Cosmari, concorso dg annullato
Pierantoni ricorre al giudice
e chiede assunzione e danni

MACERATA - Nella diffida del legale del dirigente si indicano 7 giorni di tempo per la nomina altrimenti si finirà in tribunale per ottenere quanto chiesto
- caricamento letture

cosmari-3-650x504

 

di Luca Patrassi 

Era nell’aria da un po’ e, nonostante la siccità di questi tempi, la situazione è precipitata. Il dirigente pubblico Roberto Pierantoni, corridoniano che ha finora avuto diversi incarichi dirigenziali, è partito all’attacco del Cosmari e lo ha fatto con una pec di diffida, inviata dall’avvocato che lo assiste, il pescarese Luciano Tenaglia. L’avvocato Tenaglia ha fatto arrivare la settimana scorsa una pec di diffida ai vertici del Cosmari ed ai sindaci dei Comuni soci del Consorzio. Sette giorni di tempo per nominare Pierantoni direttore generale del Cosmari – sulla base della graduatoria provvisoria che era stata stilata dalla commissione esaminatrice e portata all’esame del Cda – ed annullare, in autotutela, gli atti prodotti di annullamento del precedente avviso pubblico e di indizione di un nuovo concorso: questa, in sintesi, la richiesta di Pierantoni rispetto alla quale però il Cosmari non avrebbe modificato la posizione assunta.

Siccome il tempo indicato di attesa è in scadenza in queste ore, ed appunto dal Cosmari non sono giunti segnali di alcun tipo, tantomeno convocazioni dell’assemblea dei soci, è evidente che si passa alle vie legali. Diverse vie legali, peraltro indicate dall’avvocato Tenaglia che annuncia appunto la volontà di rivolgersi ai giudici sia per ottenere la nomina del suo assistito come direttore generale che per la liquidazione dei danni economici e morali che avrebbe subìto Pierantoni, poi per l’azione risarcitoria a vantaggio del Cosmari per i danni erariali che sarebbero stati prodotti. Ovviamente viene tirata in ballo anche la querelle legata alla presunta incompatibilità – oggetto di verifica dell’Anac – del presidente Giuseppe Pezzanesi con il ruolo di sindaco di Tolentino, cosa che potrebbe portare alla nullità degli atti sottoscritti per la nuova procedura concorsuale.

Il legale abruzzese ricostruisce i vari passaggi della vicenda, dagli atti per la prima procedura concorsuale a quelli nuovi passando per i verbali della seduta di annullamento del primo avviso pubblico: si rileva anche come la notizia della cancellazione sia arrivata a Pierantoni dalla lettura di Cronache Maceratesi e che le informazioni siano arrivate al dirigente citato solo dopo la richiesta di accesso agli atti, prima nessuna comunicazione formale. Ora appunto la diffida dell’avvocato Tenaglia e il silenzio del Cosmari che sembra preludere all’avvio del contenzioso giudiziario. In attesa dei giudici, è possibile che partiti ed amministratori pubblici vogliano avere chiarimenti sulla questione.

Cosmari, concorso per il direttore annullato: «Meglio una brutta figura che un bando così» Discarica a Cingoli fino a settembre 2023

Cda del Cosmari e concorso da direttore «Noi consiglieri di minoranza di vari comuni abbiamo ricevuto un plico anonimo»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni =