siamo tutti disponibili di poter contribuire economicamente per mettere in condizioni ottimali le nostre forze di polizia che contribuiscono giornalmente a garantire la nostra sicurezza. Grazie ragazzi
  • Con Annita Garibaldi “Anche Treia ha fatto l’Italia”

    119 - Ott 20, 2011 - 8:38 Vai al commento »
    IO C’ERO Una manifestazione culturale è sempre gradita, specialmente a Treia che non succede mai nulla. Però, come sempre per il Prof. Meriggi non è la celebrazione, in questo caso del Risorgimento italiano ne dei 150 dell’unità d’Italia, ma è, purtroppo, un osannare se stesso. Difatti sia nell’evento che leggendo questo articolo non esiste ne Annita Garibaldi , personaggio brillante di grande spessore culturale, nel il prof. Piccinini esperto della materia che, ci risulta abbia collaborato alle varie ricerche, ne l’Amministrazione comunale che come dichiarato giustamente dal Sindaco ha voluto sostenere questo evento, a proseguo e completamento di quello che si è svolto mercoledì 16 marzo presso il Teatro Comunale di Treia realizzato in collaborazione con il locale Istituto Comprensivo “Egisto Paladini”, l’Accademia Georgica e dalla Consulta Giovanile con la collaborazione dell’azienda Infissi Design e l’appoggio tecnico del Treiese Foto Cine Club “Il Mulino”. Tutti hanno collaborato in silenzio e i veri protagonisti sono stati gli alunni perché è a loro che debbono essere destinate queste manifestazioni. collegati al sito https://www.cronachemaceratesi.it/2011/03/19/i-ragazzi-di-treia-hanno-celebrato-il-150%c2%b0-dell%e2%80%99unita-d%e2%80%99italia/
  • Lattanzi (Pdl) su Smea Cosmari: “Impensabile l’ipotesi Capponi”

    120 - Ott 14, 2011 - 12:26 Vai al commento »
    Capponi può sempre dimettersi da consigliere provinciale e fare il Presidente del Consmari e non sarebbe il male minore. Quello che lei ha affermato che non è corretto “La presenza di Franco Capponi, voluta da me, non aveva nessun altro fine se non quello di offrire un competente contributo attraverso l’esperienza di chi ha gestito il Cosmari e si è interessato in più occasioni della gestione dei rifiuti. Tutto qui” L’assemblea è costituita dai sindaci solo loro sono abilitati a discutere qualsiasi proposta. L’acquisto della SMEA non è obbligatorio e comunque porterà scompiglio dentro le già agitate acque del Consmari
  • La partita dei rifiuti ai supplementari:
    Smea-Cosmari, 20 giorni per il verdetto

    121 - Ott 13, 2011 - 20:58 Vai al commento »
    La scelta dovrebbe essere sulla scorta del curriculum LUCKY io lo farie gratuitamente con adeguate competenze
    122 - Ott 13, 2011 - 15:34 Vai al commento »
    questo è quello che ho scritto in precedenza "mario pierini il 11 ottobre 2011 alle 07:36 E’ impensabile che ancora oggi a distanza di quaranta anni non siamo in grado di far funzionare il CONSMARI come tutti gli impianti simili del nord Europa. Macerata e Pollenza ancora navigano nel buio. Macerata da sempre ha contribuito agli ammortamenti dell’impianto ma da sempre come Pollenza non usufruiscono dei servizi del consorzio all’origine facoltativo oggi obbligatorio. Le cose dovrebbero essere semplici La Smea chiude perché cosi dice la legge tutto è conferito al Cosmari le maestranze debbono essere assorbite dal consorzio i vecchi titolari oggi dirigenti dato che per contratto non sono a tempo indeterminato vanno a casa. Penso che i cittadini dei comuni aderenti siano stanchi di vedere l’aumento delle tariffe nonostante la raccolta differenziata sia a un buon livello. Al Cosmari serve tranquillità amministrativa e soprattutto amministratori scelti per loro competenze e non tra ripartizioni politiche compresi i soliti i trombati.” Vi pare che a Macerata e provincia debba funzionare da sempre la ripartizione dei pani e dei pesci? Proviamo a cambiare cerchiamo almeno se esiste una competenza che voglia assumere la presidenza GRATUITAMENTE come funzionava tanto tempo fa. Amministrare la cosa pubblica non deve essere un professione ma un impegno civile.
  • Trattativa Smea-Cosmari in alto mare
    Il presidente Eusebi si dimette

    123 - Ott 11, 2011 - 19:54 Vai al commento »
    Quando il privato gestisce un servizio a valenza pubblica dove è richiesta una tariffa , il privato è più sprecone dell'amministrazione pubblica. Le perdite di gestione non sono ripianate mediante la riduzione dei costi ma vengono aumentate le tariffe previste per il servizio che ovviamente paga il cittadino. Perciò nei servizi pubblici è opportuno che tutta la gestione sia sempre pubblica. Il privato può gestire il servizio pubblico se a parità della qualità dimostra de generare economie e quindi riduzione delle tariffe. La gestione dei rifiuti gestita normalmente dovrebbe creare economie a beneficio dell’utente/cittadino. Invece ogni anno i bilanci comunali prevedono il ritocco in alto delle tariffe. Perciò ha ragione chi sostiene che l’acquisto della Smea è solo un dramma per i cittadini dei comuni aderenti obbligatoriamente al Consmari. Oltretutto occorre verificare se il consorzio può acquistare la Smea o se questa doveva essere sciolta e Macerata doveva affidare come tutti gli altri comuni i servizi al consmari
    124 - Ott 11, 2011 - 7:36 Vai al commento »
    E' impensabile che ancora oggi a distanza di quaranta anni non siamo in grado di far funzionare il CONSMARI come tutti gli impianti simili del nord Europa. Macerata e Pollenza ancora navigano nel buio. Macerata da sempre ha contribuito agli ammortamenti dell'impianto ma da sempre come Pollenza non usufruiscono dei servizi del consorzio all'origine facoltativo oggi obbligatorio. Le cose dovrebbero essere semplici La Smea chiude perché cosi dice la legge tutto è conferito al Cosmari le maestranze debbono essere assorbite dal consorzio i vecchi titolari oggi dirigenti dato che per contratto non sono a tempo indeterminato vanno a casa. Penso che i cittadini dei comuni aderenti siano stanchi di vedere l’aumento delle tariffe nonostante la raccolta differenziata sia a un buon livello. Al Cosmari serve tranquillità amministrativa e soprattutto amministratori scelti per loro competenze e non tra ripartizioni politiche compresi i soliti i trombati
  • Comune e Cosmari discutono della Smea nelle loro assemblee

