Avvocato sotto accusa per stalking, assolto:
«Finito un incubo lungo 7 anni»

MACERATA - La Corte di Cassazione ha messo la parola fine alla vicenda respingendo il ricorso della procura generale che aveva impugnato l'assoluzione decisa dalla Corte d'appello. «Confermata la mia piena e totale estraneità ai fatti»
- caricamento letture

cassazione-2-650x540

 

Assolto dopo un incubo giudiziario durato 7 anni. Un avvocato di Macerata era finito sotto accusa per stalking ad una ex fidanzata. In primo grado era stato condannato a 6 mesi, in appello era stato assolto «perché il fatto non sussiste» e la Corte di cassazione oggi ha confermato l’assoluzione. «Confermata la mia piena e totale estraneità ai fatti, sono uscito da un lunghissimo e maledetto incubo» commenta il legale, A. M.

Tutto era iniziato da una denuncia, nel 2015, fatta da una donna che era stata cliente del legale e con cui lui aveva avuto poi una relazione. Secondo l’accusa quando lei aveva deciso di lasciarlo lui avrebbe iniziato a perseguitarla. Questo tra l’ottobre del 2014 e il giugno del 2015. Nulla di vero secondo i giudici che hanno prosciolto l’avvocato maceratese con formula piena. Il legale ha sempre detto di essere innocente e alla fine, assistito dall’avvocato Paola Castellani, ha vinto la sua battaglia con i giudici della Corte di cassazione che hanno ritenuto inammissibile il ricorso della procura generale che aveva impugnato la sentenza di assoluzione in secondo grado. «Il mio legale, Paola Castellani, ancora una volta ha dimostrato la mia totale estraneità ai fatti contestati e l’infondatezza di ogni accusa mossa dalla querelante» dice il legale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X