Vasco benedice Musicultura,
audizioni al via il 19 marzo
Record di canzoni in gara (Foto)

MUSICA - Il rocker membro del comitato di garanzia ha salutato il festival su Instagram, oggi la presentazione della 32esima edizione, entra il main sponsor Banca Macerata. Il sindaco Sandro Parcaroli e il governatore Francesco Acquaroli: «Massimo sostegno»
- caricamento letture

 

Musicultura_FF-5-650x433

Il direttore artistico Ezio Nannipieri

 

di Marco Ribechi  (foto di Fabio Falcioni)

Musicultura non si ferma. Al via le audizioni il 19 marzo al teatro Lauro Rossi con 63 nuove proposte scelte tra oltre 1063 iscritti e 2126 canzoni: è il numero più alto da quando è stato ideato il festival 32 anni fa. Vasco Rossi, in un post su Instagram, saluta i numeri del festival. Anche per questo la nuova giunta, con il sindaco Sandro Parcaroli e l’assessore al turismo, eventi e sport Riccardo Sacchi, ha detto chiaro e tondo che il sostegno finanziario del Comune a Musicultura non si ferma, anzi, in futuro se possibile sarà anche aumentato.

Musicultura_FF-2-650x433

La conferenza stampa di presentazione

Questa mattina, nella Gran Sala Piero Cesanelli dello Sferisterio di Macerata, è stata presentata la nuova edizione del Festival della canzone popolare con il direttore artistico Ezio Nannipieri a fare da anfitrione. «Proprio oggi ricorre un anno dalla chiusura dei luoghi preposti agli spettacoli dal vivo a causa del Covid – spiega Nannipieri – sentiamo l’obbligo di tenere alta la barra del festival per proseguire la grande intuizione avuta dal nostro amico Piero Cesanelli. Il mondo dello spettacolo e della cultura, insieme alla scuola, è sicuramente quello più colpito dalle restrizioni ma noi abbiamo il desiderio di mettere in campo tanta energia, dinamismo e nuove idee».

 

Musicultura_FF-7-650x433

Il sindaco Sandro Parcaroli

Un feeling subito forte quello con il sindaco Sandro Parcaroli che si commuove immediatamente a pronunciare il nome di Cesanelli: «Sappiamo che per lo spettacolo è tutto ancora molto difficile – dice il sindaco – ma c’è voglia di ottimismo. Lo scorso anno non si sapeva cosa sarebbe successo mentre ora già annunciamo il festival, abbiamo i vaccini, e in parte abbiamo ripreso il controllo delle nostre vite. La musica è molto importante, trasmette felicità. Inoltre nello Sferisterio lavorano più di 500 persone e per questo assicureremo sempre il nostro sostegno a Musicultura». Infatti, seppur i fondi comunali siano stati leggermente ridotti, sono stati utilizzati fondi Iti, come spiega l’assessore Sacchi: «Ci siamo impegnati affinché la cifra finale fosse la stessa del passato – dice Sacchi – perché le cose fatte bene vanno mantenute, finanziate, potenziate». A questo proposito anche il messaggio del Governatore Acquaroli: “Non potrà mancare il sostegno della Regione per una manifestazione importante come Musicultura, che da oltre 30 anni dà alle Marche e a Macerata un risalto nazionale e un ruolo centrale nel panorama musicale italiano e rappresenta contemporaneamente un evento di grande potenzialità turistica e di valorizzazione del nostro territorio”.

Musicultura_FF-6

Musicultura_FF-8-650x433

Loris Tartuferi e Ferdinando Cavallini di Banca Macerata

 

Altra novità della 32esima edizione è il supporto di Banca Macerata, rappresentata dal presidente Ferdinando Cavallini e dal presidente onorario Loris Tartuferi: «Come Banca sentiamo il dovere di sostenere i giovani – spiega Cavallini – nello sport, nella scuola e nello spettacolo. Sono il nostro futuro e la nostra colonna portante quindi quest’anno, in cui festeggiamo i 15 anni dalla fondazione, abbiamo deciso di contribuire a difesa di uno dei settori più in difficoltà e speriamo di continuare anche in futuro perché Musicultura rappresenta il territorio che il nostro istituto di credito ha l’obiettivo di supportare». Infine l’alta formazione con i magnifici rettori Francesco Adornato per Unimc, Claudio Pettinari di Unicam e Rossella Ghezzi dell’Accademia delle Belle Arti i cui studenti contribuiscono al festival con progetti di light design e con videoclip, oltre alle grafiche che quest’anno saranno realizzate su progetto dello studente Gabriele Falcinelli.

Con la “benedizione” del re del rock italiano quindi l’appuntamento è dal 19 al 28 marzo per le audizioni al Teatro Lauro Rossi dove saranno scelti gli artisti finalisti tra i 63 che hanno passato il turno. Le esibizioni potranno essere seguite nei canali streaming della manifestazione.

Vasco-rossi-Musicultura

 

Musicultura_FF-14-650x433

Il rettore Francesco Adornato

 

Musicultura_FF-11-650x433

L’assessore Riccardo Sacchi

Musicultura_FF-4-650x433

Il rettore Claudio Pettinari

Musicultura_FF-3-650x433

Musicultura_FF-1-650x433

Musicultura_FF-13

L’intervento di Loris Tartuferi (sullo sfondo un’immagine che ricorda Piero Cesanelli)

Il Comune garantisce 190mila euro a Musicultura, 28mila arrivano dai fondi Iti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X