    125 - Ott 9, 2011 - 10:03 Vai al commento »
    mi sembra che con le ultime disposizioni Il Cosmari non dovrebbe comperare la SMEA che da tempo automaticamente doveva essere sciolta. Dovrebbe invece assorbire le maestranze e per ovvi motivi conosciuti da tutti, non i vertici.
  • La pronipote di Garibaldi a Treia
    Storia e storie del Risorgimento

    126 - Ott 12, 2011 - 10:14 Vai al commento »
    mi sembra di ricordare che l'Amministrazione comunale ha già festeggiato il 150° anniversario dell'unità d'Italia con una manifestazione che ha coinvolto tutte le scuole dell'Istituto comprensivo Paladini diTreia, molti amministratori comunali e cittadini. vedi il sito sottostante https://www.cronachemaceratesi.it/2011/03/19/i-ragazzi-di-treia-hanno-celebrato-il-150%c2%b0-dell%e2%80%99unita-d%e2%80%99italia/
  • Ancora un appello dei sindacati
    “Su Smea -Cosmari solo pretesti”

    127 - Ott 7, 2011 - 7:28 Vai al commento »
    Tacconi hai da sempre amministrato Macerata sia in maggioranza che in minoranza se questi ragionamenti li facevi 30 anno prima forse non ci sarebbe stata la SMEA ma un Cosmari più forte e più europeo con termovalorizzatore più idoneo e con una raccolta differenziata diversa. Tu facevi parte della gente che contava contraria al Cos mari. Personalmente non sono sicuro che l'acquisto SMEA da parte del Cosmari sia legale. Le competenze dovrebbero obbligatoriamente passare al Cosmari senza esborso di denaro pubblico le maestranze idem per i "capi" o ex titolari ho qualche dubbio
  • Sono tre le priorità per Macerata

    128 - Ott 7, 2011 - 7:41 Vai al commento »
    come non si possono condividere le osservazioni di Capponi. Questo è il suo lato migliore da buon amministratore; peccato che a treia tiene in vita un'amministrazione malata di incapacità cronica dove la programmazione non sanno nemmeno che esiste come vocabolo dove sono in difficoltà anche con l'ordinaria amministrazione e non per mancaza di risorse ma per pura ignoranza amministrativa. In qualsiasi altro comune li avrebbero cacciati a pedate. Per favore Capponi e Pettinari staccate la spina se volete bene a Treia
  • Franco Capponi sul patto di stabilità
    “E’ la scusa dei fannulloni”

    129 - Ott 1, 2011 - 0:05 Vai al commento »
    caro Capponi quelle cose sul "patto di stabilità" e i" fannulloni" le hai dette anche alla tua amministrazione treiese. Spiegaglielo bene forse non hanno capito. E' veramnete una grossa pena.
  • Patron Sileoni: “La Lube è di Treia
    e non darà un euro a Macerata”

    130 - Set 30, 2011 - 16:40 Vai al commento »
    Che storia triste spero che le osservazioni di pochi non siano condivise da tanti tifosi LUBE. Giusto è lo sfogo di Sileoni che da anni come azienda ha investito sulla Pallavolo puntando sin dall'inizio ad una squadra a livello nazione le ed europeo. Macerata non ha visto mai tanti nomi importanti nel campo dello sport. Il nome di Macerata ha circolato a livello nazionale ed europeo grazie alla Lube. All'inizio quando la società si è chiamata “Macerata” molti treiesi se la sono presa; da buon campanilisti rimproveravano Sileoni perché non l'avesse chiamata Treia. Lui amico di tutti doveva spiegare ogni volta che bisognava dare un impronta più forte quindi la società doveva chiamarsi “Macerata” e non Treia. Penso la provincia di Macerata, intesa come territorio, dovrebbe essere grata i alla LUBE non solo per laq pallavolo ma anche perché è una realtà economica importante che costituisce un buon livello di economia per il territorio dandone contestualmente un buon lustro. Certamente per l’amministrazione maceratese l’adeguamento del palazzetto di questi tempi è uno sforzo economico grande. Considerata la non numerosa popolazione provinciale sarebbe auspicabile uno sforzo economico congiunto delle altre amministrazioni e di altri privati perché nel territorio maceratese ci sia un palazzetto e un squadra di livello nazionale ed europeo.
  • “Meglio topi di fogna”, il Pdl in t-shirt
    Ma l’opposizione è divisa sul caso-Apm

    131 - Set 26, 2011 - 21:29 Vai al commento »
    sicuramente il sindaco politicamente non è stato corretto ma vedere da dove arriva la lezione fa veramente meraviglia. "Chi è senza peccato scagli la prima pietra" così qualche migliaglio di anni fà lui diceva. Basta non candidare in politica i professionisti. sono sempre invogliati l'Italia ne è un esempio. Berlusconi insegna.
  • La Lube si presenta in grande stile
    Festa in piazza a Treia

