Mogliano festeggia
i 100 anni di Renato Germani

CELEBRAZIONE in Comune col sindaco Cecilia Cesetti e la famiglia, ad ottobre festa al teatro Apollo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
renato-germani-figlie

Renato Germani con le figlie e la torta di rito per i suoi 100 anni

 

A Mogliano si festeggiano oggi i cento anni di Renato Germani, che ha raggiunto l’importante traguardo circondato dall’affetto dei familiari. La cerimonia in forma breve oggi si svolge in Comune, con la foto di rito insieme al sindaco Cecilia Cesetti e alla famiglia con la tradizionale torta. Mentre il festeggiamento esteso alla cittadinanza è previsto a metà ottobre al teatro Apollo «E’ un avvenimento particolarmente importante per la comunità che idealmente è raccolta intorno al nostro concittadino Renato per porgere a lui e alla sua famiglia gli auguri odierni. Il nostro Renato è ancora molto attento alle vicende del Comune, dove è nato, abita insieme ai suoi affetti, figli e nipoti, e partecipa con vivo interesse anche alla vita della comunità».

renato-germani-cecilia-cesetti

Renato Germani col sindaco Cecilia Cesetti

Persona colta e signorile, Renato Germani consegue il diploma di licenza industriale a Corridonia, risulta quindi vincitore del concorso nelle Ferrovie dello Stato a 18 anni svolgendo 6 mesi di servizio a Cortona e 5 mesi a Spoleto. Segue per lui la chiamata alle armi, per cui trascorre tre anni e mezzo al ministero della guerra a Roma alla centrale telegrafica. Dopo l’8 settembre del ’43 torna a Mogliano e, successivamente, con l’arrivo delle truppe alleate alcuni ufficiali inglesi gli affidano la gestione del teatro Apollo, dove si occupa della gestione del cinema e organizza feste danzanti per sette mesi. Dopo essere stato quindi impiegato alle Ferrovie dello Stato a Cortona-Spoleto, ha svolto l’incarico di sub agente dell’Assicurazione Tirrena, è stato gestore del teatro Apollo, contabile della ditta “Mobili Craia” di Corridonia, si è occupato anche di allevamento di polli, è stato socio di ditte di borse e cestelli in vimini, così come socio della ditta “Deposito di combustibili di riscaldamento”. Infine ha gestito per alcuni anni anche un negozio di mobili. Tra gli incarichi, nomine e onorificenze Renato Germani è stato presidente dell’associazione “La Rondinella” a Corridonia, segretario del Pri per venti anni, assessore ai Servizi sociali del Comune di Mogliano, fondatore del Centro Sociale Anziani, segretario di Lega Cisl per cinque mandati, componente del Consiglio regionale Cisl per quattro mandati, è stato insignito della medaglia d’oro alla mostra dell’Artigianato a Roma, ha ricevuto premi e attestati di partecipazione a mostre estere come quella a Klagenturt – Dusseldorf. Di grande rilievo è la sua nomina a cavaliere della Repubblica a firma Segni – Moro, così come l’onorificenza ricevuta al teatro Apollo a cura dell’allora sindaco Flavio Zura. Germani ha anche trascorso la propria vita dedicandosi a vari hobby, tra i quali l’orchestrina Poko-Mok di Mogliano (sax e tenore), la recitazione a Mogliano nello spettacolo “La volata” e a Corridonia per la rappresentazione “Frate Lupo”. «Siamo molto felici per lo straordinario traguardo raggiunto da Renato, che onora il nostro paese – dichiara il primo cittadino – consentendoci di dire che anche Mogliano ora può appartenere alla schiera di quei luoghi nei quali si vive bene e a lungo, con una alta qualità della vita e ottimo clima. E’ emozionante potergli fare gli auguri di persona. L’amministrazione comunale augura a Renato di continuare a vivere appieno la sua vita e di festeggiare molti altri compleanni circondato dall’affetto dei suoi cari».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X