Maltrattamenti alla casa di riposo,
assolte in Appello due oss

PIEVE TORINA - Le due operatrici, condannate in primo grado al tribunale di Macerata, sono state prosciolte oggi ad Ancona
- caricamento letture

DSC_0315_Corte-dAppello-650x433

 

Maltrattamenti nella casa di riposo a Pieve Torina: assolte in secondo grado le due oss che erano state condannate al gup del tribunale di Macerata (l’udienza risale al 19 settembre 2018). Secondo l’accusa una quindicina di anziani avrebbero subito maltrattamenti mentre erano ospiti nella casa di riposo Sant’Agostino, a Pieve Torina. L’accusa parla di atteggiamenti vessatori, aggressivi, offensivi e minacciosi verso gli anziani che sarebbero anche stati spintonati e strattonati. Fatti che sarebbero avvenuti dall’ottobre 2013 al 6 aprile 2015. Nel corso dell’udienza preliminare c’erano state due assoluzioni, un non luogo a procedere (mentre in una precedente udienza c’erano stati 5 rinvii a giudizio) e due oss erano state condannate a 1 anno e 4 mesi: Nina Sidonia Feraru, 61, Teresa Martelli, 69 anni, operatrici socio sanitarie della cooperativa Punto service, che aveva l’appalto per la gestione della casa di riposo. I difensori hanno fatto ricorso dopo la sentenza e oggi alla Corte d’appello di Ancona Feraru e Martelli sono state assolte. Sono assistite dagli avvocati Bruno Pettinari e Mattia Benfatto (per Martelli) e Mauro Riccioni (per Feraru).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X