    132 - Set 26, 2011 - 21:49 Vai al commento »
    ottima serata finalmente Treia ha avuto una serata degna. Grazie Lube grazie in particolar modo per i numerosi giovani che costituiscono il vivaio. Grazie per aver dato loro un’ottima opportunità di sano svago. Grazie a tutto lo staff organizzativo Lube e dipendenti comunali. Grazie a quanti dedicano il loro tempo quasi come volontari per la formazione di questi giovani. Questa è Treia che vogliamo. Fratini purtroppo siamo stanchi di dichiarare sempre la negatività dell’amministrazione treiese che è brava a far vetrina ma non nell’azione amministrativa. Vorrei sperare di ringraziare un giorno l’amministrazione comunale per qualcosa di buono relaizzto soprattutto per i giovani.
  • 2500 pasti per il primo week-end con la polenta a Santa Maria in Selva

    133 - Set 20, 2011 - 8:53 Vai al commento »
    Complimenti per la riuscita veramente bisogna ringraziare quanti hanno contribuito compreso Pettinari che ha da sempre ha collaborato per la buona riuscita della manifestazione. Pochissimi treiesi dell'anno sono stati condivisi dai cittadini ( quelli che se ne interessano) La pro Loco non ha mai colto nel segno in questo senso Tranne per il Patron della Lube . Don Branchesi è stato sempre un "ciclone" nelle sue cose come giovane sacerdote era sosetnuto da moltissimi giovani con la maturità anagrafica sembra più interessato ai problemi terreni. Caro Fratini è la chiesa che si sposta in altri problemi diversi dal proprio mandato. Sembra che il ruolo "dell' autorità" scomparso sin dagli anni settanta oggi si è rinvigorito anche in coloro che per missione hanno scelto di vivere nell'obbedienza nella povertà e nella carità ecc ecc. Ma rimaniamo nella "polenta" ottima riuscita della manifestazione e sopratututto molto buona. Se non ci sono stati i nostri amministratori comunali poco male; mica era la sagra dei "broccoli"
  • La Polenta del Cardinale

    134 - Set 18, 2011 - 12:21 Vai al commento »
    E’ proprio vero basta un qualsiasi articolo per far emergere i tanti problemi treiesi. Bravo Fratini arrivi sempre puntuale raccontando con gusto è buon lessico la verità. Treia da sempre è patria del calcione e raviolo voluta dall'allora presidente della neo nata pro Treia Fabiano Valenti un caro personaggio Treiese e un buon Sindaco. Bravo anche Parenti che ha toccato altri aspetti treiesi la carenza di sacerdoti indispensabili sia per le coscienze di tutti che per valori che dovrebbero inculcare a noi giovani. Bravo Massucci che hai ricordato l'assenza del sindaco Santalucia in vacanza in lidi di piacere con la sua banca dove lui svolge le delicate funzioni di presidente del collegio sindacale. la stessa banca è tesoreria del comune di Treia e ( controllore e controllato) Le cose purtroppo vanno verso questa Direzione.
  • Il Papa nelle Marche
    La carica dei centomila

    135 - Set 12, 2011 - 9:39 Vai al commento »
    Questa volta sono deluso da cronache maceratesi. La presenza del Papa ha movimentato i giovani, le famiglie i credenti e no. In un momento di estrema difficoltà economica e di confusione politica ancora presentiamo i big maceratesi e nazionali presenti alla grande festa cristiana. Sembra la solita prima serata dello sferisterio. Era meglio invece rappresentare quel modo dei tanti giovani e giovanissimi presenti in Ancona e la speranza dei dipendenti della FINCANTIERI.
  • Richiesta di rinvio a giudizio per 4 persone, tra cui un dirigente del Comune di Treia

    136 - Set 7, 2011 - 8:59 Vai al commento »
    Sig. Fratini il comune di Treia per quello che mi è dato conoscere dipone di un personale di buona qualità. Ma come tutte le orchestre se manca il direttore o il maestro di orchestra non suonano bene. A treia manca qualsiasi direzione orchestrale che con competenza diriga la macchina pubblica . Spesso i funzionari sono condizionati a scelte dell'amministrazione legate a piccoli interessi che spesso non condividono.
    137 - Set 6, 2011 - 19:27 Vai al commento »
    sono solidale con il dirigente del servizio lavori pubblici dei comune di Treia in quanto buon funzionario con ancora bisogno di esperienza. Sicuramente il problema è stato trattato dalla giunta comunale treiese che contempla tra i suoi ben n° 6 componenti + tre consiglieri delegati n° 3 avvocati professionisti, oltre a Sindaco che è consulente del lavoro e al segretario anch’esso avvocato. Purtroppo la legge responsabilizza il funzionario che nel comune di Treia è ancora assoggettato all’ignoranza e all’ arroganza degli amministratori
  • Macedoni coordinatore
    dell’ufficio di staff della Provincia

    138 - Ago 30, 2011 - 10:10 Vai al commento »
    un bel regalo di stampo elettorale. Forse tale incarico lo aveva promesso anche Capponi in caso di vittoria. Bisogna essere seri non so se serve un capo di gabinetto per la provincia che è diventata più burocratica di un ministero rispetto alle funzioni assegnate. Pettinari io sono sempre con te però questa volta non condivido. Con tanti giovani preparati anche specificamente per assumere quel ruolo proprio uno del tuo staff elettorale? non sembra opportuno. Bene Casini che sostiene di eliminare totalmente le province.
  • Enti locali: la ricetta del centrodestra in Consiglio provinciale

    139 - Ago 26, 2011 - 9:55 Vai al commento »
    E' proprio vero le cose sono più chiare quando si ritorma cittadini. Sono concorde vorrei solo suggerire e aggiungre l'individuazione di amministratori competenti, appasionati del loro paese dove il conflitto di interesse è inesistente. Capponi comincia da Treia
  • I fuochi di San Giuliano si faranno
    Ci penserà la Pro Loco di Macerata

