Luca Traini andrà in cella a Piacenza:
starà in osservazione

MACERATA - Il 29enne sarà trasferito nel carcere della città emiliana dove potrà rimanere per un massimo di 30 giorni. Al momento si trova ancora a Montacuto
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
LucaTraini_Processo_FF-1-650x432

Luca Traini

 

Sul tavolo da due settimane c’è il trasferimento in un centro di osservazione nel carcere di Piacenza per Luca Traini, al momento ancora in cella Montacuto di Ancona. Alla base della decisione dell’amministrazione penitenziaria la reazione di Traini dello scorso 7 giugno. Quando il 29enne accusato di strage per la sparatoria a sfondo razzista del 3 febbraio scorso aveva saputo che due dei tre nigeriani accusati per l’omicidio di Pamela Mastropietro erano stati scagionati, aveva cominciato a battere la testa contro il muro. Nel carcere di Piacenza Traini andrà per motivi di osservazione e controllo. Si tratta di un trasferimento momentaneo, che avrà la durata di massimo trenta giorni. Al momento però il “lupo” però si trova ancora nel carcere dorico. 

In questi giorni lo psicologo e criminologo Massimo Picozzi, si sta occupando di svolgere la perizia psichiatrica del 29enne maceratese, disposta dalla Corte d’assise di Macerata, per stabilire se la mattina del 3 febbraio Traini fosse capace di intendere e volere. La perizia sarà consegnata il 23 agosto. Il 29enne è assistito dall’avvocato Giancarlo Giulianelli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X