Tanti tifosi all’Helvia Recina:
curiosità intorno alla rinnovata Maceratese

SOMMA ALGEBRICA - Circa 500 spettatori in tribuna, un numero consistente per un match di scarso rilievo rispetto al campionato. In parte organizzati nel sostegno sonoro ai propri colori. Patron Crocioni: «Non abbiamo ancora chiuso con il mercato. Restiamo vigili»
- caricamento letture

 

enrico-maria-scattolini

Enrico Maria Scattolini

 

di Enrico Maria Scattolini

DICONO CHE CANIL avesse le lacrime agli occhi al commiato dal pubblico del “Del Conero” dopo la vittoria dell’Ancona Matelica sull’Olbia (+) .

E NEL PIENO DELLA COMMOZIONE si sia impegnato al massimo sforzo per la promozione in Serie B della sua squadra (+).

MOLTO SODDISFATTO ALL’HELVIA RECINA anche Crocioni (+).

INTANTO PER L’IDENTICO MOTIVO del suo prestigioso omologo matelicese: il risultato positivo, contro il Trodica, importante (+) pur se conquistato nella prima fase della ben più modesta Coppa Italia dilettanti.

SIGNIFICATIVO (+) per il rotondo punteggio e per il bel gioco a tratti espresso dalla Maceratese al suo primo impegno ufficiale.

MA ANCHE, e forse soprattutto, per la sorprendente affluenza di pubblico (+).

Tifosi-allHelvia-Recina

Alcuni tifosi all’Helvia Recina domenica scorsa

CIRCA 500 SPETTATORI NELLA TRIBUNA DELLO STADIO: tanti (+) per un match di scarso rilievo rispetto al campionato; per di più obbligatoriamente sottoposti a rigide procedure di controllo: possesso del Green Pass o tampone delle 48 ore.

E’ VERO che è stata consistente (+) la presenza di spettatori ospiti, motivata da un Trodica che si presenta al via stagionale con una squadra ritenuta fra le migliori del girone.

A MIO AVVISO soprattutto se completerà l’attacco con una punta valida (+).

MA, AL NETTO DI QUESTO SOSTANZIOSO APPORTO, pur sempre un bel gruppo di maceratesi all’Helvia Recina (-).

Ingresso-tifosi-allHelvia-Recina

L’ingresso allo stadio

ADDIRITTURA IN PARTE ORGANIZZATI (+) nel sostegno sonoro ai propri colori, come se fosse un match d’alto potenziale emotivo.

CERTAMENTE (+) l’anno di digiuno iniziato dopo la prima ed unica partita dello scorso torneo (settembre 2020: sconfitta dei biancorossi sul terreno del Castelfidardo) ha provocato nei supporters il gran desiderio di…..presa diretta con il calcio.

MA AL DI LA’ DEL FATTORE PSICOLOGICO, io sono convinto che abbia contribuito, alla dinamica, anche la curiosità di vedere in attività la Maceratese edizione 2021/22. Quasi completamente riorganizzata, rispetto alla precedente edizione, con una decina di nuovi giocatori.

Tittarelli

Gabriele Tittarelli, tripletta contro il Trodica

IN PARTICOLARE L’ATTESISSIMO MASTRONUNZIO (+++), il cui glorioso passato, con i suoi cento gol segnati in Serie B, e la cui astuzia realizzativa compensano le sue 42 primavere.

MA IL GIOCATORE è in ritardo con la preparazione; sarà pronto solo nella seconda metà di questo mese (+).

PRESENTE INVECE ED IN GRANDE SPOLVERO (+++) l’altro pezzo forte della campagna acquisti: il centravanti Tittarelli che ha addirittura realizzato una tripletta.

CON MASTRONUNZIO costituirà sicuramente una bella coppia (+).

PER TUTTE QUESTE RAGIONI è comprensibile il sorriso che sabato scorso aleggiava nel viso del patron biancorosso.

CROCIONI “SENTE” di avere finalmente gli uomini adatti per riportare la Maceratese in Eccellenza.

ED AVVERTE, DECISO: «noi comunque non abbiamo ancora chiuso con il mercato. Restiamo vigili». Testuale (+).

ORA L’ATTESISSIMO TEST di sabato prossimo a Porto Recanati.

 

Maceratese, 150 biglietti per Porto Recanati Conti: «Convinceremo i tifosi con i risultati»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =