Messi confermato
vicepresidente di Federvivo

MACERATA - L'ex sovrintendente dello Sferisterio ancora la vertice della Federazione dello spettacolo dal vivo
- caricamento letture
Messi_Sferisterio_FF-9-325x217

Luciano Messi

Luciano Messi, direttore della Fondazione Rete Lirica delle Marche nonché sovrintendete uscente del Macerata Opera Festival, è stato confermato vicepresidente di Federvivo, la Federazione dello spettacolo dal vivo che, in seno all’Agis – Associazione generale italiana dello spettacolo, rappresenta la principale rappresentanza del comparto dello spettacolo dal vivo. Messi continuerà a ricoprire la carica che ha assunto nel 2020, durante la nuova presidenza affidata a Marco Parri che succede a Filippo Fonsatti, presidente di Federvivo dalla fondazione avvenuta nel 2016.

Messi è Presidente di Atit – Associazione nazionale teatri di tradizione, oltre a far parte del tavolo permanente del mondo della danza al Ministero della Cultura e del comitato per la salvaguardia dell’Arte del Canto lirico italiano per il riconoscimento Unesco come patrimonio culturale immateriale.

La storia professionale di Luciano Messi è legata al territorio marchigiano e inizia all’Associazione Arena Sferisterio nel 1993, istituzione di cui diventerà sovrintendente nel 2015 dopo aver ricoperto molteplici incarichi negli uffici di direzione artistica e di produzione. Ha lavorato anche col Teatro delle Muse di Ancona curandone la riapertura nel 2002 ed è ideatore della Rete Lirica delle Marche che dirige dalla sua istituzione nel 2018. L’avventura con lo Sferisterio è finita tra le polemiche un paio di settimane fa, dopo uno scontro tra il sindaco Sandro Parcaroli che avrebbe voluto riconfermarlo e il cda di opposto avviso. 

Sferisterio, Messi ufficialmente fuori Il sindaco lo ringrazia, il Cda no Ricotta (Pd): «Opera buffa in due atti»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X