Maceratesi al voto:
i numeri delle amministrative

MACERATA - Oltre 36mila elettori (16.927 uomini e 19.209 donne). 369 i giovani che andranno al voto per la prima volta domenica 31 maggio (eventuale ballottaggio il 14 giugno). Ecco il fac-simile delle schede elettorali
- caricamento letture

comune_macerata_voto_elezioni_urnaDomenica 31 maggio i maceratesi saranno chiamati alle urne per l’elezione del presidente della giunta regionale, del sindaco e per il rinnovo dei consigli regionale e comunale. Saranno 36.062 gli elettori maceratesi per le votazioni regionali (16.909 maschi e 19.153 femmine), mentre per le comunali potranno votare 36.136 elettori, 16.927 uomini e 19.209 donne. La differenza è dovuta ai 74 cittadini europei (18 uomini e 56 donne), residenti a Macerata, che hanno chiesto di essere iscritti nelle specifiche liste elettorali aggiunte ed esercitare il diritto di voto per eleggere il governo della città.

Sono nove i candidati sindaco (4 uomini e 5 donne) e ben 607 i candidati consiglieri comunali (leggi l’articolo con tutti i nomi).

Sono invece 369 i giovani maceratesi che andranno al voto per la prima volta (186 maschi e 183 femmine che hanno maturato il diritto di voto dopo le ultime consultazioni europee di maggio 2014). Il più giovane tra i ragazzi compirà 18 anni il 30 maggio mentre tra le ragazze l’elettrice più giovane raggiungerà la maggiore età lo stesso giorno delle consultazioni elettorali, domenica 31 maggio. Per la prima volta in queste elezioni amministrative 2015 si applicheranno le norme in materia di contenimento delle spese degli enti locali che prevedono la riduzione del numero di consiglieri e degli assessori comunali.

Per il nostro Comune i consiglieri comunali passano dagli attuali 40 a 32 mentre il numero degli assessori dai potenziali 12, scende a 9. Si vota solo nella giornata del 31 maggio, dalle 7 alle 23. Subito dopo la chiusura, nei 44 seggi dislocati nelle scuole cittadine e presso l’ospedale civile, prenderanno il via le operazioni di spoglio delle schede del Consiglio e del Presidente della Regione Marche. Il giorno successivo, lunedì 1 giugno, dalle 14, al via invece lo spoglio per l’elezione del Consiglio comunale e del sindaco. L’eventuale turno di ballottaggio per il sindaco di Macerata è fissato per domenica 14 giugno. 

Il fa c simile della scheda elettorale per le comunali

Il fa c simile della scheda elettorale per le comunali

Si vota con due schede distinte, una di colore verde per la Regione , una di colore azzurro per il Comune. Nel sito della prefettura www.prefettura.it/macerata è disponibile il fac-simile delle due schede elettorali. Per la Regione l’elettore può esprimere il suo voto per una delle liste, tracciando un segno nel relativo rettangolo, e per il candidato a presidente sostenuto dalla lista prescelta, tracciando un segno sul simbolo o sul suo nome. Si può votare anche solo per il presidente (il voto si intende espresso anche a favore della coalizione) o solo per la lista (il voto si estende poi anche al candidato collegato) e si può esprimere un solo voto di preferenza scrivendo il cognome o il nome e cognome di uno dei candidati a Consigliere regionale compreso nella lista votata. Per la Regione non è ammesso il voto disgiunto e non è previsto il ballottaggio. Il voto per il Comune si può invece esprimere diversi modi. Tracciando un segno solo sul simbolo di una lista (si estende in tal modo la preferenza anche al candidato sindaco ad essa collegato), tracciando un segno sul simbolo della lista ed esprimendo al massimo due preferenze per i candidati compresi nella stessa lista (si assegna in tal modo il voto alla lista e al sindaco collegato). Nel caso di espressione di due preferenze, esse devono riguardare candidati di sesso diverso pena l’annullamento della seconda preferenza. Si può anche votare tracciando un segno solo sul simbolo o sul nome del candidato a sindaco (si assegna solo il voto al sindaco e non alle liste collegate) o in modo disgiunto, votando la lista e indicando eventuali preferenze per due candidati di sesso diverso di quella lista e contemporaneamente barrando il simbolo o il nome di un candidato sindaco non collegato alla lista votata (il voto si intende espresso sia per il candidato sindaco sia per la lista e i candidati consiglieri indicati dall’elettore). Per poter votare l’elettore dovrà esibire la tessera elettorale, insieme a un documento di riconoscimento. In caso di smarrimento della tessera, potrà essere richiesto un duplicato all’ufficio elettorale (viale Trieste, 24 tel. 0733.256268/420) aperto tutti i giorni dalle 8,30 alle 12,30. Si invitano gli elettori a verificare da subito il possesso della tessera ed eventualmente a richiederne al più presto il duplicato, evitando di concentrare tali richieste nei giorni di votazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X