    140 - Ago 21, 2011 - 9:33 Vai al commento »
    non sono residente a Macerata ma la festa di San giuliano da sempre ha carattere provinciale; la stessa Macerata, quale comune capofila ha una valenza diversa dagli altri comuni della provincia. Con tutti i problemi economici e sociali delle amministrazioni locali, con tutte le carenza di piccoli spazi o impianti sportivi per i nostri giovanissimi nel 2011 la monavra economica bis che come la giri, tesi maggioranza e minaoranza, richiederà a tutti grossi sacrifici si pensa ancora ai fuochi d'artificio. soldi veramente bruciati. Siamo veramente dei provinciali. La Pro Loco di Macerata con quei soldi poteva pensare di migliorare la festa del patrono. Complimenti all'assessore Manzi finalmente qualche amministratore che comincia a capire che i denaro pubblico non deve essere sperperato.
  • La magia della Disfida del Bracciale
    riavvicina Franco e Tonino

    141 - Ago 9, 2011 - 12:36 Vai al commento »
    Come non condividere le affermazioni di Emiliano Fratini sempre puntuale e corretto. Mi associo anch’io ai ringraziamenti allo staff organizzativo Sanpaolo - Baroloni - Fratini. Aggiungo un forte grazie alla LUBE che ha permesso l’organizzazione della 33 edizione della Disfida. Un grazie anche a tecnici del gioco Crispiani - Sparapani e i pallonari e ovviamente ai giocatori. Un grazie ai quartieri e ai figuranti. Un grazie ai ragazzi della Banda Musicale Città di Treia che sudando hanno reso ufficiale le varie fasi della manifestazione. Un Grazie anche a Capponi che si è assunto il 14 luglio la responsabilità della presidenza dell’Ente disfida che diversamente non interessava a nessuno dell’Amministrazione Comunale. Vorrei ringraziare altresì i ragazzi della Pro Loco e dell’Accademia Georgica che anche nelle ore piccole hanno contribuito, con le visite guidate ai siti storici treiesi, alla riuscita della manifestazione. UN NON GRAZIE all’Amministrazione comunale che come sempre è cieca e indifferente al decoro urbano oltre a quello enunciato da Fratini aggiungerei l’indecorosa situazione dei bagni pubblici ubicati presso l’arena. e la mancata disinfestazione che ha favorito il proliferare di fastidiosi insetti. Un ringraziamento al Sig. Fratini che come sempre riesce con eleganza e obiettività a fare emergere le varie criticità. Soprattutto grazie della notizia dell’imminente caduta dell’amministrazione comunale, maggioranza e minoranza che sensaltro, non sono degni, amministrativamente parlando, di gestire la nostra bella e importante città
  • Disfida tricolore per Treia

    142 - Lug 30, 2011 - 10:31 Vai al commento »
    un grazie a cronache maceratesi che riesce a far parlare anche i cittadini che di norma per varie ragione stanno zitti. La disfida del Bracciale non rientra negli interessi del Sindaco ne degli altri amministratori tant'evvero che il presidente dell'Ente Disfida è Capponi che tra l'altro è anche il sindaco e giunta ombra. La Disfida, i giovani e sopratutto Treia è in mano a degli incompetenti che si preoccupano solo dei problemi degli amici degli amici. Prova ne è che stanno svendendo un pezzo di proprietà pubblica situato in una porta storica del centro storico. Credimi sig. Fortunati sono pericolosi. Se sei un cittadino Treiese e sopratutto giovane impegnatevi per mandarli a casa.
    143 - Lug 29, 2011 - 11:25 Vai al commento »
    esatto sig. Fratini per Treia uno dei gioielli è il bracciale però non ha ne un museo ne un sito, anzi il lavoro che ha fatto Treia per il bracciale è stato "scippato" da altri comuni. Treia è quella che da sempre ha rievocato e mantenuto la tradizione del Gioco; la stessa iniziativa del comitato nazionale, mi dicono, sia partita da Treia nel 1992 . Come le prime edizioni erano veramete rievocazioni storiche dove tutti i citatdini partecipavano come volontari e i soldi ne giravano pochi. Un grazie comunque a quei signori che con sacrifici personale assistono e allenano e avviano i ragazzi al questo antico e sentito sport
    144 - Lug 28, 2011 - 20:46 Vai al commento »
    Un grazie alla Lube che ha consentito che anche nel 2011 la disfida si svolga. Una tirata di orecchie al sindaco che fino all’1 di luglio non pensava alla disfida del bracciale manifestazione che da sempre non sopporta. Non ringraziamo Capponi perché assumendo la presidenza dell'Ente disfida, di fatto inesistente, non a fatto altro che riparare ai suoi errori passati sostenendo un'amministrazione inefficiente. Un rammarico per la manifestazione che da anni si è ridotta a una. c.............con risorse pubbliche e private gestite male. Tanto fumo e niente arrosto
  • Focus sulla sanità maceratese
    Le risposte dai vertici regionali

    145 - Lug 20, 2011 - 10:37 Vai al commento »
    dovrebbe essere scontato che il territorio maceratese pretenda una sanità fatta di efficienza e di alta professionalità. La sanità territoriale non interessa solo il comune di Macerata ma dovrebbe interessare tutti gli altri comuni in particolare quelli che nel caso dela Zona territoriale n° 9 Tolentino e Treia sono presenti strutture ospedaliere. Perchè allora questi sindaci non erano presenti al consiglio comunale aperto di Macerata? Probabilmente non sono stati invitati, oppure lo sapevano ma anno preferito rimanere a casa. Nel caso di Treia vorrei ricordare a questa amministrazione le battaglie fatte anche dai cittadini per salvare la struttura locale. Non vorrei che l'inerzia e l'inefficienza dell' attuale amministrazione unitamente all'attuale riforma sanitaria regionale porti seri pericoli alla struttura sanitaria treiese
  • Olimpiadi e Giochi sotto le stelle, il ringraziamento del delegato allo sport Simone Medei

