Mostra sull’Assunzione ritrovata
«E’ di autore ignoto del XVII secolo»

CIVITANOVA - Inaugurazione sabato alle 17 alla Pinacoteca Moretti della città alta, dopo il dibattito se fosse un inedito di Lorenzo Lotto. La curatrice: «Opera intrigante che ci spinge a riflettere sull’influenza dell’artista veneto sulla pittura marchigiana»
- caricamento letture

 

assunta-finto-lorenzo-lotto

L’Assunzione che sarà in mostra a Civitanova, di autore ignoto, databile XVII secolo

 

di Laura Boccanera

L’Assunzione della Vergine di Civitanova non è di Lorenzo Lotto (viene attribuito ad un autore ignoto del 17esimo secolo), ma l’amministrazione ha deciso comunque di puntarci. La tela infatti sarà esposta da sabato 26 giugno alla Pinacoteca Moretti. E’ di proprietà di un collezionista privato rinvenuta in una dimora storica di Civitanova Alta e attualmente a Roma. Il quadro era stato al centro del dibattito quando all’albo pretorio era stata data notizia della volontà da parte di Comune, Unitre e Pinacoteca, di realizzarne una mostra con relative indagini diagnostiche per appurare se l’autore potesse essere proprio il pittore veneto Lorenzo Lotto. Nella delibera infatti si dava il via all’organizzazione di un evento artistico “consistente nell’esposizione della tela attribuita al pittore veneziano Lorenzo Lotto”. Un’ipotesi che non è passata inosservata e avrebbe assunto una rilevanza epocale per il mondo dell’arte. Alla luce di questa attribuzione espressa in delibera si faceva riferimento anche alla realizzazione di studi tecnici e diagnostici da parte dell’Università di Camerino per “l’interesse artistico” e il Comune stanziava poco più di 4700 euro per l’evento espositivo.

quadro-ciarrocchi-pinacoteca-civica-civitanova-enrica-bruni-FDM-4-325x217

Enrica Bruni

L’iconografia dell’opera civitanovese ricorda infatti la pala d’altare di San Francesco alle Scale di Ancona, ma la datazione non è raffrontabile come afferma oggi la curatrice Enrica Bruni: «Il quadro che esponiamo – sostiene la direttrice della Pinacoteca – è inedito, databile al XVII secolo, di autore fino ad oggi ignoto e ci ricorda com’era la pala di San Francesco alla Scale prima delle diverse manomissioni subite nel tempo». Lorenzo Lotto, come noto, è morto tra il 1556 e il 1557 (dunque nel XVI secolo). Alla fine l’esposizione diventerà l’occasione per discutere proprio sull’artista veneto che però molte opere ha lasciato nelle Marche. «Da ideatrice e curatrice della mostra “L’Assunta di Lorenzo Lotto: iconografia e repliche” – afferma la direttrice della pinacoteca Enrica Bruni – mi piace ricordare che l’idea di esporre questa opera è nata un anno fa durante una cena estiva a casa del proprietario del dipinto, che per ovvie ragioni vuole mantenere il riserbo. La tela proviene da un’antica dimora di Civitanova Alta, portata a Roma anni fa, restaurata a Firenze negli anni ’80. E’ una opera di medie dimensioni che rappresenta l’Assunzione di Maria Vergine. Il quadro che esponiamo – continua Bruni – è inedito. Siamo riusciti a riportare a Civitanova Alta, anche se per pochi mesi, quest’opera intrigante e particolare che ci spinge a riflettere su Lorenzo Lotto e riconsiderare l’influenza esercitata dal maestro sulla pittura marchigiana e sulle repliche ispirate alle sue tele». «Ancora una volta – sottolinea il sindaco Fabrizio Ciarapica – l’Unitre coopera proficuamente con il Comune alla realizzazione di appuntamenti culturali di qualità mettendo in essere quella che è la missione dell’associazione di educare e formare. Dopo il periodo triste della chiusura a causa del Covid Civitanova si rianima con due mostre d’eccezione che verranno inaugurate insieme il 26 giugno alle 17 quella in Pinacoteca civica e alle 18 quella su Massimo Listri allo Spazio Multimediale San Francesco, curata da Vittorio Sgarbi. L’apertura prolungata delle due mostre, la prima fino al 26 settembre e la seconda fino al 30 settembre, darà a tutti il piacere di visitarle e di approfittare di occasioni speciali per l’arricchimento della nostra conoscenza».

 

Un Lotto a Civitanova? I dubbi di Papetti: «Rischioso dire oggi se sia autentico Servono esami tecnici»

Un Lotto inedito a Civitanova, mostra e indagini tecniche



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X