Medioleasing chiede
sequestro conservativo
per 15 milioni di euro

CRAC BANCA MARCHE - Nell'ambito dell'azione di responsabilità avviata contro 14 persone tra ex amministratori, membri del Cda, sindaci, società di revisione e tecnici
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

banca marche 3

 

Nell’ambito dell’azione di responsabilità da 87 milioni di euro avviata ad Ancona da Medioleasing spa contro 14 persone tra ex amministratori, membri del Cda, sindaci, società di revisione e tecnici, la controllata di Nuova Banca Marche, in amministrazione straordinaria, ha chiesto un sequestro conservativo da 15 milioni di euro a carico di nove soggetti, contestando un “primario ruolo assunto nella causazione del danno” e “gravi indizi di rarefazione della loro garanzia patrimoniale”. Il ricorso si discuterà il 21 giugno. L’istanza di sequestro riguarda Giuseppe Barchiesi (ex direttore generale), Michele Ambrosini (ex presidente Cda), Pietro Paccapelo (presidente del collegio sindacale), Tonino Perini, Lauro Costa (presidenti e membri Cda), Massimo Bianconi e Claudio Dell’Aquila (membri Cda), Giovanni Caruso e Francesca Di Marino (sindaci). Nel mirino ci sono 28 affidamenti, deliberati tra il 2006 e il 2012.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X