Sblocca Italia, arrivano 12 milioni
per rotatoria e sottopasso

CIVITANOVA - Stralciato il cavalcavia, arriva l'ok per il nuovo progetto della Quadrilatero. Si risolverà il problema del passaggio a livello di via Carducci. Trasferta romana per il Comune che ha avuto garanzie dal ministero. Costamagna: "L'unico intoppo potrebbe derivare dalla necessità di valutazione di impatto ambientale". Lavori al via a maggio
- caricamento letture
ss77 uscita civitanova

L’uscita della strada statale 77 a Civitanova

 

il vice ministro Nencini (a destra) con Costamagna e il sindaco Corvatta

Il vice ministro Nencini (a destra) con Costamagna e il sindaco Corvatta

 

di Laura Boccanera

Sottopasso e rotatoria conclusi entro l’inizio del 2017. Il Comune porta a casa opere per 12milioni di euro dalla trasferta romana. Questa mattina il sindaco Tommaso Corvatta, il vice sindaco Giulio Silenzi, assieme all’assessore Marco Poeta, al presidente del consiglio Ivo Costamagna, al dirigente Stefano Stefoni, con Regione, Provincia (presente Pettinari) hanno incontrato i vertici tecnici del ministero dei Trasporti per il cronoprogramma relativo alle opere per la parte terminale della Quadrilatero. Stralciato il cavalcavia, il nuovo progetto è stato approvato dal ministero e questa mattina nella conferenza dei servizi a cui hanno partecipato anche i responsabili delle Ferrovie e il presidente della Quadrilatero, è emerso che i soldi e le tempistiche per la cantierabilità entro i primi mesi del 2016 ci sono. Il progetto prevede la realizzazione, a partire dal prossimo mese di maggio, della rotatoria all’uscita della strada statale 77 e subito di seguito i lavori per il sottopasso in via Carducci.

Si tratta di opere per 12 milioni di euro, di cui 6milioni e 800mila euro circa per la rotatoria e 5milioni 200 mila euro per il sottopasso, tutto a carico del governo che ha inserito i nuovi lavori nel programma dello Sblocca Italia. La nuova dirigente del ministero ha stilato alla delegazione civitanovese un cronoprogramma strettissimo e da rispettare che prevede entro il 30 ottobre la presentazione di tutti gli atti e pareri e la firma della convenzione da trasmettere al ministero. Dopo 15 giorni si aprirà e chiuderà in giornata una conferenza dei servizi per approvare e finanziare il progetto che sarà affidato alla Strabag già contraente generale per i lavori lungo la Civitanova-Foligno. «E’ tutto pronto – ha commentato soddisfatto Ivo Costamagna che tramite Nencini ha incassato il via libera del governo – l’unico intoppo potrebbe derivare dalla necessità di valutazione di impatto ambientale per il sottopasso e per questo già domani andremo in Regione per capire se sarà necessario. Tale eventualità slitterebbe i termini».

Il passaggio a livello di via Carducci a Civitanova

Il passaggio a livello di via Carducci a Civitanova

Sempre secondo il crono programma entro il 31 dicembre le pratiche burocratiche dovrebbero essere terminate e a maggio si potrà già partire con i lavori: si comincerà con la rotatoria fino alla fine dell’estate per poi passare al sottopasso ferroviario su via Carducci eliminando il passaggio a livello e terminare entro i primi mesi del 2017. Spesso quel tratto è soggetto a manutenzione straordinaria da parte delle ferrovie con code che si formano a causa di malfunzionamenti che regolano l’apertura e la chiusura delle sbarre dopo il passaggio del treno della tratta Civitanova-Albacina.

L’ufficio tecnico del Comune ha studiato una bozza di viabilità alternativa durante i lavori: per la rotatoria non vi saranno chiusura al traffico e realizzando l’opera per stralci la corsia di uscita della superstrada rimarrà aperta fino al completamento di metà rotonda, così da poter poi sfruttare i nuovi lavori e completare poi l’opera. Diverso il discorso per il sottopasso: in quel caso gran parte del traffico verrà deviato su lungomare sud e per chi esce dalla strada statale su via Einaudi, via Del Casone e via Dante Alighieri che subiranno il peso maggiore di traffico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X