Recanatese ne prende quattro,
esordio amaro per mister Pagliari

SERIE D - A Genzano di Roma la Cynthialbalonga vince 4 a 2 la prima giornata di ritorno, trascinata da Pace, Di Cairano, Cardella e Mazzei. Vani i gol di Raparo e Pera. La zona playoff ora dista sei lunghezze
- caricamento letture

 

Giovanni-Pagliari

Giovanni Pagliari

 

Esordio amaro per mister Giovanni Pagliari sulla panchina della Recanatese. I leopardiani cadono pesantemente (4 a 2) all’Abbatini di Genzano di Roma contro la Cynthialbalonga, nella prima giornata di ritorno. Dopo il botta e risposta iniziale fra Pace e Raparo, i laziali prendono il largo nella seconda metà del primo tempo trascinati da Di Cairano e Cardella, mentre nella ripresa chiude i conti Mazzei (vano il gol del solito Pera nel finale). I giallorossi rimediano la quarta sconfitta consecutiva lontano da casa e si fa tutto in salita il cammino da intraprendere per raggiungere la zona playoff, ora lontana sei punti. Al Tubaldi mercoledì prossimo arriverà il lanciato Tolentino del centrocampista Giorgio Pagliari, figlio del neotecnico della Recanatese Giovanni.

La cronaca. Al primo affondo la Cynthialbalonga trova il vantaggio con il diagonale di Pace. All’8′ la Recanatese perde per infortunio Gomez (al suo posto entra Liguori) ma tre giri di lancette più tardi rimedia e pareggia: punizione di Pera ribattuta dalla barriera locale, la sfera arriva sul sinistro di Raparo il quale lascia partire un fendente che Santilli può solo ammirare. I laziali mettono nuovamente la freccia al 24′ grazie a Di Cairano che realizza da posizione ravvicinata. Al 32′ De Chirico salva sulla conclusione di Cardella, che si rifà un minuto dopo e cala il tris. La Cynthialbalonga parte bene anche nella ripresa e al 2′ sfiora il gol con Carrillo. Sul ribaltamento ottima trama giallorossa che porta al tiro Bove, il quale indirizza clamorosamente alto un rigore in movimento. Quindi l’ex Angelilli ci prova dalla distanza, fuori. Stesso esito per il mancino ad uscire di Liguori, che fa la barba al palo. I laziali insistono e premono per alcuni minuti. Al 13′ vedono annullarsi un gol per fuorigioco, mentre al 18′ ancora Angelilli conquista un angolo che frutta il poker: Mazzei calcia e complice una deviazione trafigge De Chirico. La Recanatese si riversa in avanti ma Scognamiglio spedisce a lato un corner dalla destra. Il gol giunge al 39′. La punizione di Pezzotti finisce sulla mano di un giocatore in barriera in piena area, dagli undici metri Pera calcia centrale e riduce lo svantaggio. Il bomber ritenta la fortuna al 41′ ma Santilli dice no. Sul versante opposto De Chirico vola sul colpo di testa di Gagliardini, ultima emozione del match.

Il tabellino:

CYNTHIALBALONGA: Santilli, Santoni (29′ s.t. Carruolo), Pace, Gagliardini, Van Ransbeeck, Mazzei, Angelilli, Di Cairano, Cardella (29′ s.t. Oggiano), Cardillo (42′ s.t. Panaioli), Petruccelli. A disp.: Maddalena, Colacicchi, Capogna, Magliocchetti, Santarelli, Traorè. All.: Roberto Chiappara.

RECANATESE: De Chirico, Morazzini (25′ s.t. Togola), Titone (16′ s.t. Senigagliesi), Pera, Raparo, Pezzotti, Scognamiglio, Donzelli, Gomez (8′ Liguori), Brunetti, Bove (13′ s.t. Giaccaglia). A disp.: Santarelli, Ferrante, Curzi, Capitani, Alessandretti. All.: Giovanni Pagliari.

TERNA ARBITRALE: Giorgio Di Cicco di Lanciano (Mattia Roperto di Lamezia – Francesco Marrazzo di Bergamo)

RETI: 4′ p.t. Pace (C), 11′ p.t. Raparo (R), 24′ p.t. Di Cairano (C), 33′ p.t. Cardella (C), 18′ s.t. Mazzei (R), 39′ s.t. Pera (R)

NOTE: partita giocata a porte chiuse.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X