A Montecosaro arriva Pax,
festival della pace

SPETTACOLI - Una due giorni con il laboratorio di Maicol&Mirco, la Compagnia teatrale Fantacadabra e la musica di Diego Trivellini. Il festival, arrivato alla seconda edizione, è diretto da Claudio Gaetani
- caricamento letture
rodari-fantacadabra

La compagnia Fantacadabra

 

Un festival della “pace” che guarda alle nuove generazioni e che ha lo scopo di proporre “arti e pensieri per un altro vivere”. Si svolgerà questo fine settimana a Montecosaro “Pax” festival ideato da Claudio Gaetani alla sua seconda edizione dopo una prima tappa che si è svolta due anni fa a Fermignano.

trivellini

Diego Trivellini

Un’edizione di ripartenza, dove oltre alla riflessione sul termine pace, nel mondo post pandemico il festival vuole assumere una veste di “prendersi cura”. Tre appuntamenti dedicati al mondo dell’infanzia e a quegli adulti che vogliono riscoprire quella dimensione incontaminata dell’esistenza con ospite il fumettista Maicol e Mirco, Diego Trivellini e la compagnia teatrale Fantacadabra. «La facilità con la quale riesce ad attecchire una comunicazione improntata alla negatività, a cui in Occidente sembra spesso ci si debba adattare sin da bambini, è ben spiegata dal regista Wim Wenders e dalla filosofa Mary Zournazi nel loro libro Inventare la pace – spiega Claudio Gaetani – la guerra è fisica, identificabile, rappresentabile, la pace, invece, è qualcosa di più spirituale, in cui non ci sono conflitti tra opposti, ma c’è coesistenza, c’è ascolto. E l’ascolto richiede tempo. L’ascolto rifugge la pratica oramai frequente della reazione impulsiva e dell’immediatezza di un clic. La pace richiede, appunto, cura. Da qui l’idea di un ripensamento pratico: si può, oltreché teorizzarne in libri o articoli accademici, mettere in atto una duratura cultura della pace e dell’ascolto? Si può “inventare la pace” là dove essa sembra essere impensata? Da qui l’idea di Pax un luogo aperto a tutti, come la piazza di un paese, dove chiunque possa fare esperienza di una cultura dell’ascolto, da portare poi con sé. Questa è la seconda edizione del festival e ospiti saranno Maicol & Mirco (alias Michael Rocchetti), che il grande pubblico conosce sicuramente per Gli Scarabocchi di Maicol&Mirco, una comica tragedia quotidiana che si perpetra ogni giorno sull’omonima pagina Facebook. A Pax terrà un laboratorio di illustrazioni e narrazioni per bambini e ragazzi proprio con Palla Rossa e Palla Blu e incontrerà il pubblico presentando il suo lavoro, incredibile per come riesca a toccare la coscienza di ognuno di noi. Secondo ospite sarà la compagnia teatrale Fantacadabra teatro che porterà in scena Favole al telefono di Rodari e infine, ci sarà Diego Trivellini con la sua fisarmonica elettronica da lui progettata, con il quale è in grado di riprodurre un’intera orchestra sinfonica». Tutti gli eventi si svolgeranno al  Cine-Teatro Moderno di Montecosaro Scalo. Si comincia sabato 18, alle 21 con lo spettacolo “Favole al telefono”, alle 22 sarà la volta di Diego Trivellini col suo concerto “Sogni elettronici di una fisarmonica”. Il giorno dopo, invece, domenica 19, dalle 17,30, spazio al laboratorio di Maicol&Mirco. Tutti gli eventi sono gratuiti, gradita la prenotazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X