Maceratese in B o la Tardella vende

LEGA PRO - La presidentessa biancorossa sembrerebbe intenzionata a cedere la società. Sfumata la trattativa con un imprenditore del sud Italia, adesso si è fatta avanti una cordata umbra. Solo in caso di promozione tra i cadetti, e conseguente incasso del lauto contributo della Lega, la dottoressa sarebbe disposta a ripartire e ricostruire da capo staff tecnico e dirigenziale
- caricamento letture
La presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

La presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

 

di Andrea Busiello

Se la Maceratese non approderà in serie B la presidente Tardella sembrerebbe orientata a vendere la società. Con l’eventuale salto di categoria le casse societarie avrebbero un respiro importante dato il lauto contributo previsto dalla Lega Calcio per la cessione dei diritti televisivi (oltre 4 milioni di euro) mentre in caso di Lega Pro la situazione sarebbe diversa per varie motivazioni. La prima di natura squisitamente economica visto che l’appeal della terza serie non è lo stesso di quello offerto dalla cadetteria e la ricerca di sponsorizzazioni importanti non sarebbe semplicissima e di ciò non ne ha mai fatto mistero la stessa presidente, spiegando spesso quanto dispendioso possa essere portare avanti da sola una società di Lega Pro. La seconda per motivazioni organizzative e strutturali perchè alla fine di questa stagione la Maceratese dovrà ripartire da zero (leggi il commento di Enrico Scattolini).

L'allenatore della Maceratese Cristian Bucchi sempre più vicino al Perugia

L’allenatore della Maceratese Cristian Bucchi sempre più vicino al Perugia

Bucchi è sempre più vicino al Perugia, il ds Spadoni è stato esonerato in corso d’opera e l’amministratore delegato Marco Nacciarriti si è dimesso la scorsa settimana. Oltre a ciò, gran parte dei calciatori in rosa quest’anno alla fine del campionato andranno verso altri lidi. Con quale spirito la presidente Tardella, oltre a mettere mano al portafogli, potrà ricostruire da capo un giocattolo delicato per giocare ancora in terza serie? Ed allora, stando ai rumors di radio mercato, sembrerebbe che la presidentessa biancorossa abbia da tempo fatto circolare negli ambienti sportivi la notizia che la società è alla ricerca di un compratore. Nei mesi scorsi l’offerta sembrerebbe essere arrivata da un imprenditore del sud ma alla fine non se n’è più fatto niente. Adesso ad avvicinare il presidente della Maceratese sembrerebbe esserci un gruppo di imprenditori umbri disposti a rilevare la società e darle nuova linfa in vista di un eventuale campionato di Lega Pro. Nel frattempo la squadra si prepara nel migliore dei modi per questo delicato rush finale: domenica alle 18 la sfida interna con il Santarcangelo, dove i tifosi della Curva Just hanno chiamato a raccolta la città, prima di iniziare i play off la settimana successiva con la gara secca dei quarti di finale (leggi la situazione in vista dei play off).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X