Palpeggiatore seriale condannato:
tra le vittime una 16enne

PORTO RECANATI - Quattro mesi per un 22enne in continuazione con una precedente condanna a sei anni. Una ragazza si difese con lo spray
- caricamento letture

 

emanuele-senesi-2-650x488

L’avvocato Emanuele Senesi

 

Palpeggiatore seriale condannato a 4 mesi per altri due episodi che sarebbero avvenuti nel 2018 a Porto Recanati (vittima anche una ragazza all’epoca 16enne). La sentenza del Tribunale di Macerata è in continuazione con una precedente condanna, in quel caso a 6 anni, sempre per violenza sessuale. Il 22enne tunisino Nizar Ben Fredji oggi era sotto accusa per due episodi. Uno di questi risale al 25 novembre del 2018. Quel giorno, secondo l’accusa, dopo aver afferrato da dietro una ragazza incontrata per strada, l’avrebbe stretta a se per poi compiere atti sessuali dicendole “dammi un bacio”, la ragazza aveva reagito spruzzandogli in faccia un gas al peperoncino. Altro episodio tre giorni prima (il 22 novembre 2018). In queto caso i fatti sarebbero avvenuti all’Hotel House quando il giovane avrebbe spinto una ragazzina minorenne (all’epoca 16enne) verso gli ascensori costringendola a subire atti sessuali: le avrebbe palpeggiato il seno e avrebbe smesso solo grazie all’arrivo di un condomino. Oggi il pm Enrico Barbieri ha chiesto la condanna a 4 anni e mezzo per l’imputato. Il 22enne è difeso dall’avvocato Emanuele Senesi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X