Fiastra incorpora Acquacanina,
sì dell’assemblea regionale

UNIONE COMUNI - Concluso con il voto di oggi l'iter per la fusione, dopo il voto popolare dello scorso maggio
- caricamento letture
I due sindaci Giancarlo Ricottini e Claudio Castelletti brindano all'unione

I due sindaci Giancarlo Ricottini e Claudio Castelletti brindano all’unione

 

Il Consiglio regionale ha approvato oggi la proposta di legge, ad iniziativa della Giunta, per l’incoporazione del Comune di Acquacanina in quello di Fiastra. Con 23 voti favorevoli (contrari Zaffiri e Malaigia della Lega Nord) e dopo una sospensione della seduta per la predisposizione di un emendamento. Le opposizioni, infatti, hanno ravvisato alcune incongruenze nel testo, prima fra tutte quella relativa all’istituzione del Municipio di Acquacanina.
Nel corso del dibattito sono intervenuti i consiglieri Luca Marconi (Udc), Gianni Maggi (M5s), Piero Celani (Fi), Sandro Bisonni (Gruppo Misto), Sandro Zaffiri, l’assessore Fabrizio Cesetti, che ha inteso ribadire la volontà espressa dalle popolazioni dei due Comuni direttamente interessati. Conclusioni del presidente Luca Ceriscioli, che ha sottolineato l’importanza delle fusioni, garantendo comunque l’identità dei territori attraverso i Municipi.

I due enti locali, dopo aver gestito in forma associata molteplici funzioni e servizi, hanno promosso il procedimento per arrivare all’incorporazione. Con successive deliberazioni è stato indetto il referendum che si è tenuto il 22 maggio 2016, fornendo un risultato positivo. Alla Regione è stato chiesto, quindi, di approvare la legge per il completamento dell’iter e di poter accedere a tutti i benefici previsti dalla vigente normativa per i Comuni incorporanti. Il nuovo ente locale manterrà la denominazione di Fiastra. Relatori Francesco Giacinti, che ha illustrato la situazione del suo complesso e Jessica Marcozzi, che ha sollevato i dubbi tecnici relativi all’istituzione del Municipio di Acquacanina



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X