Ma che musica Maestro
Beatrice Antolini torna a Macerata,
la Controra anima il centro storico

MUSICULTURA - L'esibizione in piazza Vittorio Veneto della poliedrica artista ha aperto la rassegna. Domani sera il concerto degli 8 vincitori, nel pomeriggio incontri con Benedetta Rinaldi ed Enrico Ruggeri, omaggio a Fred Buscaglione di Valerio Calzolaio e Enrico Pandiani.
- caricamento letture

 

BeatriceAntolini_Controra_FF-5-650x433

Beatrice Antolini durante il concerto di ieri sera (Foto Falcioni)

 

Beatrice Antolini torna a Macerata, città che oltre ad averle dato i natali, l’ha formata nei primissimi anni di vita, quando già a tre anni si avvicinò al mondo della musica.

BeatriceAntolini_Controra_FF-7-325x217

Piazza Vittorio Veneto durante il concerto (Foto Falcioni)

Ieri sera è tornata da protagonista ed è salita sul palco della Controra di Musicultura in piazza Vittorio Veneto con il suo progetto musicale, testimonianza in scena della sua crescita mai interrotta negli anni sin da quando nel 2001 partì alla volta di Bologna. In centro storico ha proposto il suo live accompagnata da Donald Renda (batteria) e Andrea Torresani (basso). Tanti i maceratesi, e non solo, che dopo averla vista sul palco al fianco di Vasco Rossi e a Sanremo sul podio come direttrice d’orchestra, hanno assistito al concerto della loro “concittadina” ritrovandola insieme al piacere di assistere allo spettacolo dal vivo. Domani, nel mercoledì della Controra, Macerata celebra i vincitori di Musicultura 2021 con il tradizionale concerto in Piazza Vittorio Veneto alle ore 21. Gli otto vincitori della XXXII edizione del Festival si esibiranno con le loro canzoni: Brugnano (Napoli) con Canzoni da mangiare insieme, Caravaggio (Latina) con Le cose che abbiamo amato davvero, Ciao sono Vale (Bergamo) con Tutto ciò che vuoi, Elasi (Alessandria) con Valanghe, Lorenzo Lepore (Roma) con Futuro, Luk (Napoli) – Lune storte, Mille (Velletri, RM) con La radio e The Jab (Ivrea, TO) con Giovani favolosi.

FRED-BUSCAGLIONE-

Fred Buscaglione

Un atteso appuntamento della Controra condotto dal giornalista e critico musicale John Vignola di Rai Radio1 radio ufficiale del Festival, dove si potranno vedere in anteprima le esibizioni degli otto vincitori che si terranno nelle serate finali del Festival sul grande palcoscenico dello Sferisterio, lì saranno i voti dei presenti a decretare il Vincitore assoluto di Musicultura e il Premio Banca Macerata di 20 mila euro. La giornata della Controra di mercoledì 16 comincia alle ore 18 nel Cortile del Palazzo Comunale con un omaggio a Fred Buscaglione nell’anniversario dei 100 anni dalla sua nascita “Fred Buscaglione e Leo Chiosso, tra swing e noir” con lo scrittore Enrico Pandiani e Valerio Calzolaio, condotto da Marco Maestri. L’incontro tra Chiosso e Buscaglione avvenne nel 1936, il primo grande successo della coppia fu Che bambola del 1956 a cui seguì Che notte, Criminalmente bella, Il dritto di Chicago, Eri piccola così, Lontano da te, Love in Portofino, Porfirio Villarosa, Sgancia e pedala, Teresa non sparare e Whisky facile.

BENEDETTA-RINALDI-

Benedetta Rinaldi

Prosegue alle 18.30 nel Cortile di Palazzo Conventati la giornalista e conduttrice tv Benedetta Rinaldi, volto simbolo delle fortunate trasmissioni “Uno Mattina” ed “Elisir”, sarà la protagonista di “Le parole che non ti ho detto”, format di Vincenzo Galluzzo. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università Lumsa di Roma, la giornalista romana Benedetta Rinaldi ha debuttato come conduttrice radiofonica a Radio Meridiano 12, emittente capitolina dei sacerdoti salesiani. Nel 2001 è passata a Radio Vaticana, dove ha presentato “Stop! Precedenza a chi pensa” e “Poteva essere un talk-show”; collabora anche, da molti anni, con Rai Radio 2. Benedetta Rinaldi ha debuttato anche in televisione nel 2007, in veste d’inviata di “A sua immagine”, in onda su Rai 1. Dopo varie esperienze professionali, nel 2012 ha esordito come conduttrice di “UnoMattina” diventandone un volto simbolo. Dal 2020 è approdata nel programma “Elisir” con Michele Mirabella. Alle 18.45 nel Cortile di Palazzo Buonaccorsi l’amato artista e conduttore delle serate finali di Musicultura Enrico Ruggeri incontrerà il pubblico per un emozionante viaggio a ritroso nel tempo “Il vento del ’68: gioventù politica, musica, amori”.

ENRICO-RUGGERI-

Enrico Ruggeri

Enrico Ruggeri, membro del prestigioso Comitato Artistico di Garanzia di Musicultura e conduttore per il terzo anno consecutivo del Festival, sarà ospite della Controra in veste di scrittore e presenterà il suo ultimissimo libro, Un gioco da ragazzi, uscito per la casa editrice La Nave di Teseo. Un gioco da ragazzi è la storia dei tre fratelli Scarrone, cresciuti nel dopoguerra figli di un’educazione borghese, fiduciosi in un avvenire scandito dai sogni dorati del boom economico: l’automobile per andare in vacanza, il televisore, il giradischi. Ma il vento tumultuoso del 1968 arriva a scompaginare le loro vite. Mario legge molto, frequenta il movimento, vive la sua formazione come una lotta per ideali che in famiglia non aveva conosciuto. Il fratello minore Vincenzo, preferisce invece il calcio e gli amici alla politica. Infine, la giovane Aurora cerca di avvicinarsi al mondo della musica e, tra concerti e piccole tournée, dopo il diploma entra in una casa discografica. In una intensissima storia familiare, Enrico Ruggeri racconta la nostra meglio gioventù durante gli anni di piombo, tra politica, musica, amori furiosi e una passione che non si spegne fino all’ultima pagina. Di seguito il concerto di Beatrice Antolini nelle foto di Fabio Falcioni.

BeatriceAntolini_Controra_FF-2-650x433

BeatriceAntolini_Controra_FF-1-650x433

BeatriceAntolini_Controra_FF-4-650x433

BeatriceAntolini_Controra_FF-3-650x433

BeatriceAntolini_Controra_FF-6-650x433

Il martedì alla Controra nel segno di Lorella Cuccarini e Colapesce-Dimartino

Arrivano i 6 giorni della Controra con Cuccarini, Subsonica, Antonella Ruggiero Colapesce-Dimartino parlano di Battiato



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X