    146 - Lug 19, 2011 - 16:54 Vai al commento »
    Il fatto che lei sig. Parenti vive con i giovani è sicuramente motivo di onore, però è sbagliato pensare che noi giovani ci facciamo strumentalizzare da altri per i loro scopi di qualsiasi natura. Se vive i mezzo ai giovani saprà che non ci facciamo strumentalizzare tanto facilmente, purtroppo spesso siamo sfruttati e poco considerati, ma mi creda sappiamo sempre quello che facciamo. Se il discorso Suo si riferisce alla serata con Albanese Le ricordo che quella manifestazione estremamente educata voleva solo significare il rispettoi un diritto reale, che qualcuno, investito della propria autorità voleva negare. Ringrazio il sig. Fratini per la sua sensibilità da sempre manifestata verso i giovani.
  • Capponi: “Opere pubbliche, Pettinari non sta affrontando il problema”

    147 - Lug 16, 2011 - 19:54 Vai al commento »
    a me non interessa fare politica spicciola, non interessa l'UDC o Pettinari mi da solo fastidio come cittadino l'arroganza l'incapacità e la negligenza di coloro che pensano di governare l'ente locale solo se dietro c'è un intresso economico o di vetrina.
    148 - Lug 16, 2011 - 10:26 Vai al commento »
    non sono sicuro di quello che afferma Capponi che come al solito utilizza la sua saccenteria per non rassegnarsi agli eventi ultimi. Parla degli altri però a Treia seguita a razzolar male. Il suo comportamento da professorino ha ridotto Treia ad eseere amministrata da improvvisatori che stanno impoverendo Treia in tutti i suoi aspetti dal decoro urbano, alla cultura e ai beni culturali letteralmente abbandonati, dai lavori pubblici ai servizi sociali. ecc.. Per non parlare della progarmmazione economica che a Treia tra gli amministratori è proprio una materia sconosciuta
  • Lavori in corso
    lungo la strada Treiese

    149 - Lug 9, 2011 - 19:59 Vai al commento »
    per quanto riguarda Treia sicuaramete in quel tratto di strada un ripristino era veramente necessario da qualche anno;anche ai tempi del "Silvietto" locale. Probabilmemente le cose senza di Lui si fanno ugualmente. Il dubbio è; il merito è di Tonino o del Commissario o addirittura dello stesso ufficio tec. provinciale?, sicuramente non della precedente amministrazione che, ovviamente, non si interessava di rattoppi stradali che sono interventi di piccola portata sicuramente era più importante il fotovoltaico,- Comunque grazie Tonino: le normali cose sono utili a tutti i cittadini le cose grandi a volte rimangono utili solo a pochissimi.
  • NELLA CAMPAGNA MACERATESE…

    150 - Lug 4, 2011 - 13:55 Vai al commento »
    Mi associo a quanto affermato da Joll Joll; venite a Treia affaciatevi dalla stupenda balaustra che contorna piazza della Repubblica; ammirerete un bellissimo paesaggio agrario tappezzato, una volta da laghetti artificiali costruiti con una vecchia normativa nazionale “2° piano verde” che favoriva lo sviluppo delle aziende agrarie collinari mediante l’irrigazione, oggi invece il paesaggio è cambiato ci sono laghi di vetro che nel segno dell’energia pulita o rinnovabile non hanno favorito le stesse aziende agrarie ovvero momentaneamente favorito i proprietari ma sicuramente hanno favorito alcuni lungimiranti amministratori pubblici che hanno visto nel fotovoltaico un’ulteriore risorsa rinnovabile………… I nostri amministratori ne fanno un vanto: Treia prima “città del Bracciale” oggi “Città del Fotovoltaico a Terra” Bravi qualche cosa avete prodotto
  • Il gioco del pallone col bracciale
    premiato a Roma come “Meraviglia italiana”

    151 - Lug 4, 2011 - 13:51 Vai al commento »
    Fa piacere sentire con quale affetto e motivazione un giovane si esprime nei riguardi della propria città, in questo caso Treia Magari la pensassero così gli attuali amministratori treiesi che invece convivono con l'indifferenza e la negligenza e si accontentano di poco svolgono appena l'ordinaria amministrazione. Non è un'esagerazione; basta constatare come è trattato il centro storico ( uno dei più belli della provincia) come vengono trattate le opere d'arte vedi la Chiesa di San Filippo diventata un magazzino la tanto osannata Villa Spada in consegna al Sindaco tutta abbandonata quel poco che il precedente proprietario aveva ripristinato (vedi la casa del custode) oggi risulta in condizioni pietose persino sono nati all'interno degli arbusti, i vedi i verdi pubblici vedi le delibere di giunta prodotte e la lista potrebbe continuare all'infinito. Bravo Marchionne i tanti giovani come te dovrebbero predisporre una lista per le prossime amministrative spedendo a casa quest’inefficienza pronta solo a risolvere i problemi degli amici e non di tutti i cittadini
    152 - Lug 3, 2011 - 20:06 Vai al commento »
    Vivissimi complimenti ai giovani Treiesi componenti sia della consulta giovanile che dell’amministrazione comunale. Questo significa che l’impegno è sempre sinonimo di risultato. Speriamo che questi giovani fermenti possano far lievitare, in meglio, l’indifferenza totale del Sindaco e della amministrazione comunale di Treia. verso i problemi della città; esclusi ovviamente i due giovani amministratori. Bravi bravi bravi
  • Al via il Festival del lavoro di Treia, al centro legalità e sviluppo

