Rive festival cancellato a sorpresa
Felicetti: «Il programma era pronto»

CIVITANOVA - Il direttore artistico annuncia di aver appreso di essere stato escluso dal cartellone dopo la conferenza stampa di questa mattina. L'assessore Gabellieri: «stagione strana e budget limitati, abbiamo dovuto operare delle scelte»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
rive-festival-2017-venerdì-felicetti-e-maika-gabellieri-civitanova-FDM-27-325x217

Il direttore artistico Giorgio Felicetti e l’assessore Maika Gabellieri durante un’edizione passata di Rive

 

Avrebbe dovuto avere come tema portante “baci rubati, abbracci ritrovati” l’ottava edizione di Rive, il festival diretto da Giorgio Felicetti che si svolgeva ogni anno nell’area portuale. E invece il direttore artistico ha scoperto solo questa mattina, dopo la conferenza stampa di presentazione del cartellone estivo, che Rive non avrebbe avuto “approdo”. «Apprendiamo oggi che l’ottava edizione del festival non ci sarà.

Il comune di Civitanova, ente promotore, non lo ha inserito tra gli eventi per l’estate. Eppure noi eravamo pronti, come sempre. Avevamo preparato un programma proprio per il post Covid, a bassi costi, e con tutte le dovute accortezze che la situazione attuale richiede per gli spettacoli dal vivo. «“Baci rubati, abbracci mancati” era il titolo di questa nostra edizione, che non si farà. Volevamo parlare dei sentimenti sospesi toccando questi temi con leggerezza, arte e comicità – si legge nella nota apparsa sui social – il nostro augurio è che questa sospensione, che non comprendiamo, sia soltanto un arrivederci». Contattato, Felicetti spiega meglio l’evoluzione della questione: «avevo presentato tempo fa il progetto, già a gennaio, prima del Covid, la Gabellieri mi aveva detto che era prevista una riduzione di budget per il festival. Dopo la pandemia avevamo anche parlato di una eventuale data, l’ultima volta ci siamo sentiti una settimana fa pensavamo ad uno spostamento in avanti, poi ho appreso solo poco fa che invece è stato presentato il programma e che non ci siamo». Conferma lo stop la Gabellieri: «è stata una decisione assunta dalla maggioranza con cui abbiamo parlato degli eventi. Quest’anno è andata così, abbiamo dovuto rivedere tutto e i festival sono saltati. Vita Vita si fa in maniera molto diversa e dato il budget limitato abbiamo dovuto operare delle scelte. Stimo Felicetti e insieme abbiamo fatto cose molto belle, ma per quest’anno non è in calendario, non vuol dire che il festival è cancellato del tutto».

(l. b.)

Il Varco diventa teatro, tornano Vita Vita e Civitanova danza «Un miracolo ripartire con tanti eventi»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X