Luci di Natale sulla Sfera di Peschi
«Hanno rovinato un’opera d’arte»

MACERATA - Il consigliere d'opposizione David Miliozzi critica la scelta dell'amministrazione: «Non si può mettere il cappello di Babbo Natale su un quadro di Caravaggio. Sappiamo che questo ennesimo gesto dissennato è meno grave di tanti altri di questa giunta inadeguata, ma vogliamo sottolineare il modo di operare, superficiale e arrogante, di questi amministratori»

- caricamento letture
sfera-peschi-natale

La Sfera di Peschi con le luci di Natale

«Sappiamo che questo ennesimo gesto dissennato è meno grave di tanti altri di questa giunta inadeguata, ma con queste righe vogliamo sottolineare il modo di operare, superficiale e arrogante, di questi amministratori che da tre anni dicono: “qui comando io e faccio come mi pare”. Un disastro, aggiungiamo noi». Sono le parole consigliere di opposizione di Macerata Insieme David Miliozzi. Al centro della sua denuncia l’idea dell’amministrazione di ricoprire con le lucine di Natale la Sfera di Peschi davanti allo Sferisterio.

sfera-peschi«Umberto Peschi – dice Miliozzi – è uno scultore marchigiano, punto di riferimento per tantissimi artisti del nostro territorio, a cominciare da Dante Ferretti. Questa sfera in ferro è un’opera d’arte modulare, che il maestro volle allestire davanti allo Sferisterio, una scultura/mondo che, tra le tante cose, evoca l’internazionalità del nostro più importante monumento. L’arte e il lavoro degli artisti, come qualsiasi lavoro, va rispettato. Non si può mettere il cappello di Babbo Natale su un quadro di Caravaggio. Con queste luci, questa scultura è stata trasformata in un albero di Natale. Di giorno, quando si può ammirare al meglio la ricerca modulare dell’artista, adesso ci sono fili che penzolano grottescamente intorno all’opera d’arte, rovinandola». 

A Macerata è Natale: vento e imprevisti non fermano l’accensione delle luminarie (Foto)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X