«Offese ai disabili e alla Resistenza,
in un post del consigliere leghista»

MACERATA - Polemiche su quanto pubblicato su Facebook da Roberto Fabiani. Il capogruppo dem Ricotta: «Dovrebbe riflettere su una diversa considerazione che dovrebbe avere su quelli che lui chiama “ritardati”, e sul fatto che siede in un Consiglio comunale di una istituzione democratica grazie al fatto che qualcuno ha lottato per la Liberazione». L'Anpi: «Si scusi o l'amministrazione prenda le distanze»
- caricamento letture

 

post-consigliere-lega-fabiani

L’immagine del post pubblicato dal consigliere comunale

Un post social del consigliere comunale della Lega Roberto Fabiani scatena la reazione politica. Il messaggio, del resto, non poteva passare inosservato. Si tratta di una serie di vignette. Nella prima un soldato dice ai nemici: «Non sparate, sono ritardato». Loro gli intimano: «Provalo». E lui «Tra circa un mese festeggerò la Liberazione».

Fabiani_FF-21-325x217

Roberto Fabiani

Il primo a prendere posizione è il capogruppo Dem in Consiglio comunale Narciso Ricotta: «Roberto Fabiani è stato eletto in Consiglio comunale con la lista della Lega alle scorse elezioni amministrative, da allora è passato un anno e mezzo nel corso del quale non ha mai preso la parola. Vedere oggi quel post, pubblicato dal consigliere sulla sua pagina Facebook, è doppiamente offensivo: è offensivo per i disabili, è offensivo per chi ha fatto la Resistenza e determinato la Liberazione del nostro Paese. A Fabiani l’appartenenza a un Consiglio comunale dovrebbe invece suggerire alcune riflessioni, la prima su una diversa considerazione che dovrebbe avere su quelli che lui chiama “ritardati”, la seconda è legata al fatto che lui siede in un Consiglio comunale di una istituzione democratica grazie al fatto che qualcuno ha lottato per la Liberazione, ha dato la vita per affermare i valori della democrazia. Almeno abbia rispetto dei valori della Resistenza».

La sezione Anpi di Macerata interviene dicendo di aver «appreso con sdegno e preoccupazione che il consigliere comunale di maggioranza Roberto Fabiani ha pubblicato sul proprio profilo Facebook un post in cui definisce “ritardati” quelli che tra circa un mese celebreranno l’anniversario della Liberazione». L’associazione nazionale partigiani continua: «Ha usato la disabilità come un insulto ed ha offeso una festa nazionale in cui lui stesso dovrebbe riconoscersi in quanto membro delle istituzioni della Repubblica italiana, nata proprio dalla Liberazione dal nazifascismo. Visto il ruolo che ricopre è necessario che il consigliere Roberto Fabiani si attenga ad un contegno rispettoso delle istituzioni che rappresenta e dei cittadini tutti». Inoltre, aggiunge l’Anpi «Sottolineiamo che tra coloro che definisce “ritardati” c’è evidentemente anche tutta l’amministrazione comunale di Macerata che come ogni anno organizzerà la cerimonia istituzionale per celebrare il 25 aprile ed il sindaco stesso, sostenuto dalla coalizione a cui lui appartiene, che parteciperà alla cerimonia in rappresentanza dell’amministrazione. Il consigliere si scusi con quanti ha offeso oppure l’amministrazione comunale prenda nettamente le distanze».

(l. pat.)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =