Sarnano, casetta si allaga

CAOS SAE - Il sindaco Franco Ceregioli, dopo il rifiuto di consegnare l'area di San Cassiano perché non terminata, aveva chiesto un collaudo delle caldaie. In un'abitazione l'acqua ha ricoperto i pavimenti finendo anche sul vialetto
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

casetta-sae-allagata-sarn-22-488x650

casetta-sae-allagata-sarn-10-300x400

 

Collaudo sulla caldaia, la casetta si allaga. A Sarnano, questa mattina, una delle soluzioni abitative di emergenza dell’area San Cassiano si è riempita d’acqua a causa di un malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento. La consegna ai terremotati è già slittata perché il sindaco Franco Ceregioli si era rifiutato di far entrare gli sfollati in abitazioni palesemente non pronte, sporche e con mobili mancanti rispetto ai verbali in possesso del Comune. Denunciando quindi che le casette, da consegnare ieri mattina, erano pronte solo sulla carta. Ieri Ceregioli ha riconsegnato quindi le chiavi all’Erap per far terminare i lavori. Dopo ore intense di lavoro per sistemare la situazione da parte del consorzio Arcale, incaricato di realizzare le abitazioni, il sindaco aveva chiesto di lasciare accese le caldaie tutta la notte per verificarne il corretto funzionamento. In una delle casette stamattina l’acqua ha ricoperto i pavimenti. 

casetta-sae-allagata-sarn-13-488x650

casetta-sae-allagata-sarn-4-488x650

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X