Lube pronta per il doppio colpo
In arrivo Stoytchev e Kaziyski

VOLLEY MERCATO - I biancorossi sembrano aver deciso di non confermare coach Giuliani (destinato a Perugia insieme a Parodi) e puntare fortemente su allenatore e schiacciatore dell'Itas Trento. Il ds Recine verso la riconferma, vicino anche Birarelli
- caricamento letture
Stoitchev e Kazyiski sembrano essere a un passo dalla Lube

Stoitchev e Kazyiski sembrano essere a un passo dalla Lube

di Andrea Busiello

Recine in, Giuliani out. Sembra profilarsi questa ipotesi per la Lube della prossima stagione. La proprietà vuole costruire una squadra fortissima capace di vincere in Italia e in Europa e per farlo sembra avere le idee abbastanza chiare dopo qualche settimana di riflessione. Alberto Giuliani non dovrebbe essere riconfermato sulla panchina dei biancorossi e il suo futuro potrebbe essere a Perugia: a seguire il tecnico di San Severino con ogni probabilità anche lo schiacciatore Simone Parodi. Il nuovo allenatore della Lube sembrerebbe essere Radostin Stoytchev. Il 45enne tecnico bulgaro dell’Itas Trento si sta giocando lo scudetto nella serie di finale contro Modena ed è sicuramente uno dei migliori allenatori del mondo.

Alberto Giuliani sembra destinato a Perugia

Alberto Giuliani sembra destinato a Perugia

Il suo curriculum parla da solo: basti vedere le tre Champions League e i quattro Mondiali per Club conquistati. Con l’arrivo di Stoitchev un altro campione approderebbe in biancorosso: il 30enne bulgaro Matey Kaziyski ha sempre seguito il suo mentore e non lascerebbe solo il tecnico anche nella prossima avventura. Per dare l’ufficialità a una doppia operazione di mercato complessa come quella che porterebbe Stoitchev e Kazyiski alla Lube bisogna però prima aspettare la fine del campionato, con Trento avanti 2 a 1 nella serie della finale Scudetto contro Modena. Dal Trentino non sarebbero gli unici arrivi: infatti la società ha da tempo messo gli occhi su Emanuele Birarelli per avere un centrale italiano (ai saluti Dragan Stankovic) e l’operazione, anche questa, sembra destinata ad andare in porto. Con Kazyiski e Juantorena come schiacciatori la Lube si proporrebbe di diritto come una delle squadre più forti dell’intero pianeta per la prossima stagione. Probabile la riconferma di Fei come centrale e l’addio (temporaneo?) all’opposto Giulio Sabbi e al martello Jiri Kovar. Entro la fine della settimana potrebbero esserci le prime conferme ufficiali ma la nuova Lube, a meno di capovolgimenti difficili da ipotizzare, dovrebbe ripartire dal ds Stefano Recine e dalla coppia Stoitckev-Kazyiski.

Il ds della Lube Stefano Recine

Il ds della Lube Stefano Recine

Lo schiacciatore Simone Parodi

Lo schiacciatore Simone Parodi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X