Maceratese, cogli l’attimo

SOMMA ALGEBRICA - Il ds Cicchi sembra sia sulle tracce di due centrocampisti del Teramo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

SCATTOLINI-2-300x225di Enrico Maria Scattolini

VOGLIA DI VINCERE  Quella dei biancorossi è nota ed esaltante (+) ma a puntare alto all’Helvia Recina sono puntualmente pure gli allenatori delle squadre ospiti (-). Dopo Morreale (Montegranaro), anche Carassai, il mister della Cingolana, ha mostrato di non avere gradito la sconfitta quando ha rilasciato questa testuale dichiarazione, a fine incontro: ”…io avevo detto ai miei ragazzi che volevo i tre punti, invitandoli a giocare senza complessi. Loro, invece, si sono impauriti, sono scesi in campo troppo contratti ed hanno perso. Ma la Maceratese non ci ha messo niente di suo? Temo che questi tecnici continuino a confondere i biancorossi di quest’anno con quelli dello scorso campionato. Dovrebbero aggiornarsi. In fretta!

CENTROCAMPO/1 Da più parti se ne richiede il potenziamento, perché indubbiamente, lì in mezzo, la Maceratese ha bisogno (-) di ossigeno per concedere un po’ di respiro ai titolari. In attesa del sospirato recupero di Giandomenico (probabile per domenica prossima). La Tardella, che giustamente controlla il budget, tiene però la borsa chiusa. Una possibilità che la presidente svesta i panni del Tremonti della situazione potrebbe anche essere quella di non vedere aumentare, domenicalmente, l’onere delle multe.

CENTROCAMPO/2  (+) Molto bene comunque contro la Cingolana, per merito di uno stratosferico Carboni, che ha giocato con la febbre (39 gradi la sera precedente/miracoli della tachipirina), e del diligente Arcolai, in sostituzione dello squalificato Bucci. Nonostante ciò e nonostante il rigore contabile della Tardella, sta prendendo timidamente corpo l’idea di ritornare sul mercato per completare la squadra. Chiedo a Cicchi quale fondamento abbia la notizia di suoi contatti con un centrocampista del Teramo. Lui, solo per un attimo, si lascia sfuggire che addirittura due sarebbero i giocatori avvicinati, attualmente non utilizzati dalla società abruzzese.
Poi si affretta a precisare che sta scherzando. Ed infine chiosa con un vago ma speranzoso: ”…si vedrà”.

L’ATTIMO FUGGENTE (+) La Maceratese continua a far punti. Il Grottammare perde in casa con la Cagliese dopo l’exploit di Tolentino. I cremisi subiscono la seconda sconfitta consecutiva a Senigallia. Solo la Fermana, fra le “grandi” del girone, sembra in recupero. I biancorossi quindi consolidano le distanze da due insidiose avversarie dirette. Sarebbe il caso di …cogliere l’attimo/carpe diem per allungare ulteriormente il gap. Ampliando la rosa con le modalità di cui sopra.

BLACK BLOC ALL’HELVIA RECINA ? (-) No, fortunatamente. Solo una sparuta rappresentanza di tifosi cingolani, per altro esemplarmente disciplinata nel settore della gradinata in cui è stata sistemata. Allora perché gli sbarramenti che hanno trasformato il parcheggio dello stadio in una specie di campo di concentramento? Probabilmente per infastidire gli spettatori nell’allocazione delle loro auto; e sicuramente i giornalisti che, per raggiungere gli spogliatoi dalla tribuna stampa alla fine dell’incontro, hanno dovuto fare il giro turistico dell’Helvia Recina. Peccato il freddo. (C’è da chiedersi se, con queste premesse, non si ritornerà a giocare a porte chiuse – Sambenedettese docet – al primo vero incontro di cartello).

TROPPE MULTE (-) I 2.000 euro comminati, in rapida successione, alla Maceratese per il comportamento del proprio pubblico nella trasferta di Cascinare ed in casa contro il Montegranaro hanno evidentemente preoccupato i responsabili della sicurezza dell’impianto di via dei Velini. Ed allora che dovrebbe fare la Tardella?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X