Arresto di Maurizio Mosca, Ricotta:
«Il centrodestra si è dimenticato di lui»

MACERATA - Il capogruppo del Pd interviene sull'inchiesta che ha travolto l'imprenditore ed ex consigliere comunale: «E' stato uno dei possibili candidati a sindaco per diventare poi “regista”, nonché uno dei sostenitori più vicini a Parcaroli. E' triste non dicano niente, un silenzio imbarazzante»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
rosato-macerata-ricotta1-325x217

Narciso Ricotta

 

«E’ triste notare come oggi i politici del centrodestra si siano velocemente dimenticati dell’amico ed abbiano accolto una vicenda di tale rilievo con un imbarazzante silenzio». Sono le parole di Narciso Ricotta, capogruppo Pd in Consiglio, che interviene sull’inchiesta che ha travolto Maurizio Mosca, arrestato ieri dalla Guardia di finanza. L’imprenditore, ex consigliere comunale e presidente della Maceratese, nonché, come lui stesso si era definito, “regista” del centrodestra unito che ha portato il sindaco Sandro Parcaroli a vincere le elezioni è accusato di corruzione. Secondo gli inquirenti Mosca avrebbe venduto valvole cardiache all’ospedale di Chieti a prezzi maggiorati grazie, sostiene l’accusa, ad alcuni regali fatti al primario di Cardiochirurgia Gabriele Di Giammarco, anche lui arrestato. Da ieri Mosca è ai domiciliari, la difesa contesta ogni addebito.

mosca-parcaroli

Maurizio Mosca col sindaco Sandro Parcaroli

«La vicenda giudiziaria che ha coinvolto Maurizio Mosca – dice Ricotta – sta facendo discutere tutta la città per la notorietà del personaggio ed i ruoli ricoperti. Innanzitutto voglio esprimere la vicinanza umana all’indagato per la sofferenza del momento, ribadire la presunzione di innocenza ed il pieno diritto di difesa; spero che tutto si chiarisca nel migliore dei modi sia per lui ma soprattutto per il Comune che potrà vantare di aver avuto tra i suoi consiglieri tutte persone oneste. Alle recenti elezioni comunali Mosca è stato uno dei possibili candidati a sindaco per diventare poi “regista” del centrodestra nonché uno dei sostenitori più vicini a Parcaroli. Ebbene, è triste notare come oggi i politici del centrodestra si siano velocemente dimenticati dell’amico ed abbiano accolto una vicenda di tale rilievo con un imbarazzante silenzio. Non posso, altresì, sottacere che membri dell’attuale maggioranza in passato non hanno lesinato alla vecchia amministrazione accuse prive di fondamento: io rimango, comunque, un garantista ma immagino che il centrodestra a parti inverse, se fosse stato accusato qualcuno del centrosinistra, non sarebbe stato né garantista né silenzioso».

 

mosca-maurizio-e-andrea-marchiori

Maurizio Mosca con gli assessori Andrea Marchiori e Paolo Renna e il presidente del Consiglio Francesco Luciani

Salvini_FF-20-650x434

Maurizio Mosca col deputato della Lega Tullio Patassini

acquaroli-mosca

Maurizio Mosca col governatore Francesco Acquaroli

Arrestato Maurizio Mosca: corruzione nelle forniture sanitarie «Misura cautelare immotivata»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X