    153 - Giu 29, 2011 - 20:26 Vai al commento »
    Non volevo intervenire, però leggendo il sig Meo e altri mi sento di fare alcune osservazioni: E’ vero, la Disfida in questi ultimi anni è andata sempre più in declino; la colpa è sicuramente dell’Ente disfida che, come tutti sanno, è presieduto dal Sindaco e dove l’Amministrazione è parte importante e decisionale. Inoltre i quartieri hanno perso sostanzialmente il concetto del volontariato; quello che nei primi anni invece motivava i residenti dei quartieri. La verità è che quest’amministrazione non sente la manifestazione, anzi per qualcuno e una rottura di scatole, però bisogna portarla quale esempio perché fiore all’occhiello di Treia “città del bracciale” come diceva Totò “ ma mi faccia il piacere”. Gli unici veramente motivati sono i giocatori sia grandi che piccoli e soprattutto Treia dovrebbe ringraziare alcune persone che con il loro sacrifici hanno ridato vita al gioco, in particolare Nenè. E altri che di norma rimangono nell’ombra. Il resto è solo aria fritta e incapacità.
    154 - Giu 25, 2011 - 11:06 Vai al commento »
    Mi sembra ingiusto criticare la manifestazione che per Treia è comunque cosa ottima. Quello che in vece mi sembra giusto pretendere che il Sindaco ( consulente del lavoro con incarico nazionale all'interno di tale ordine) si interessi di Treia come si è interessato del festival del lavoro. Che il sindaco usi gli stessi impegni anche economici per altre manifestazioni cittadine e soprattutto per quelle che interessano i nostri giovani. Sotto questo aspetto Treia è estremamente negativa e non solo per colpa del sindaco ma di tutta l’amministrazione, compresa la minoranza che è estremamente immobile. La minoranza che istituzionalmente dovrebbe vigilare e criticare obiettivamente l’operato dell’Amministrazione invece convive passivamente all’inoperosità della maggioranza. Per cui noi treiesi siamo lieti di ospitare per sempre manifestazioni simili siamo altresì convinti però che Treia deve essere rappresentata al meglio, cioè all’altezza dei suoi trascorsi passati vedi Amministrazioni Valenti e Capponi. Un ringraziamento particolare va a quel nutrito gruppo di giovani che ieri sera, con molto garbo, hanno fatto valere il diritto di utilizzo di spazi pubblici. Un biasimo per coloro che pur sapendo di essere in torto pretendevano con la loro autorità di calpestare tale diritto. Un ringraziamento a tutti i partecipanti che con la loro presenza hanno onorato la città di Treia.
  • Ecco la nuova giunta Pettinari
    Il vice-presidente è Paola Mariani

    155 - Giu 20, 2011 - 22:18 Vai al commento »
    buon lavoro Tonino hai iniziato bene. La nuova giunta è stata nominate in tempi brevi .Ci dispice per coloro che pensavano che tutto finisse male prima di iniziare, in particolare per qualche tuo concittadino importante di Treia.
  • Ma questa statua
    è bella o brutta?

    156 - Giu 20, 2011 - 17:14 Vai al commento »
    mi sembra giusto fare un monomento alla massoneria. Basta che scompaia dai cenetri di potere politici, - civili - economici. Ma per favore con tutti i problemi che ci sono...... il monumento facciamolo al " giovane Ignoto", sperando che qualcuno ci pensi al futuro.
  • La base del Pdl chiede
    rinnovamento e riorganizzazione

    157 - Giu 18, 2011 - 9:35 Vai al commento »
    nel PDL la base non esiste è una struttura verticistica. Io proporrei agli amici ex democristiani di uscire di allontanarsi dai poteri forti ed che deteminano da sempre la politica anche provinciale. Affidarsi ai giovani ( quelli seri intelligenti e motivati). Siamo tutti stufi dei tromboni che occupano da sempre tutte le poltrone importanti con risultati da sempre inproduttivi. Bisogna ritornare a quei valori della tanto condannata DC che hanno creato un'Italia Libera forte economicamente nello spirito della solidarietà. Ossia il contrario del Berlusconismo.
  • Valentina Vezzali premia
    i campioni di domani

    158 - Giu 14, 2011 - 15:29 Vai al commento »
    concordo e condivido quanto affermato da Emiliano Fratini. Sig. Rossano una cosa è sostenere una manifestazione sportiva culturale da parte dell’imprenditore locale che per attaccamento al proprio territorio provvede ha sostenere gli eventi a valenza comunale un conto è la cogestione dei pubblici servizi. Comunque mi associo ai ringraziamenti per l’imprenditore Ivano Rustichelli che è sempre sensibile alle richieste delle associazioni treiesi. Va comunque sottolineato il demerito ai piccoli amministratori locali che sono sempre in cerca dell’obiettivo fotografico per sentirsi importanti e indispensabili. E’ vergognoso per la città di Treia ospitare eventi regionali che coinvolgono ragazzini in ambienti sporchi e indecorosi come il loggiato coperto e il campo sportivo del capoluogo dove tagliare l’erba delle scarpate per Treia è un evento straordinari, come straordinario è pulire il pavimento del loggiato del palazzo comunale e del mercato coperto. In una ultima manifestazione sportiva svoltasi nel campo sportivo di Treia un genitore ospite esclamava, giustamente ,che il nostro impianto è da terzo mondo. Speriamo che la Vezzali che quel giorno indossava i pantaloni bianchi non ci che da il rimborso delle spese di lavanderia.
  • Le statue della città prendono la parola
    a favore dei Sì al Referendum

    159 - Giu 8, 2011 - 14:43 Vai al commento »
    certe reazioni sono legate ad un puro fanatismo che non fanno onore al tuo idolo Capponi. Votare è un alto segno di democrazia
  • Referendum: un altro coro di sì

