Asino sbranato nella notte
“Temo siano stati i lupi”

MONTEFANO - L'animale, un esemplare di 4 anni, di nome Ninetto, è stato aggredito tra ieri e mercoledì notte. Era nel recinto dell'azienda agricola Selva Leona, in contrada Petritoli. Sparite tre caprette. Parla la proprietaria
- caricamento letture
La zona dove si trova l'azienda agricola

La zona dove si trova l’azienda agricola

 

L'asino Ninetto rimasto ferito

L’asino Ninetto rimasto ferito

 

Sbranato nella notte lo trovano ferito al collo e all’addome. Grave un asino di un’azienda agricola biologica di Montefano, “Selva Leona”. Per la proprietaria si tratterebbe di lupi. «C’erano le impronte – dice Fiordalisa Staffolani – ne abbiamo trovate diverse, grosse. Temo siano i lupi». L’animale, un esemplare di 4 anni, di nome Ninetto, è stato aggredito tra ieri e mercoledì notte. Era nel recinto dell’azienda, in contrada Petritoli, insieme ad un secondo asino che è riuscito a trovare un riparo. «Sono sparite anche tre caprette – continua Staffolani – nella stessa notte. Forse sono fuggite dallo spavento nella boscaglia. Ipotizziamo l’attacco di un branco di lupi. C’erano diverse impronte. Abbiamo denunciato tutto ai carabinieri e alla guardia forestale». L’azienda, che si occupa di culture biologiche e di onoterapia, un tipo di pet therapy praticata utilizzando asini nelle attività con i disabili, si trova in aperta campagna e nella stessa zona si è verificato mesi fa un altro attacco di lupi. «Hanno colpito un gregge – dice Staffolani – a mezzo chilometro da noi, nel comune di Filottrano. Il pastore ha fatto fare l’esame del dna sulle carcasse trovate e l’esito ha chiarito che sono stati i lupi. Per ora teniamo i nostri animali dentro ma siamo preoccupati. Escludiamo l’ipotesi che possa essere stato un cane. Ci siamo informati e nella zona non ci sono cani selvatici che girano e le impronte da noi trovate sono più grandi di quelle riconducibili ai cani».

(Mar. Ve.)

Una delle impronte trovate

Una delle impronte trovate

 

Il recinto dove stanno i due asini dell'azienda

Il recinto dove stanno i due asini dell’azienda



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X