“Finanza subito”
Accordo Confindustria-banche

INTESA tra l'associazione industriale di Macerata e gli istituti di credito per facilitare l'accesso al credito alle imprese e favorire la ripresa nella fase 2 dell'emergenza coronavirus
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Domenico_Guzzini_Confindustria_FF-4-325x217

Domenico Guzzini, presidente di Confindustria Macerata

 

Credito per ripartire. E’ il frutto dell’accordo “Finanza subito” firmato tra Confindustria Macerata Confidi Macerata e e gli istituti di credito: Banca Macerata, Banco Desio, Bcc Recanati e Colmurano, Bper Banca, Igea Banca, Intesa Sanpaolo, Ubi Banca, UniCredit. «L’emergenza Covid-19 – spiega l’associazione degli industriali – ha generato per le imprese italiane un’importante crisi di liquidità, il nostro territorio già colpito dagli eventi sismici del 2016 risente maggiormente di questa grave emergenza economica/sociale. La disponibilità di liquidità finanziaria rappresenta un presupposto fondamentale e imprescindibile per garantire la sopravvivenza delle aziende e in generale del sistema economico territoriale». Da qui nasce l’accordo Finanza subito.  «L’intesa – continua l’associazione – rappresenta un esempio concreto di collaborazione all’interno della filiera creditizia: Confindustria Macerata supporterà le imprese accompagnandole nella presentazione delle domande (restando esclusa la raccolta di domande di finanziamento) e per l’attivazione delle procedure di accesso al credito facilitando la preparazione documentale e l’individuazione del fabbisogno; le banche si impegneranno a mettere in atto tutte le azioni per snellire tempi di istruttoria, delibera e di erogazione dei finanziamenti previsti dai decreti Cura Italia e Liquidità. Gli istituti bancari firmatari daranno inoltre disponibilità ad agevolare i meccanismi dell’anticipazione della cassa integrazione, come previsto nell’ambito dell’accordo Abi sostenendo i lavoratori che non hanno ancora avuto erogata la Cig».
Confindustria Macerata accompagnerà l’impresa nel definire il suo fabbisogno finanziario, sarà di supporto nell’interpretare i provvedimenti governativi, suggerirà gli strumenti di credito più adeguati e aiuterà nella preparazione e presentazione delle pratiche; le banche collaboreranno con Confindustria Macerata per lo scambio di informazioni sullo stato e la tempistica della pratica e per la soluzione rapida di eventuali criticità sorte in sede di istruttoria, prevedendo allo scopo figure dedicate. «Grazie a questo accordo – aggiunge Confindustria – si prevede una riduzione dei tempi complessivi di erogazione del finanziamento, tutti gli attori coinvolti, ognuno nell’ambito delle proprie competenze, interverranno in maniera concreta per consentire alle aziende di ottenere liquidità nel minor tempo possibile.  Il fermo delle attività produttive e il generale rallentamento dell’export hanno generato un blocco di vendite e incassi, a fronte di spese non derogabili e di costi fissi, e, pertanto, una conseguente crisi di liquidità. La ripartenza sta avvenendo in modo rallentato, impedendo un veloce recupero in termini di fatturato e di flussi di entrata. In questo contesto, la disponibilità della liquidità finanziaria è presupposto fondamentale per la sopravvivenza delle aziende e il ritorno all’operatività. L’accordo “Finanza Subito” va dunque nella direzione di mettere ogni soggetto della filiera produttiva maceratese in condizione di ripartire e di riavviare la propria attività potendo contare sul sostegno al credito garantito dai principali istituti bancari». Confindustria Macerata e gli istituti di credito firmatari hanno raccolto l’appello delle piccole medie imprese sul tema liquidità, la grande parte di queste si ritrova oggi con un fatturato ridotto, impegni con i fornitori da onorare, costi fissi da sostenere e uno scenario di ripartenza molto incerto. L’accordo “Finanza Subito” interviene su uno degli aspetti più critici, quello della disponibilità finanziaria delle imprese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X