    160 - Giu 8, 2011 - 12:01 Vai al commento »
    come al solito gli uomini del PDL la pensano in un modo ma per ordine di scuderia riferiscono in un altro. le privarizzazione dei beni pubblici o di competenza del pubblico , quali l'acqua , i rifiuti, la Scuola l'energia e oggi anche gli anziani quando sono soggetti a tariffe o canoni diventano oggetto di assalto da parte dell'imprenditoria privata se non della malavita. Il privato quando a monte paga il cittadino si comporta peggio del pubblico sia con le assunzioni clientelari che con gestioni scellerate. Esistono esempi anche a livello provinciale. Basterebbe far funzionare meglio la macchina pubblica a partire dalla scelta degli amministratori che dovrebbero essere competenti e sopratutto motivati e non solo attivisti di partiti. Basterebbe ridurre di molto le indennità per evitare che i posti vengano occupati perennemente per professione. Per quanto riguarda il prossimo referendum bisogna votare - naturalmente 4 SI
  • Direttivo del Pdl,
    Lattanzi: “Qualcuno si è impegnato poco”

    161 - Giu 3, 2011 - 9:50 Vai al commento »
    Franco Capponi è stato bocciato non solo dalla grande allenaza che sosteneva Pettinari ma sopratutto da vecchi tromboni che costituiscono le colonne portanti del PDL maceratese. In particolare dagli accordi per le prossime tornate elettoralisottobanco presi dagli stessi tromboni con le vecchie volpi dell'area PD. Franco ti hanno ancora sacrificato. Bisogna ritornare a quela politica fatta di ideali e di motivazioni solo così si può riconquistare la stima dell'elettorato specialmente quello giovanile (l'astenzione si è verificata sopratutto tra i giovani). Capponi riparti dai giovani e sopratutto no da quelli ultra fedeli quelli non valgono nulla bisogna ripartire da quelli che criticano ma sono intelligenti e impegnati grazia a Dio ce ne sono tanti. Riconqustiamoli.
  • Antonio Pettinari proclamato presidente
    Il Commissario prefettizio Calvosa
    ha lasciato la Provincia

    162 - Giu 2, 2011 - 11:35 Vai al commento »
    un grande ringraziamento al commissario che in un anno ha sistemato le finanze provinciali recuperando immense somme poste dai precedentei grandi e illustri amministratori a residui passivi. Grazie al commissario che ha regolamentato le spese di rappresentanza. Grazie al Commisaario che lavorando in silenzio ha risolto tanti problemi provinciali. Speriamo che la nuova amministrazione continui con lo stesso spirito e competenza
  • Spacca: “Ha vinto il modello Marche”
    Lattanzi: “Subito un direttivo del Pdl”

    163 - Giu 1, 2011 - 13:05 Vai al commento »
    non esistono modelli tipo esistono gli uomini con le loro passioni e motivazioni legate al proprio territorio. d'altronde la provincia non ha grandissime copetenze non si occupa diretatmente di politihe internazionali e ne legifera le competenze sono limitate al proprio territorio. Tonino saprà sicuramente gestire al meglio queste competenze. Io spero che la colazione sia intelligente da rendere il lavoro della nuova amministarzione il più fattibile possibile senza vecchi schemi e ideologie tipiche dei tempi passati. L'esperienza del commissiario è stata positiva; ha dimostrato che le cose ordinarie si possono fare ugualmente senza litigiosi appartai politici . Buon lavoro Presidente
  • Dalla Fondazione 2,5 milioni di euro
    per la salute dei cittadini

    164 - Mag 27, 2011 - 12:51 Vai al commento »
    E' giusto riconoscere alla Fondazione CARIMA il grande sostegno che annuamente e costantemente offre alle varie associazione che operano sul sociale, sulla cultura e sulla sanità. Sono contributi che permettono a molte associazioni Onlus di garantire un minimo di servizi verso i cittadini soatituendosi spesso anche all'amministrazioni locali che oggi più che mai si vedono costrette a ridurre i finaziamenti per il sociale e per la cultura. A maggior ragione bisogna utilizzare i preziosi contributi destinadoli alla soddisfazione dei bisogni reali della collettività. La Fondazione, a quello che ci è dato di sapere, ha destinato una specifica somma per la realizzazione di un campetto di calcio da realizarsi a Treia sicuramente in favore dei giovani. Il campetto è stato realizzato, dal nostro Vescovo, beneficiario del contributo, e dell'amministrazione comunale di Treia, in località San Lorenzo a 7 KM circa da Treia. Mentre la locale concattedrale di Treia, ignara di tutto, è intenzionata, finanziamenti permettendo, a realizzare un centro giovanile nella sua proprietà in località San Girolamo limitrofa all'area comunale destinata agli impianti sportivi. Alla faccia della logica e dell'interesse per i giovani. Oltretutto l'utilizzo del campetto dovrebbe costare € 30,00 all'ora. Non conosciamo i beneficiari. Speriamo che siano utilizzati per scopi sociali. Di nuovo un grande ringraziamento alla Fondazione Cassa di Risparmio della provincia di Macerata per tutto il suo operato; Un rimpianto per il nostro Vescovo e per il sindaco di Treia che potevano utlizzare meglio il finaziamento ottenuto.
  • Anche Nino Benvenuti e “Don Terremoto”
    festeggiano Don Peppe, treiese dell’anno

