L’addio a Dante Cecchi
Uno studio lo ricorderà
Era l’uomo che amava la cultura

MACERATA - Pochi intimi alla cerimonia funebre alla quale ha preso parte anche il sindaco Romano Carancini: "Era uno dei padri dell'identità maceratese". Il Centro studi storici maceratesi dedicherà a lui una rievocazione per non dimenticarlo
- caricamento letture
Funerale Dante Cecchi_Foto LB (11)

Dante Cecchi portato via alla fine della cerimonia

cecchi 2

Dante Cecchi

di Sara Santacchi

(foto di Lucrezia Benfatto)

Tanto amato in città e ricordato per la sua grandezza umana e culturale, Dante Cecchi è stato salutato per l’ultima volta oggi pomeriggio nella chiesa di San Francesco, a Macerata,  da pochi intimi. Una cerimonia semplice, intima con amici stretti, il sindaco Romano Carancini, i figli e i compagni di studi di una vita hanno accompagnato l’addio del professore di Macerata scomparso a 94 anni (leggi l’articolo). “Il Centro studi storici maceratesi affiderà a un apposito studio la rievocazione dell’amico che grazie al suo amore per la cultura non dimenticheremo mai – così ha voluto ricordarlo Alberto Meriggi, vice presidente del Centro – A Treia per molti anni l’illustre professore è stato membro dell’Accademia georgica. Ha mostrato senza mai risparmiarsi amore e passione, sempre coltivata con zelo e dedizione, per la storia locale e la propria terra spesso trascurata. Tanto da divenire lui stesso ispiratore e modello di tanti scritti”. Il sindaco Romano Carancini lo ha definito: “Uno dei padri dell’identità maceratese. Sono qui in rappresentanza dell’intera cittadinanza per salutare un gigante di questa città che ha saputo interpretare con altruismo la nostra identità lasciando rispetto, affetto e una memoria che Macerata saprà custodire”. Commosso il ricordo del professore Carlo Pongetti, docente dell’Università di Macerata e deputato alla Deputazione di Storia patria delle Marche: “Il professore Cecchi è sempre stato legato a questa città. In occasione del 50esimo del centro studi la deputazione ha sottolineato il suo ruolo nell’aver costruito una rete fino a quel punto soprattutto anconetana. Ha sempre voluto mantenere la seconda posizione nei più importanti istituti nonostante la sua grandezza – ha detto – grazie alla quale avrebbe potuto pretendere la presidenza. Eppure ha sempre favorito le nuove leve, rimanendo un passo in dietro e portando con orgoglio la sua carica di vice. Un uomo di cultura a tutto tondo al quale la Deputazione ha dedicato la carica di Deputato onorario”. Cordoglio è stato espresso anche dall’Accademia dei Catenati. Presenti anche Ciaffi, un ex parlamentare, storico, ed esponente della Dc e poi del Pd, Giuseppe Sposetti presidente della Fondazione Giustiniani Bandini.

Il sindaco di Macerata Romano Caranicni

Il sindaco di Macerata Romano Caranicni

Con una nota il presidente della Provincia Antonio Pettinari si è unito al dolore per la scomparsa di Dante Cecchi: “Ricordando l’alto profilo culturale, morale, umano e l’attaccamento totale alla nostra terra del professore Dante Cecchi. Addolorato esprimo cordoglio alla famiglia, anche da parte dell’amministrazione provinciale e sono consapevole della grande perdita che oggi deve sopportare la nostra comunità. Uomo di cultura amabile, studioso in senso lato, politico, scompare col professor Cecchi una figura poliedrica e, nello stesso tempo, semplice e dedita al servizio della propria collettività. Mancheranno, a tutti noi, i suoi contenuti, la sua eleganza, la sua brillante maniera di vivere in questo mondo: un mondo che ha saputo anche ritrarre con gioviale sagacia nelle sue numerose commedie dialettali. Ma ci mancheranno anche, e sempre di più, questi profili di uomini che hanno fatto grande la nostra provincia. Con grandissimo affetto e profonda stima”.

Funerale Dante Cecchi_Foto LB (3)

Carlo Pongetti

Funerale Dante Cecchi_Foto LB (1)

Alberto Meriggi

Funerale Dante Cecchi_Foto LB (9)

Pochi intimi hanno rivolto l’ultimo saluto a Dante Cecchi

Funerale Dante Cecchi_Foto LB (5)

Funerale Dante Cecchi_Foto LB (10)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X