Ancona cade in casa col Pontedera:
prima sconfitta interna per Colavitto

SERIE C - Decisiva la rete di Nicastro nel primo tempo che fissa il risultato sull'1 a 0 per gli ospiti. Nella ripresa annullato un gol a Kristoffersen per fuorigioco

- caricamento letture
ancona-pontedera-1-650x488

Tifosi allo stadio per la partita col Pontedera

di Andrea Cesca

Il Pontedera fa bottino pieno allo stadio Del Conero e infligge la prima sconfitta casalinga all’Ancona targata Colavitto. La rete che decide il risultato la mette a segno Nicastro nel primo tempo, i biancorossi prendono in mano il pallino del gioco nella ripresa ma non riescono a trovare la via della rete. L’arbitro annulla un gol di Kristoffersen su indicazione dell’assistente, il forcing finale dei padroni di casa non produce gli effetti sperati. Dopo quasi settanta anni il Pontedera torna a vincere ad Ancona, Spagnoli e compagni restano ai margini della zona playoff in attesa delle partite in programma domani.

WhatsApp-Image-2023-12-02-at-21.10.52-650x650Dopo il ritorno in panchina di Gianluca Colavitto l’Ancona ha fatto l’en plain allo stadio “Del Conero”, nelle gare interne contro Arezzo, Perugia e Recanatese sono arrivati nove punti rigeneranti. Il “comandante” cerca il poker contro il Pontedera di Max Canzi, superato per 3 a 0 nel primo impegno ufficiale del 2023, ma che in trasferta è imbattuto da due mesi. La squadra toscana martedì scorso è scesa in campo contro la Virtus Entella per la Coppa Italia guadagnando il passaggio del turno ai quarti di finale. La dorica presenta una sola novità rispetto alla trasferta di Ferrara, nell’undici titolare torna Cioffi (uno dei due ex, l’altro è Peli) alla ricerca del primo gol in maglia biancorossa. Il Pontedera deve rinunciare al suo portiere titolare Stancampiano che si è infortunato in allenamento (lesione del legamento crociato anteriore della gamba destra, con interessato del menisco), tra i pali Lewis va che aveva disputato le prime sette partite; sono assenti anche il lungodegente Cerretti e Provenzano. Le due squadre si presentano allo scontro diretto valido per la sedicesima e quart’ultima giornata del girone di andata appaiate a 20 punti, anche se il Pontedera deve recuperare la partita con Il Pescara. La tradizione è nettamente favorevole all’Ancona, una sola vittoria per la formazione toscana negli ultimi dieci scontri diretti. L’unico successo esterno del Pontedera risale alla stagione 1955-56.

L’Ancona parte bene, dopo soli 3’ Paolucci ha sui piedi la palla del vantaggio ma la sciupa allargando troppo il piatto destro sull’assist di Cioffi. Il Pontedera replica al 10’ con un colpo di testa di Martinelli deviato in angolo da Pellizzari. La squadra toscana cresce con il trascorrere dei minuti, la partita si fa equilibrata, ma al 39’ gli ospiti passano in vantaggio: Nicastro raccogliere il cross di Angori che attraversa l’area, il sinistro dell’attaccante siciliano non lascia scampo a Perucchini, 0 a 1.

ancona-pontedera-2-650x488La squadra di Colavitto fatica a rendersi pericolosa, al 54’ il Pontedera va vicino al raddoppio, Angori se ne va ancora sulla sinistra, la deviazione di Catanese termina sul fondo. Dopo un quarto d’ora Colavitto chiama tre sostituzioni, entrano Nador, Basso e l’ex Peli ma la musica non cambia. L’Ancona riesce a trovare la rete al minuto 89’ con Kristoffersen, l’arbitro annulla per fuorigioco. Nonostante il forcing finale dei padroni di casa è ancora il Pontedera a rendersi pericoloso con Perretta, para Perucchini. Nonostante i minuti di recupero il risultato non cambia, l’Ancona perde la terza partita in casa.

La gara tra Sestri Levante e Ancona in programma domenica prossima 10 dicembre (alle 14) valida per la 17esima giornata di Lega Pro si disputerà allo Stadio “Silvio Piola” di Vercelli a porte chiuse. A causa della cessazione della concessione d’uso dello “Stadio Dei Marmi” di Carrara la società ligure ha chiesto e ottenuto di poter disputare la partita a Vercelli (visti i lavori di manutenzione iniziati al “Giuseppe Sivori”).

ANCONA (4-3-3): Perucchini; Clemente, Cella, Pellizzari, Martina; Saco (38’ st Kristoffersen), Gatto (15’ st Basso), Paolucci (15’ st Nador); Energe (15’ st Peli), Spagnoli, Cioffi (36’ st Mattioli). A disp.: Vitali, Testagrossa, Marenco, Agyemang, Dutu, Radicchio, Barnabà, Gavioli. All. Colavitto.
PONTEDERA (3-4-2-1): Lewis; Calvani, Espeche, Martinelli; Perretta, Ignacchiti, Catanese (38’ st Fossati), Angori; Benedetti (39’ Guidi), Ianesi (25’ st Delpupo); Nicastro (43’ st Selleri). A disp.: Vivoli, Busi, Pretato, Ambrosini, Marrone, Paudice. All. Canzi
TERNA ARBITRALE: Marco Peletti di Crema (assistenti Russo di Torre Annunziata e Cavalli di Bergamo, quarto ufficiale Dini di Città di Castello).
Reti: pt. 39’ Nicastro (P).
Note: spettatori 3.103 (di cui 5 ospiti) per un incasso di euro 14.604. Ammonito Pellizzari. Recupero: 6’ (2’+4’).

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X