    165 - Mag 25, 2011 - 11:28 Vai al commento »
    ho finalmente letto Emiliano Fratini che come pensavo è un giovane di Treia. Emiliano alla tua frase finale "mentre il premio dovrebbe essere un volano per tenere altissima l’attenzione sulla città di Treia" aggiungerei " e un'occasione per diffondere e esaltare tra le giovani generazioni i veri valori della vita" . Certamente non è l'auto esaltazione delle cose fatte specialmente per coloro che per scelta di vita dovrebbero farle per missione. Tutto il resto è divertimento personale che esula dalla missione scelta. Emilano spero che avrai molti altri amici impegnati come te. Io ti vedrei bene tra candidati per le prossime amministrative. Ti faremo sensaltro la campagna elettorale.
    166 - Mag 24, 2011 - 10:23 Vai al commento »
    Egregio Sig Meo io intedevo la presenza di giovani alla cerimonia del triese dell'anno presso il teatro comunale. Io ero presente. I ragazzini erano in piazza a godersi la festa e le bellezze di Treia. Tonini secondo me non sarebbe stato contento di vedere la passerella forzata delle "autorità". Il Grazie a Tonini è per i valori trasmessi alle passate generazione e nonostante l'età attualmente è un vescovo moderno capace ancora di attirare i giovani. Sicuramente lui non avrebbe preteso il Campetto di Calcio a San Lorenzo di Treia ma l'avrebbe costruiti dove stanno i ragazzi.
    167 - Mag 23, 2011 - 18:18 Vai al commento »
    Strano non ho ancora letto emiliano Fratini, Che cosa avrebbe detto in merito? Io penso che di tutto il grande pubblico autorità cvili sportive e religiose,( mancavano quelle militari) gli unici assenti erano i giovani. Che cosa avrebbe detto Ersilio Tonini che è un fervido sostenitore dei giovani?
  • Civitanova, Recanati e Cingoli a Tonino
    Macerata, San Severino e Treia a Franco

    168 - Mag 18, 2011 - 9:38 Vai al commento »
    concordo pienamente su tutto quello affermato da Emiliano Fratini. Treia è la patria dell'Accademia Georgica, dell'impegno sociale, della LUBE di una popolazione attiva e acculturata, gli unici inadeguati sono gli amministratori comunali ( maggioranza e minoranza). Amministratori sorretti da Pettinari ma sopratutto da Capponi . Treia una città da sempre dinamica , da sempre orgogliosamente importante tra i comuni maceratesi oggi ridotta ad una larva dall'incompetenza e ignoranza amministrativa . Speriamo sulle maltrattate ma motivate giovani generazioni. In questa settimana Treia non si interessa del BALLOTTAGGIO ma di un evento straordinarioo " Don Peppe" Treiese dell'anno. Motivazioni "Presidente dei Polontari di S,. M. in Selva e d'Italia e ...... tra l'altro ricopree anche l'importante ruolo di sacerdote. AI POSTERI L'ARDUA SENTENZA
  • Ecco il nuovo
    Consiglio provinciale

    169 - Mag 17, 2011 - 15:50 Vai al commento »
    oramai è certo il presidente sarà Pettinari anche senza l'apparentamento del SEL . una parte degli elettori del SEL voteranno comunque per il centro sinistra. Ci dispiace per Capponi ma Treia sicuramente sarà fortunata perchè avrà il presidente della Provincia e finalmente un ottimo Sindaco Franco Capponi che manderà a casa la pessima e inopportuna amministrazione comunale di Treia compresa, ovviamente, la minoranza che risulta essere adeguata alla maggioranza. Come dice il proverbio" non tutti i mali vengono per nuocere"
  • L’uomo del monte
    ha detto LAM

    170 - Mag 12, 2011 - 21:26 Vai al commento »
    Ha fatto più danni la suffragetta Gelmini nel pianeta istruzione che la sinistra tutta intera degli anni 70. Siamo la nazione europea più indietro con i programmi scolastici, Ieri la scula quasi istruiva aggi ??? Per queste elezioni è eccessiva la presenza di tanti pezzi grossi che non sanno nemmeno dove si trova Macerata e chi è Capponi .I programmi elettorali sembrano quelli di una candidatura alla presidenza del consiglio dei ministri. La provincia non ha competenze nella media e piccola impresa ne ha la competenza di legiferare ha solo la competenza de "attappare" le buche delle nostre strade che fanno pena, la manutenzione degli edifici scolastici che ospitano le scuole superiori e i nostri figli e un pò di formazione professionale. Non si deve occupare di politica estera se non per fare gite turistiche con i soliti amici non deve invadere altri campi di competenza di altre istituzioni o enti locali deviando grosse risorse economiche che invece dovrebbero essere utilizzate per lo competenze proprie Secondo me i cittadini della provincia di Macerata dovrebbero votare per il commissario straordinario se non altro ha recuperato ingenti somme dal bilancio provinciale e soprattutto ha regolamentatole spese di rappresentanza che in passoato servivano per tutto.
  • I programmi dei candidati

    171 - Mag 10, 2011 - 17:06 Vai al commento »
    sarebbe opportuno conoscere le cose fatte dal commissario straordinario. a me risulta che in meno di un anno è riuscito a sistemare il bilacio provinciale recuperando grosse somme poste a residui passivi e facendo funziionare razionalmente la macchina burocratica con il plauso di quei dipendenti non politicizzati.
  • Le elezioni provinciali
    e i due diversi linguaggi

    172 - Mag 9, 2011 - 22:11 Vai al commento »
    rispondo io a Giulio pur non conoscendo nulla Aquaroli al ballottaggio appoggerà Pettinari. Non sarà vice presidente della provincia. Sarà un assessore regionale esterno. Per Treia speriamo che vinga Pettinari. Così Capponi sarà il nuovo sindaco di Treia liberandoci di questa amministrazione inefficente ignorante e incompetente che in dieci anni a ridotto la città di Treia ad un paese del terzo mondo. Capponi è il massimo sponsor di questa amministrazione treiese lui fa il bilancio e determiana le azioni amministrative; Pettinari ha sopportato in silenzio. Gli esponenti del FLI locale, massimi esponenti dell'amministrazione, si trastullano su piccoli piaceri ad amici di merenda. Speriamo che i giovani treisi e Maceratesi motivati lavorino per sconfiggere questa forma di inadeguata politica e ignoranza amministrativa.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy