Sul luogo del crimine
nella “Notte della ricerca”

EVENTO - La polizia scientifica ha partecipato con un suo stand all'iniziativa proposta da Unimc e Unicam
- caricamento letture
notte-dei-ricercatori-1-650x486

Lo stand della polizia scientifica durante la notte dei ricercatori

Notte dei ricercatori e delle ricercatrici, successo per lo stand della polizia scientifica. In occasione del progetto europeo per la Notte dei ricercatori e delle ricercatrici, sia a Macerata, sia a Camerino, la polizia di Stato ha preso parte all’evento con l’allestimento di un proprio stand molto apprezzato. Numerose infatti sono state le persone, soprattutto giovani studenti e studentesse, che si sono avvicinate incuriosite e interessate dagli stand allestiti dal Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica di Macerata in collaborazione con il Gabinetto Interregionale di Polizia Scientifica di Ancona. Operatori specializzati della Polizia di Stato hanno mostrato gli strumenti e le più moderne apparecchiature di cui dispone la scientifica, utilizzate per sopralluoghi di varia natura. Gli operatori della polizia scientifica hanno avuto modo inoltre di incontrare gli studenti hai quali è stato spiegato il funzionamento dei vari strumenti e illustrate le varie tecniche con cui vengono effettuati i sopralluoghi di polizia, come ad esempio il prelievo delle impronte digitali sul luogo dove è avvenuto un fatto criminoso.

notte-dei-ricercatori-5-650x486

notte-dei-ricercatori-4-650x486

Il questore Vincenzo Trombadore in visita allo stand

notte-dei-ricercatori-3-650x486

notte-dei-ricercatori-2-486x650



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X