Cisolla e l’insidia Vibo:
“Obbligati a vincere”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Cisolla Lube

di Andrea Busiello

E’ una Lube consapevole di essere ad un crocevia importante della stagione quella che domenica alle ore 18.00 affronterà la Tonno Callipo Vibo Valentia nel palasport calabrese, che presumibilmente sarà infuocato per spingere i propri beniamini ad un successo di platino. La classifica impone ai biancorossi di Fefè De Giorgi il successo pieno in terra calabrese per cercare di avvicinarsi con irruenza a quel quarto posto in graduatoria prefissato come primo obiettivo stagionale, in ottica Coppa Italia. A presentare questo match è Alberto Cisolla (nella foto), indubbiamente uno dei giocatori più positivi di questo inizio di stagione per la Lube.

Cisolla, partiamo dalla sfida vinta contro Latina: l’importante è vincere ma contro una formazione come quella pontina non crede che avete sofferto più del previsto data la netta differenza di valori tecnici in campo?

“Si, forse hai ragione però con questo nuovo sistema di gioco anche le squadre sulla carta inferiori se trovano un turno al servizio positivo o comunque delle rigiocate facili riescono a rimanere aggrappate al set. Diciamo che l’importante era vincere e noi l’abbiamo fatto”.

Ora però arriva una partita importantissima. Concorda nel dire che questa sfida di Vibo può rappresentare il primo crocevia della stagione?

“Si e no. Da un lato è indubbiamente importante vincere per guadagnare posizioni in classifica e superare la stessa Vibo però è da dire che siamo solo all’inizio della stagione e parlare di match che valgono tantissimo è ancora presto. Certo è, che se riuscissimo a vincere la classifica domenica sera sarebbe molto più piacevole”.

In settimana avete avuto modo di allenarvi con serenità senza turni infrasettimanali. Come arriva la Lube a questa gara?

“Arriva carica e fiduciosa, anche se abbiamo avuto dei piccoli problemi durante gli allenamenti. Infatti Corsano non sembra aver recuperato del tutto dall’infortunio e anche Martino in settimana si è fermato per un problema al ginocchio. Sarebbe stato meglio se ci fossimo allenati tutti ma tant’è, purtroppo è andata cosi, comunque la squadra è carica e determinata nel portare via un successo pesate da Vibo. Il nostro obbligo è quello di vincere”.

Tecnicamente parlando dove dovrete essere bravi per portare a casa il successo da Vibo?

“Sicuramente nella correlazione muro-difesa dovremo farci trovare pronti ed ovviamente al servizio cercheremo di essere ficcanti il più possibile. Loro possono contare su una squadra forte che, giocando in casa, si sa caricare a dovere ma noi sappiamo bene la posta in palio e vogliamo uscire dal taraflex con un successo”.

Un’ultima considerazione prima del match di domenica: secondo lei quante possibilità ha la Lube di rientrare tra le prime quattro alla fine del girone di andata e di conseguenza giocare la gara dei quarti di finale di Coppa Italia in casa?

“Sono abbastanza credo ma è ovvio che il match di domenica in quest’ottica assume dei contorni quasi decisivi. Però è da dire che io sono uno di quelli che non crede che il fattore campo sia decisivo, dunque anche se non riuscissimo a conquistare uno dei primi quattro posti sono convinto che potremo dire la nostra in ottica Coppa Italia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X