VediamoCineMarche,
un successo:
«Ora pensiamo all’edizione 2022»

PORTO RECANATI - Soddisfazione per l'assessore alla Cultura, Angelica Sabbatini. L'ultima serata si è chiusa con Mattia Toccaceli e Piero Massimo Macchini
- caricamento letture

 

Vediamoci-4-325x358

Anna Olivucci, Angelica Sabbatini, Giancarlo Basili e Marco Cruciani

 

Una grande serata finale con Mattia Toccaceli e Piero Massimo Macchini a chiudere la seconda edizione di VediamoCineMarche, l’evento che ha visto grande protagonista la città di Porto Recanati grazie alla collaborazione con Fondazione Marche cultura-Marche film commission e Regione Marche, con la regia dell’amministrazione comunale. Tre le serate nell’arena Beniamino Gigli: il focus della prima serata è stato “Il cinema: i luoghi e la scena” ed è stata l’occasione per parlare del rapporto tra scenografia e narrazione filmica con lo scenografo marchigiano Giancarlo Basili, ideatore e fondatore, insieme al Comune di Montefiore dell’Aso (provincia di Ascoli), del Centro di documentazione scenografica che porta il suo nome. La seconda serata “VediamoCineMarche Short: genio e genere del cinema marchigiano” è stata invece dedicata alla produzione cineaudiovisiva “corta” realizzata da autori marchigiani o comunque a ridosso di location marchigiane e al genius loci delle Marche che le anima e le caratterizza. Generi di corti tra loro diversi (sette in tutto) che ricostruiscono come in una sorta di “video caleidoscopio” l’anima del territorio. Nella serata conclusiva infine “VediamoCineMarche-Let’s movie Marche-Marche in video la promozione che fa in-vidia a tutti!” è andato in scena una forma di cinema più anomalo con un linguaggio comico utilizzato da Piero Massimo Macchini, grande protagonista della serata. Le proiezioni sono state sostenute e accompagnate da incontri aperti al pubblico (all’aperto, nella suggestiva e centralissima e affascinante location dell’Arena Gigli) con i giovani registi e produttori, interpreti o a diverso titolo coinvolti nella realizzazione di film e corti. «Una grande soddisfazione vedere queste tre belle serate – sottolinea l’assessore alla Cultura, Angelica Sabbatini – Abbiamo lavorato tanto e duramente affinché anche questa seconda edizione poteva rappresentare un fiore all’occhiello: siamo contenti di come sono andate le serate e la speranza è di poter riproporre il tutto per la terza edizione in programma nell’estate 2022».

Vediamoci-3
Vediamoci-2
Vediamoci-1



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X