Civitanovese, patron Antonelli
presenta lo scontro al vertice

I rossoblù giocano in casa della capolista Santegidiese, oltre 700 tifosi al seguito
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Patron-Antonelli

di Andrea Busiello

Domenica in casa della Santegidiese ci si gioca una bella fetta di campionato, e la Civitanovese lo sa bene. La squadra di mister Jaconi sta disputando un torneo su livelli entusiasmanti ed in città tutti sperano di tornare tra i professionisti già al termine di questa stagione. I rossoblù sono reduci da una sfilza di risultati utili e domenica in Abruzzo avranno la grande chance di giocarsi il big match contro la capolista, che al momento li precede di due sole lunghezze. In vista di questo super confronto abbiamo ascoltato il patron della Civitanovese Umberto Antonelli (nella foto al centro in compagnia di mister Jaconi), il quale crede fermamente nelle potenzialità dei suoi ragazzi.

Patron Antonelli, ad inizio stagione se la sarebbe aspettata questa posizione di classifica?

“Oggi posso dirlo: si, me la sarei aspettata ma non siamo mai usciti allo scoperto perchè non ci piace illudere la gente. Quando insieme a De Feis abbiamo costruito la squadra sapevamo che avevamo messo in piedi un gruppo molto valido che se la sarebbe lottata con tutti. Ora siamo li e ce la giocheremo fino alla fine per andare nei professionisti”.

Domenica sfida che vale una stagione in casa della capolista…

“Non direi, assolutamente. E’ una gara come le altre; chi la vince ha qualche vantaggio in più ma non la definirei che vale una stagione perchè il campionato è ancora lungo. Noi, dal canto nostro, avremo l’obbligo di vincere ma al termine dei 90′ qualsiasi sia il risultato le sorti del campionato restano aperte”.

Come arriva la squadra a questo incontro?

“Determinata e convinta dei propri mezzi. Siamo pronti per questa sfida, consapevoli che affronteremo una squadra molto forte che vorrà a tutti i costi fare bene in casa propria; i ragazzi li ho visti tranquilli e sono convinto che faremo la nostra bella figura anche domenica”.

Anche domenica non sarete soli…

“E si, i nostri magnifici tifosi saranno presenti anche in Abruzzo. A quanto pare dovrebbero essere oltre 700 i supporters che ci seguiranno in questa trasferta. In città sento un gran chiacchiericcio intorno a questa gara e nessuno se la vuole perdere: noi siamo felici che non saremo soli e cercheremo di ripagare questa stima con una vittoria”.

In città c’è tanto entusiasmo attorno a questa squadra. Lei cosa vuole dire ai propri tifosi?

“Di sostenerci sempre, perchè ne abbiamo bisogno. Domenica in occasione della sfida contro L’Aquila abbiamo visto una coreografia d’altri palcoscenici e noi siamo davvero fieri di avere questi tifosi. Sappiamo che arrivare tra i professionisti sarà durissima ma noi ci proveremo fino alla fine”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X