Secondo posto per il Montecassiano
Scivola la Corplast

Il punto sul volley femminile
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Montecosaro-Volley

di Simone Caraceni

Ultimo week-end del mese di gennaio nei campionati femminili di volley, turno di riposo per la serie B2, conclusa invece la prima fase in Serie C e D, ora una settimana di pausa per ritemprarsi poi play-off e play-out. In Serie C girone A entusiasmante successo della Sacrata Civitanova che sbaraglia Fabriano in poco più di un’ora e chiude al comando il raggruppamento. Prestazione inappuntabile delle sacratine nonostante l’assenza del tecnico Marega, illuminante la regia di Seghetta, Rogani da zona due è impietosa e Canavesi è tornata ai livelli stratosferici delle prime gare. Nulla da fare per l’Helvia Recina contro la Scavolini Montecchio che miete un’altra vittima maceratese dopo Corridonia e Sacrata: partita stravagante con la squadra di Penna che disputa due set esemplari poi molla consentendo alle pesaresi una celere e agevole rimonta. Disco rosso anche per la Corplast Corridonia sul parquet del GS Team 80 Gabicce che si impone con il massimo scarto, prestazione comunque rassicurante delle corridoniane che combattono all’arma bianca in avvio di partita prima di un cedimento fisiologico nel terzo set. Play-off promozione per la Sacrata Civitanova, play-out per Helvia Recina e Corplast Corridonia. Nel girone B nulla da fare per la Lorese che esce a mani vuote dal fortino del Pala Squarcia di Ascoli, ancora inviolato in questo campionato. Finisce 3-0 per le ascolane che vendicano la beffarda sconfitta dell’andata, qualche rammarico tra le fila loresi per il secondo set perso ai vantaggi, non mancano comunque le motivazioni e i buoni auspici per i play-off. In Serie D quarto posto per la neopromossa Montecosaro che conquista una salvezza strameritata al primo anno di militanza nei campionati regionali.  Con il netto 3-0 casalingo al Senigallia, la squadra di Carlacchiani vince la concorrenza del Candia e può ora disputare senza zavorre psicologiche la fase play-off. Ultimo posto per la Prima Immobiliare Porto Potenza, battuta a domicilio da Candia, avversario senza dubbio fuori portata: la squadra di Pasquali paga a caro prezzo l’inesperienza, il numero eccessivo di errori e la mancanza di terminali offensivi credibili. Nel girone C secondo posto per la Markem Montecassiano alle spalle del Montegranaro, la squadra di Pagnanelli fa suo il testa coda con Comunanza e affila le armi in vista di impegni più probanti. Gli avversari nel girone D play-off saranno Dondup Bartoli Fossombrone, Vidali Fano, Moviter Baioni Castelbellino, Mantovani Ancona e Habitat Montegranaro. Ininfluente sconfitta per l’Artigianvetro San Severino in quel di Monteprandone, le ragazze di Gabrielli erano da tempo certe del quarto posto e nelle ultime gare hanno logicamente tirato il fiato. San Severino inclusa nel girone E di play-off con Max Control Senigallia, Della Rovere Mondavio, Don Celso Fermo, Ivano Sport Montemarciano e soprattutto Montecosaro (nella foto) con cui si avrà la riedizione di una sfida che ha infiammato i campionati di Prima Divisione delle precedenti annate. In coda si scuote Macerata che rifila un netto 3-0 casalingo a Petritoli chiudendo al sesto posto una prima fase irta di grane, sia tecniche che ambientali. Per la squadra del tandem Marega-Bacaloni derby con Porto Potenza nel girone G dei play-out, altri avversari Candia, Cope Costruzioni Acqualagna e Petritoli. Sesta sconfitta consecutiva per la Secursilent Tolentino che di fronte al pubblico amico, si arrende di fronte alla capolista Habitat Montegranaro, apparsa in serata tutt’altro che irresistibile. Tolentinati incluse nel girone F dei play-out con Adriatica Fano, Us Pallavolo Senigallia, Gs Ferraioli Polverigi e Blu Volley Pesaro. Il regolamento prevede dunque un girone a cinque, le prime due si salvano, le ultime due retrocedono, la terza spareggia ulteriormente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X