Il Palas si chiamerà Eurosuole Forum
Ercoli firma la sponsorizzazione

CIVITANOVA - ll nome iniziale era Pala Eurosuole ma non sembrava piacere alla città, da qui la modifica. Ma il titolare dell'azienda di suole firma anche la sponsorizzazione alla Lube. Il sindaco Corvatta: "Ci siamo chiariti, superata una certa ritrosia pur avendo visioni diverse"
- caricamento letture

palas inaugurazione bambini (3)

 

Il sindaco Tommaso Corvatta e Germano Ercoli

Il sindaco Tommaso Corvatta e Germano Ercoli

 

di Laura Boccanera

Non sarà Palaeurosuole, ma Eurosuole Forum. “C’è l’idea dell’antica piazza greca, è più elegante”. Soddisfatto Germano Ercoli per la firma del contratto di sponsorizzazione del palazzetto che ora vede il nome della sua azienda campeggiare sul tetto dell’impianto sportivo dove gioca la Lube. E’ stato ufficializzato stamattina in sala giunta l’accordo raggiunto per l’intitolazione dell’impianto tra la Palas, società che ha in gestione la struttura, e la Eurosuole dell’imprenditore Germano Ercoli (LEGGI L’ARTICOLO).

Ad effettuare l’annuncio il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, lo stesso Ercoli, Giuliano Ginnobili della Palas Srl, il vicepresidente della Lube volley Albino Massaccesi e il segretario generale del Comune Piergiuseppe Mariotti. L’intesa ha durata quinquennale, per un importo di 60mila euro l’anno. «Abbiamo scelto il termine forum perché rende l’idea di uno spazio di incontro e di aggregazione – ha esordito l’imprenditore – ci auguriamo che questo impianto sia luogo di incontri per la comunità civitanovese e non solo. Abbiamo deciso di investire nell’intitolazione del palazzetto perché riteniamo un importante veicolo l’abbinamento del nostro nome a quello di una società prestigiosa come la Lube Volley, protagonista ai massimi livelli in Italia e in Europa».

«La Palas ha gestito in prima persona la trattativa per la denominazione della struttura – ha puntualizzato il sindaco Tommaso Claudio Corvatta – noi abbiamo collaborato ed effettuato una ricerca di mercato per valutare possibili i interessati. Non ci dispiace che l’affare sia stato concluso con un’azienda di Civitanova, il fatto che l’imprenditoria locale decida di investire nel palazzetto è un dato di grande importanza. Credo possano esserci vantaggi reciproci, in termini di notorietà per la Eurosuole e di tranquillità economica per la società che gestisce il palasport».

da sinistra Giuliano Ginnobili della Palas, il segretario comunale Piergiorgio Mariotti, il sindaco Tommaso Corvatta, Germano Ercoli e Albino Massaccesi

da sinistra Giuliano Ginnobili della Palas, il segretario comunale Piergiorgio Mariotti, il sindaco Tommaso Corvatta, Germano Ercoli e Albino Massaccesi

Il nome iniziale Pala Eurosuole per i giorni in cui è circolato non sembrava piacere troppo alla città (come si legge anche nei commenti su Cronache Maceratesi), da qui la scelta della modifica. «Ercoli è stato il primo interlocutore a formulare un’offerta seria – ha aggiunto Giuliano Ginnobili – fino ad oggi l’impianto ha ospitato solo partite della Lube, ma c’è tutta l’intenzione di aprirlo ad altri eventi e manifestazioni, sportive e non solo. Oltre ai 10 giorni per il Comune e ad un giorno nel 2016 per i 40 anni della fondazione di Eurosuole abbiamo in programma anche una convention di due giorni con un’associazione cattolica». Ma il nome di Eurosuole non campeggerà solo sul tetto del palazzetto. Ercoli ha unito il suo marchio anche alla Lube Volley staccando, pare, un sostanzioso assegno per la partnership sulle magliette: «L’accordo con Eurosuole ci sembra un’ottima soluzione – la conclusione di Massaccesi – l’azienda tra l’altro da quest’anno è anche sponsor della Lube e il loro marchio comparirà sulle maglie della squadra. Il forum non deve essere il palazzetto della Lube, ma di tutta Civitanova e del territorio. Noi siamo totalmente disponibili a qualsiasi utilizzo, ferma ovviamente la necessità della struttura per allenamenti e gare interne». Giunge così al termine una lunga trattativa caratterizzata anche, voci di corridoio lo confermano, da una certa ritrosia sul nome del patron di Eurosuole come sponsor del Palas da parte dell’amministrazione per questioni di carattere politico e per una certa distanza di vedute su molti temi. Alla fine però si è arrivati alla sintesi. E il sindaco stesso che non si nasconde dietro a questa verità: «Con gli Ercoli abbiamo avuto un chiarimento, eravamo scettici, non c’è un’identità di vedute, ma abbiamo ascoltato le rispettive posizioni e chiarito alcuni equivoci» – ha detto Corvatta. «La mia visione politica non deve influire sulle scelte per un territorio – ha ribadito Ercoli – l’azienda è un patrimonio della città, ho risanato quanto successo nel 1992, non lo si usi a pretesto, do lavoro a oltre 200 famiglie, non dico che mi si debba dire bravo, ma mi sembra di aver fatto molto».

(foto Ciro Lazzarini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X