Via Lauretana,
tavolo di concertazione
con il presidente Acquaroli

FEDE - Il governatore della Regione, l'arcivescovo di Camerino Francesco Massara e il vescovo di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia Nazzareno Marconi sono stati gli ospiti della riunione per il recupero e la valorizzazione del progetto
- caricamento letture

 

Tavolo-panoramica-da-sinistra-Acquaroli-Poletti-Longhi

Il tavolo di concertazione: da sinistra Acquaroli, Poletti, Longhi

 

Nella sala Macchi del palazzo apostolico della Santa casa di Loreto si è riunito il tavolo di concertazione per il recupero e la valorizzazione della Via Lauretana. Ospiti di eccezione il presidente di regione Marche Francesco Acquaroli, l’arcivescovo di Camerino Francesco Massara e il vescovo di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia Nazzareno Marconi. Non ha potuto essere presente, per precedenti improrogabili impegni, l’arcivescovo prelato di Loreto Fabio Dal Cin.

Da-sinistra-il-vescovo-Marconi-e-larcivescovo-Massara

Il vescovo Marconi e l’arcivescovo Massara

Introdotta dal presidente del tavolo Renato Poletti, la riunione, con la prima sessione, «ha inteso riprendere con fiducia e nuove prospettive l’ampio e articolato progetto che vede nella Via Lauretana, nel contesto dei cammini lauretani, una preziosa risorsa capace di coniugare, come poche altre iniziative, profonda identità spirituale e sviluppo del territorio – si legge nella nota -. Unità di intenti, collaborazione piena tra mondo ecclesiale e mondo laico, piena comprensione dell’eccezionale occasione fornita dalle risorse della nuova programmazione comunitaria e del Pnrr per lo sviluppo dei territori più colpiti e svantaggiati, sono state le riflessioni poste dal presidente del tavolo a tutti i presenti. La visione è stata condivisa e ulteriormente sviluppata dalle autorità ecclesiali presenti, che hanno sottolineato il carattere religioso della Via Lauretana, sedimentato nei secoli come via di fede che unisce le comunità locali ai pellegrini in cammino verso la Santa casa di Maria di Loreto, aggiungendo il particolare contributo che può venire dall’azione coesa delle diocesi interessate».

Tavolo-primo-piano-da-sinistra-Acquaroli-Poletti-LonghiIl presidente della Regione Acquaroli «ha confermato e rinnovato il sostegno regionale al completamento del recupero della Via Lauretana – prosegue la nota -, sottolineando la necessità stringente di accelerare i lavori in corso, e chiamando tutti quanti operano sul territorio alla più ampia coesione, evitando campanilismi e chiusure: con la Via Lauretana, che forma l’asset principale del progetto, possono trovare spazio anche gli altri cammini lauretani, nel pieno rispetto dell’indirizzo e discernimento del tavolo di concertazione, sostenuto dal suo comitato scientifico». Il presidente dell’associazione Via Lauretana, Giuseppe Pezzanesi, e Marcello Bedeschi, a nome di Anci Marche, «hanno altresì condiviso e sostenuto con forza la prospettiva indicata chiamando a raccolta ed azione unitaria tutte le forze del territorio, da unirsi con spirito genuinamente inclusivo». La seconda sessione, di lavoro, è stata introdotta da Simone Longhi, delegato ad hoc dal presidente del tavolo di concertazione, che ha chiamato i soggetti attuatori dei diversi progetti attualmente in fase di realizzazione a fare il punto sia nel recupero del tracciato della Via Lauretana e delle sue varianti, sia nella valorizzazione e promozione. I rappresentanti dei Comuni di Macerata, Loreto e della Unione Montana Potenza – Esino – Musone «hanno sinteticamente relazionato, offrendo un qualificato aggiornamento al tavolo di concertazione, che per il seguito ha convenuto di programmare una ravvicinata agenda di incontri per l’approfondimento – continua la nota -.

Intervento-al-Tavolo-del-sindaco-di-Tolentino-e-presidente-ass.-Via-Lauretana-Giuseppe-Pezzanesi

L’intervento di Giuseppe Pezzanesi, sindaco di Tolentino e presidente dell’associazione Via Lauretana 

Non è mancata, nelle parole del sindaco di Loreto, la sottolineatura dell’importante contributo che può venire dalle risorse del Pnrr, anche considerando le stimolanti aperture prospettate a favore dei cammini come innovativa infrastruttura di un turismo sostenibile, tanto più prezioso in quanto localizzato nelle aree interne maggiormente colpite dai sismi e dai processi di spopolamento». Nella sue conclusioni, il presidente della regione Marche ha ringraziato il tavolo di concertazione, il suo presidente e i suoi componenti, con i soggetti attuatori dei progetti in corso, «per il grande lavoro fin qui svolto – conclude la nota -, sottolineando la centralità rinnovata della relazione tra l’ente regione e il tavolo, nella sua precipua funzione di discernimento dei percorsi lauretani e delle iniziative tese alla loro tutela e valorizzazione, nel quadro dell’azione comune che vede nella Via Lauretana una grande risorsa su cui ancora più investire risorse e reciproca fiducia».

 

 

Intervento-avv.-Longhi-da-destra-con-Poletti-e-Acquaroli-al-Tavolo

Intervento-al-Tavolo-di-mons.-Marconi

Intervento del monsignor Marconi

Intervento-al-Tavolo-di-mons.-Massara

Intervento di monsignor Massara

Intervento-al-Tavolo-di-Marcello-Bedeschi

Intervento di Marcello Bedeschi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X