Insulti a Salvini sui social,
Marsili si dimette: «Chiedo scusa»

CAMERINO - L'annuncio poche ore dopo la polemica per il commento pubblicato dal consigliere di maggioranza. Il sindaco Sborgia: «Prendo le distanze a nome dell'intera amministrazione comunale»
- caricamento letture
Schermata-2019-07-04-alle-23.00.18

L’annuncio delle dimissioni di Marco Marsili

 

Si è dimesso da consigliere comunale di Camerino Marco Marsili. Le ragioni: le polemiche scatenate dopo un suo commento su Facebook contro il ministro Matteo Salvini (in cui Marsili gli dava del fascista e gli augurava la morte) e che l’ex sindaco e capogruppo di minoranza Gianluca Pasqui ha diffuso oggi criticando aspramente i toni utilizzati. Dopo un primo momento di botta e risposta, sempre a mezzo social, stasera è arrivato l’annuncio: «Chiedo pubblicamente scusa per le espressioni utilizzate su Facebook nei confronti dell’onorevole Salvini – ha scritto Marsili -. Le frasi utilizzate, proferite in un momento di minore serenitrà, non rappresentano lontamamente la mia indole e il mio animo di persona generosa, tollerante e rispettosa verso tutti. Consapevole della gravità del mio comportamento con grande dolore e senso di responsabilità ho provveduto a rassegnare con effetto immediato le mie dimissioni dalla carica di conisigliere comunale della città di Camerino».

Il sindaco Sandro Sborgia ha confermato le dimissioni, prendendo le distanze dal commento che ha scatenato la polemica: «Prendo le distanze a nome dell’intera amministrazione comunale, sottolineando che si è trattato di un’esternazione del tutto personale che trova ferma disapprovazione da parte del sindaco e dell’amministrazione – ha scritto Sborgia -. Marco Marsili ha rassegnato le dimissioni da consigliere comunale oggi pomeriggio che sono state accolte dal sindaco».

 

 

Schermata-2019-07-04-alle-23.00.09

Il post di Sandro Sborgia

 

Il neo consigliere insulta Salvini, ex sindaco all’attacco: bagarre social

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X