Gazebo hi-tech per Ussita:
“Ci faremo il Consiglio comunale”

SISMA - Inaugurata oggi la prima nuova struttura dopo il terremoto, donata da una cooperativa di Jesi. Si chiama Focotto ed è dotato di wi fi, webcam e riscaldamento. Il sindaco Marco Rinaldi: "simbolo della voglia di ripartire"
- caricamento letture
image_1-650x485

L’inaugurazione del gazebo

 

image

 

Si chiama Focotto il gazebo dotato di wifi gratuito e webcam che sarà da oggi il nuovo punto di ritrovo per chi è rimasto a Ussita dopo il terremoto. Un tetto e un cerchio di panchine con tanto di riscaldamento. La città riparte da qui. Con la prima struttura nuova dopo il sisma che nasce per riunire insieme ussitani, volontari e forze dell’ordine impegnate nella zona rossa. L’idea è dell’imprenditore Carlo Capecci, la donazione della cooperativa jesina Csg facility management. Il presidente della cooperativa Massimo Stronati lo chiama «un piccolo gesto per immaginare la rinascita di questa comunità». Ma per il sindaco Marco Rinaldi è un vero e proprio «simbolo per la nostra voglia di ripartire, un segno di speranza. Qui potremo fare il prossimo Consiglio comunale». Focotto è stato inaugurato questa mattina. Insieme al sindaco anche il presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo, l’assessore regionale alla Protezione civile Angelo Sciapichetti, l’onorevole Emanuele Lodolini, il consigliere regionale Francesco Micucci, il presidente della Provincia di Pistoia Rinaldo Vanni (che ha fatto una donazione a Ussita), il direttore della cooperativa Csg Francesca Capecci e il direttore di Confcooperative Marche Mauro Scattolini



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X